Privacy Policy
Home / Agroalimentare / Vinitaly, Donne del Vino under 40 con vini rivelazioni. Per la Sicilia Giovanna Caruso

Vinitaly, Donne del Vino under 40 con vini rivelazioni. Per la Sicilia Giovanna Caruso

Donne del Vino

(di Angela Sciortino) Le produttrici under 40 dell’associazione Donne del Vino, al Vinitaly 2019 domenica 7 aprile alle 15 presso la sala Tulipano del Palaexpo, hanno dato appuntamento a un centinaio tra giornalisti, master sommelier, buyer e palati esperti provenienti da tutto il mondo per una degustazione che coinvolge otto vini creati da altrettante giovani vignaiole.

L’assaggio è guidato da Ian D’Agata, Senior Editor Vinous, autore di «Native Wine Grapes of Italy» unico libro scritto da un italiano ad avere vinto il premio Louis Roederer International Wine Awards Book of the Year. 

Donne del Vino

Giovanna Caruso

Tra le otto produttici anche la siciliana Giovanna Caruso, 31 anni, delle Cantine Caruso&Minini che presenterà “Naturalmente Bio Perricone”, Rosso Sicilia Igt 2017. 

«Si tratta di una degustazione rivoluzionaria – spiega Donatella Cinelli Colombini, presidente nazionale delle Donne del Vinoe capace di mostrare lo straordinario contributo di valori, creatività e talento apportato dalla nuova generazione dell’enologia italiana. Vini di professioniste sotto i 40 anni di età, nati in zone molto diverse d’Italia, mostrano le scelte coraggiose di giovani donne che, con la loro vicenda personale e le loro scelte enologiche, stanno puntando veramente in alto. Alcuni di questi vini hanno già raggiunto il successo, altri stanno creando delle autentiche tendenze e in certi casi sono delle sorprendenti rivelazioni».

Donne del Vino

Roberta Urso

«Non rappresenterò solamente la mia azienda, ma tutta la Sicilia – dichiara con orgoglio Giovanna Caruso, 31 anni, export manager di Caruso&Minini – e la mia felicità è ancora più grande perché porterò all’attenzione di centinaia di persone un vitigno che fino a qualche tempo fa era a rischio di estinzione: il Perricone, noto anche come Pignatello». Il vitigno vinificato in purezza adesso, seguendo un progetto fortemente dalla giovane Giovanna, è anche simbolo di sostenibilità. «Il Perricone Naturalmente Bio, oltre a essere sostenibile – aggiunge Giovanna Caruso – è un vino che in dosi contenute è amico del sistema cardiovascolare perché le uve del Perricone sono ricche di resveratrolo e piceatannolo».

Afferma Roberta Urso, delegata regionale della Sicilia: «Il Vinitaly è un immancabile appuntamento per le Donne del Vino: importante momento di confronto, incontro, scambio di idee. È una vetrina internazionale dove proporre novità e dare la possibilità di ascoltare le storie dei nostri vini e dei nostri territori, all’insegna della bellezza e delle sostenibilità. Noi, socie della delegazione Sicilia aspettiamo a braccia aperte chi vorrà incontrarci, al padiglione 2, Vini di Sicilia, dal 7 al 10 di aprile». 

Il prossimo appuntamento dell’Associazione Donne del Vino sarà la convention nazionale per la quale l’associazione ha scelto Castiglione di Sicilia (Ct), uno dei borghi più belli d’Italia, sull’Etna, dal 28 al 30 giugno.

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.