Privacy Policy
Home / Eventi / Veal Day a Tremonzelli sulle Madonie. Il gruppo Giaconia presenta il nuovo frigomacello

Veal Day a Tremonzelli sulle Madonie. Il gruppo Giaconia presenta il nuovo frigomacello

Veal Day

(di Angela Sciortino) L’hanno battezzato Veal Day, o molto più semplicemente in italiano, giornata del vitello. Si svolgerà domani, sabato 1° giugno a partire dalle 11 in contrada Puccia Tremonzelli in territorio di Polizzi Generosa, ed è la manifestazione organizzata dal Gruppo Giaconia per presentare ufficialmente il nuovo frigomacello realizzato sulle Madonie dall’Agricola Puccia, una srl del gruppo.

La struttura, un investimento da poco meno di 10 milioni di euro realizzato con la misura 123 del psr 2007-2013 che vede impegnate 60 unità lavorative, è in funzione da settembre, da quando cioè è stata sottoposta a collaudo ed è stata ispezionata dai funzionari europei. È il punto di arrivo e di ultima lavorazione delle carni prodotte nelle cinque aziende zootecniche del gruppo Giaconia, una media tra bovini e suini di 250 capi e di 200 ettari per ciascuna azienda, due in bio e tre in convenzionale. 

Dal frigomacello di contrada Puccia, dove si lavorano bovini, ovini e suini, non escono solo mezzene o tagli già sezionati pronti per la vendita nei banchi macelleria dei quaranta supermercati del Gruppo Giaconia, ma anche porzioni in vaschetta già pronte per la cottura. In questo modo la filiera è tutta controllata dal medesimo soggetto che si occupa anche della vendita finale del prodotto che, facendo leva sulla tracciabilità di tutte le fasi dalla produzione alla lavorazione, può ben essere identificato nella linea carni siciliane.

Il frigomacello di Tremonzelli ha poi di fatto sostituito la funzione dei tanti piccoli macelli comunali che sono stati costretti a chiudere. Per molte amministrazioni comunali, infatti, si è rivelato troppo oneroso l’adeguamento strutturale alla luce dello scarso numero dei capi da macellare.

La posizione strategica della struttura, baricentrica rispetto dall’isola e vicina all’autostrada, la rende anche appetibile per gli allevatori e i macellai fuori zona, tant’è che perfino dal Ragusano sono arrivati capi da macellare.

Con la messa in funzione del frigomacello, infine, può realizzarsi un ambizioso progetto di valorizzazione delle carni siciliane. Si sta lavorando alla creazione di un organismo interprofessionale tra allevatori e trasformatori per mettere in campo qualità e massa critica capace di interessare anche i grandi gruppi. Non a caso a Tremonzelli, al Veal Day è prevista la partecipazione di un rappresentante del VanDrie Group che soddisfa circa il 20% del fabbisogno europeo di carne.

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.