Privacy Policy
Home / Agricoltura / Vaso policonico, la tecnica che semplifica la gestione dell’oliveto. A Ficarra un corso di potatura

Vaso policonico, la tecnica che semplifica la gestione dell’oliveto. A Ficarra un corso di potatura

corso di potatura

(di Luigi Noto) Gestire l’oliveto in modo semplice si può. Basta scegliere la forma di allevamento delle piante più adatta. Per capire come si fa, a Ficarra in provincia di Messina, nel prossimo fine settimana, è stato organizzato un corso di potatura dedicato proprio alla forma di allevamento degli olivi a “vaso policonico”, che rappresenta un sistema di gestione semplificato dell’oliveto.

L’iniziativa è dell’associazione “Sulle tracce del Gattopardo” di Ficarra con il patrocinio del Comune di Ficarra, Città dell’Olio, e dell’Ordine degli Agronomi della provincia di Messina. Anche quest’anno l’evento formativo è dedicato al “Memorial Enzo Ioppolo”, in ricordo di un agronomo che tanto ha contribuito alla promozione e allo sviluppo dell’agricoltura dei Nebrodi. Le attività dimostrative di campo verranno realizzate presso l’azienda olivicola Flortecnica di Basicò.

L’attività formativa (si tratta di un corso di 1° livello) dura complessivamente dodici ore distribuite in quattro ore per tre giorni. Il primo giorno (11 gennaio dalle 16 alle 20 presso il Palazzo Busacca di Ficarra) è dedicato alla teoria, i due successivi giorni di lezione (dalle 9 alle 13) si svolgeranno in campo (azienda olivicola Flortecnica a Basicò) dove i partecipanti potranno mettersi alla prova sotto la guida di un docente esperto. 

Durante le lezioni corso saranno affrontati gli aspetti legati alla potatura di allevamento su piante giovani e di produzione su piante adulte. Il corso è rivolto soprattutto ai giovani, agli operatori del settore, ai tecnici, a coloro che volessero aggiornarsi sulle nuove tecniche colturali dell’olivo e a tutti gli appassionati che vogliono prendersi cura del proprio oliveto. Tre i docenti, agronomi esperti del settore: Piero Catena, Pippo Ricciardo e Alberto Nuzzi. Parteciperà anche Stefano Salvo, presidente dell’Ordine degli Agronomi della provincia di Messina. 

L’adesione deve pervenire entro e non oltre il 9 gennaio; per frequentare bisogna versare un contributo di 45 euro in cui è incluso un pranzo-tavolata a base di prodotti tipici e l’assicurazione per le giornate dimostrative in campo. Potranno partecipare non oltre 25 persone. Alla fine delle tre giornate sarà rilasciato un attestato di partecipazione e agli iscritti all’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Messina saranno riconosciuti 1,5 crediti formativi.

Nella settimana successiva, dal 18 al 20 gennaio, si terrà  anche il corso avanzato “Dal campo al frantoio per produrre olio evo di qualità”, rivolto ai corsisti che hanno già frequentato i corsi di potatura.

Per info 339 7910473 o www.sulletraccedelgattopardo.it