Privacy Policy
Home / News / Riuso scarti della lavorazione delle mandorle, premiato progetto innovativo di UniCt

Riuso scarti della lavorazione delle mandorle, premiato progetto innovativo di UniCt

Palmeri Cibus Tec

(di Redazione) Un riconoscimento nazionale è stato assegnato ad un progetto di ricerca dell’Università di Catania.

Rosa Palmeri docente di Scienze e tecnologie alimentari nel Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente, è stata premiata al Cibus Tec, uno degli eventi fieristici più importanti a livello internazionale per le tecnologie alimentari che si è svolto a Parma nei giorni scorsi, grazie ad un progetto innovativo sul riutilizzo delle acque di pelatura delle mandorle e dell’endocarpo, la pellicina marrone caratteristica della mandorla sgusciata. 

Le acque di pelatura, attualmente considerate uno scarto, vengono invece considerate un vero e proprio sottoprodotto, nell’ambito di un’industrializzazione inclusiva che riduce il consumo idrico senza incidere negativamente sui costi di produzione. Inoltre, l’utilizzo degli skin – la cuticola scura che le ricopre – con il loro contenuto significativo in polifenoli, consente la formulazione di prodotti sostenibili, quali alimenti funzionali, in grado di apportare beneficio a chi li consuma e in generale ridurre gli sprechi.

Il progetto, presentato insieme con Daniele Romano, presidente dell’Ordine regionale dei Tecnologi alimentari di Sicilia e Sardegna, e con l’azienda Damiano Organic, è stato selezionato nell’ambito di un concorso indetto dall’Ordine nazionale dei Tecnologi alimentari finalizzato a premiare tre proposte innovative nella trasformazione, nel confezionamento e nella logistica per tutti i settori dell’industria alimentare e delle bevande, coerenti con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per il 2030.

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.