Privacy Policy
Home / Archivio per “Trapani”

Archivi

Crisi del vino da tavola siciliano, la Cia chiede l’intervento delle istituzioni

vino da tavola

(di Redazione) Mentre il vino siciliano certificato miete successi e convince i consumatori europei e d’oltreoceano, c’è in Sicilia una grossa fetta della produzione che rimane invenduta in cantina e che preoccupa non poco i viticoltori. Attualmente il prezzo del vino comune – una volta identificato dalla normativa come “vino da tavola” – in Sicilia è ancora sotto i 2 euro per ettogrado, circa 15-20 centesimi al litro. Lo scorso anno andava un pò meglio: veniva venduto a 40-45 centesimi, ma il prezzo era, comunque, sempre inferiore rispetto alla media calcolata dall’Ismea (54 centesimi). L’allarme sulla crisi di mercato legata alla sovrabbondanza di produzione su tutto il territorio nazionale, era già stato lanciato dai vertici della Cia Sicilia Occidentale. A distanza di qualche settimana, la…

Coop Colomba Bianca, bollettino meteo e consigli via sms ai soci per viticoltura di qualità|Video

(di Redazione) Nelle vigne rinate dopo il terremoto della Valle del Belìce, e in quelle che dalle colline degradano verso il mar Mediterraneo, i quasi 2500 viticoltori di “Colomba Bianca biocantine siciliane“ coltivano uve di qualità grazie alle moderne tecnologie. Rilevazioni con centraline collegate ad un sistema Gps, che fornisce in tempo reale i dati ad una task force di agronomi ed enologi, consente, infatti, ai soci della cantina sociale di essere aggiornati via sms sulle condizioni meteo ottimali per i vitigni e di ottenere informazioni su come affrontare i cambiamenti climatici in arrivo, siccità e alluvioni comprese. «Coltiviamo le nostre viti sui terreni risorti dopo il terremoto del 1968 che ha colpito la Valle del Belìce: un’esperienza che ci ha fatto capire che è possibile ottenere il meglio non soltanto grazie al clima favorevole della…

Alluvioni nel Trapanese e gelate nel Nisseno e nel Ragusano, approvata la proposta di declaratoria

gelate nel Ragusano

(di Redazione) Alluvioni dello scorso autunno nella provincia di Trapani, e gelate dei primi di gennaio in quelle di Caltanissetta e Ragusa: il governo regionale ha approvato la proposta di declaratoria per il riconoscimento dello stato di calamità naturale. Gli eventi alluvionali che si sono registrati tra il 31 ottobre e il 10 novembre del 2018 nel Trapanese hanno provocato danni alle strutture per circa 5,4 milioni di euro. Il provvedimento in questione prevede aiuti in conto capitale e l’esonero parziale del pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali dell’impresa danneggiata e dei lavoratori dipendenti. Il ministero delle Politiche agricole dovrà ora pronunciarsi sul riconoscimento delle somme. «Completiamo il ciclo di delibere per le proposte di declaratoria per gli eventi alluvionali che si sono registrati in…

Nocellara del Belìce, l’olivicoltura di qualità tra tradizione, innovazione e sostenibilità

Nocellara-del-Belìce

(di Redazione) L’associazionismo e le prospettive commerciali che si possono aprire a chi sceglie di affrontare i mercati in forma aggregata. Ma anche la salvaguardia e la cura l’attenzione alla salute dei consumatori e degli operatori. Di questo si parlerà durante il convegno su “Olivicoltura: Tradizione, Innovazione e Sostenibilità” che si svolgerà venerdì 29 marzo alle 18,30 a Campobello di Mazara (Tp) nell’ex Chiesa dell’Addolorata. Il convegno è organizzato dalla Op “OlioOliva” in collaborazione con l’Istituto regionale Vino e Olio e la locale amministrazione comunale. Dopo i saluti di Vincenzo Cusumano, direttore Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia, quelli del sindaco Giuseppe Castiglione e di Daniela Lima di Fare Ambiente Sicilia, Movimento Ecologista Europeo. I lavori, moderati da Giacomo Alberto Manzo, prevedono gli interventi dell’agronomo Leo Prinzivalli, della…

Focus vini Sicilia: workshop dell’Ice a Trapani sui mercati cinese e canadese

Focus vino Sicilia

(di Redazione) Si terrà giovedì 28 (inizio ore 9,00) il workshop “Focus vini Sicilia”, presso la sede di Sicindustria (via Mafalda di Savoia, 26) di Trapani. Organizzato da Ice – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, nell’ambito del Piano Export Sud 2 e in collaborazione con Sicindustria/Een, l’incontro è destinato a piccole e medie imprese, cooperative, start-up, consorzi e reti di impresa delle Regioni cosiddette meno sviluppate. Obiettivo del seminario è quello di fornire alle aziende informazioni sui trend di consumo dei mercati cinese e canadese grazie a collegamenti in streaming con gli uffici Ice di Pechino e di Montreal, ma anche analizzare altri mercati di sbocco rilevanti per il prodotto siciliano e capire come affrontarli in maniera vincente. Un esperto…

Anche in Sicilia la prima festa delle Donne del Vino. Appuntamenti il 2 marzo a Marsala e a Noto

Donne del Vino Sicilia

(di Redazione) Le “Donne del Vino” italiane, in concomitanza con la giornata della donna (8 marzo) hanno deciso di dedicare la settimana compresa tra il 2 e il 9 marzo alla loro prima festa. La delegazione siciliana delle “Donne del Vino” ha aderito all’iniziativa nazionale dell’Associazione e ha programmato per sabato 2 marzo due diverse iniziative, una a Marsala e l’altra a Noto.  «Sabato 2 marzo noi Donne del vino di Sicilia racconteremo il nostro universo, fatto di vino, vigna, territori e tanto entusiasmo», dice Roberta Urso, delegata regionale dell’associazione. Il racconto sarà pubblico all’interno di due luoghi di divulgazione della cultura del vino: le Enoteche della Strada del Vino di Marsala e della Val di Noto. Le Donne del Vino si racconteranno attraverso le etichette più…

Pure in Sicilia si versano #lacrimedilatte. Da Poggioreale monta la protesta degli allevatori siciliani

(di Angela Sciortino) Oggi a Poggioreale, domenica 17, invece, si ripete al Dittaino, vicino l’Outlet Village. La prossima settimana, almeno a quanto si vocifera tra gli allevatori, una protesta analoga si svolgerà nel Ragusano. Stamattina, su un terreno limitrofo alla fondovalle Palermo-Sciacca, come previsto, un nutrito gruppo di allevatori ha versato tremila litri di latte. La protesta dei pastori siciliani, dunque, monta e cavalca l’onda lunga di quella dei colleghi sardi. Pochi i punti di contatto tra Sicilia e Sardegna in tema di pastorizia. L’unica cosa che accomuna le due regioni sono i prezzi del latte a picco e i costi di produzione in continua ascesa e la presenza di troppo prodotto straniero, prevalentemente rumeno che inquina il mercato locale sia in termini di prezzo…

La protesta dei pastori sardi contagia la Sicilia. Domani azione dimostrativa a Poggioreale

protesta Poggioreale

(di Angela Sciortino) Pochi o molti ancora non si sa. Certamente confusi. Per ora una sola cosa è certa: un centinaio di allevatori della Sicilia occidentale si sono dati appuntamento domattina, 15 febbraio, a Poggioreale. Qui, davanti a telecamere e curiosi, sverseranno 6 mila litri latte, perfettamente in sintonia con quanto hanno fatto in questi giorni gli allevatori della Sardegna. Il sindaco di Poggioreale, Mimmo Cangelosi, ammette di non averne avuto ancora, fino alle 9,30 di oggi, alcuna comunicazione ufficiale. E probabilmente altrettanto è successo con forze dell’ordine locali e Digos. «Sono venuto a conoscenza dell’iniziativa soltanto ieri, durante una chiacchierata al bar con alcuni miei concittadini. Di ufficiale ancora nulla», racconta il primo cittadino della cittadina trapanese. «Non pensavo che un’azione dimostrativa in un’area privata…

Psr 2014-20, sondaggio on line tra gli agricoltori promosso da Cia Sicilia occidentale

Sondaggio Psr Sicilia

(di Redazione) A poco meno di 2 anni dalla chiusura del Piano di Sviluppo Rurale 2014/2020 la Cia Sicilia Occidentale ha deciso di lanciare sulla propria pagina Facebook un sondaggio online tra gli agricoltori siciliani. Dopo l’annuncio fatto dalla Regione sull’assenza di fondi a disposizione per nuovi bandi per alcune misure (in particolare modo per gli interventi a superficie e indennità compensativa, ndr) e vista l’incertezza che sta accompagnando l’insediamento di centinaia di giovani agricoltori, la Cia Sicilia Occidentale ritiene importante, in questo momento, fare un primo bilancio sui contenuti e la gestione dei fondi europei, per capire dove eventualmente si è sbagliato e dove si può ancora intervenire. Agli agricoltori il sondaggio pone un semplice quesito a cui rispondere con un sì o con…

Per gli associati Cia Sicilia occidentale il nuovo servizio di consulenza sugli illeciti bancari

illeciti bancari

(di Redazione) La Cia Sicilia Occidentale ha siglato una convenzione con lo studio GFG Consulting di Palermo per tutelare aziende e privati da eventuali illeciti bancari, sia che si tratti di mutui che di conti correnti. La convenzione che riguarda gli associati Cia delle province di Trapani e Palermo, ma è comunque estendibile in tutta Italia, prevede la verifica gratuita di eventuali irregolarità commesse dalla propria banca e/o istituto di credito. Sarà importante, per la verifica gratuita, che l’associato, quando si rivolge all’operatore della Cia, porti con sé tutta la documentazione che riguarda il suo rapporto con la banca. Tra i servizi in convenzione, anche la verifica sui leasing, i contenziosi con Riscossione Sicilia, conti correnti, mutui e le segnalazioni alla Centrale rischi. Tra gli…

1 2 3 6

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.