Privacy Policy
Home / Archivio per “Siracusa”

Archivi

Difesa fitosanitaria sostenibile e produzioni bio, a Siracusa tecnici e ricercatori a confronto

difesa bio

(di Luigi Noto) L’impiego di metodologie di lotta a basso impatto ambientale sta diventando ormai una realtà-necessità in molte aziende e comparti agricoli. L’obiettivo è noto e in gran parte condiviso: assicurare un futuro sostenibile all’agricoltura. Per questo le produzioni agricole si stanno orientando sempre di più verso il minor impatto privilegiando la difesa di tipo biologico. Ma per fare questa scelta bisogna essere preparati e consapevoli. Un dibattito sul tema dell’agricoltura biologica è in programma a Siracusa per il prossimo 19 dicembre alle 9 presso l’Urban Center (via Nino Bixio 1/a). “Strategie di lotta biologica in Sicilia ai fini di una difesa fitosanitaria sostenibile”, organizzato da Cia Sicilia Sud Est, Distretto Agrumi di Sicilia ed Aiab Sicilia, sarà l’occasione per divulgare le opportunità che derivano dall’impiego…

Traguardo vicino per il pomodoro di Pachino Igp: sfiorati i 10 milioni di chili

pomodoro di Pachino Igp

(di Luigi Noto) Manca poco per arrivare a 10 milioni di chili. Per il Pomodoro di Pachino Igp si avvicina dunque un importante traguardo. Dai dati forniti dall’Istituto Zooprofilattico sperimentale che è l’ente terzo deputato alla certificazione, risulta che il pomodoro di Pachino a marchio Igp certificato nella campagna 2017-2018 è aumentato di circa il 13 per cento passando dalle 864 tonnellate della campagna 2016/2017 alle 979 di oggi. «L’importante  traguardo raggiunto – spiega il presidente del Consorzio Salvatore Lentinello – rappresenta il risultato di un lavoro incessante svolto nell’areale di produzione da azienda piccole, medie e grandi unite dal valore della produzione di un’eccellenza a marchio territoriale. Ci aspettavamo un aumento, supportato anche dall’inserimento delle due nuove tipologie del plum e mini plum che…

Fondo di solidarietà per i danni dell’alluvione. Chiesta la deroga all’obbligo assicurativo

fondo di solidarietà

(di Luigi Noto) Lo stato di calamità sarà esteso anche ai territori di Piazza Armerina nell’Ennese e di Alcamo, in provincia di Trapani. E verrà richiesta pure per questi due territori lo stato di emergenza. Nel frattempo è cominciata la triste conta dei danni. Dai sopralluoghi dei tecnici degli Ispettorati provinciali dell’agricoltura che non sono ancora terminati, i danni alle aziende agricole si manifestano davvero pesanti. Le produzioni più colpite sono quelle orto-frutticole di qualità, con prevalenza di agrumeti e frutteti, oltre alle colture in pieno campo e in serra. Di fronte a questa catastrofe le armi della politica regionale sono però spuntate: non può agire con fondi propri, qualora ce ne fossero a sufficienza, perché verrebbero considerati aiuti di stato e quindi soggetti a…

Alluvione, proclamato lo stato di calamità. Per l’agricoltura Roma dichiari l’emergenza

agrumeto- alluvione

(di Redazione) Sei milioni di euro a favore delle Province e dei Comuni che hanno subito pesanti danni dall’alluvione di questi ultimi giorni. Sono i primi provvedimenti decisi dal governo regionale, convocato d’urgenza ieri pomeriggio a Palazzo d’Orleans dal presidente Nello Musumeci, allargato ai dirigenti della Protezione civile, dell’Ambiente, della Programmazione, del Bilancio e della Struttura contro il dissesto idrogeologico. «La situazione – sottolinea il governatore – è davvero difficile e drammatica, migliaia di aziende, soprattutto agricole, sono in ginocchio. Bisogna subito dare un segnale concreto, ai sindaci ed alla gente colpita, affinchè non si sentano soli». In particolare, il governo ha deciso che un milione di euro, dai fondi di bilancio, sia destinato agli enti locali colpiti dalla calamità da utilizzare in lavori di…

Nubifragio nella Sicilia orientale. Attivate le procedure per la calamità naturale

(di Redazione) È il secondo in pochissimi giorni. Il nubifragio che ha colpito la Sicilia orientale nelle ultime ore ha letteralmente messo in ginocchio molte aziende agricole. È grave la situazione in provincia di Ragusa per la quale il presidente dei deputati Questori all’Ars, Giorgio Assenza, ha chiesto urgentemente il riconoscimento della stato di calamità naturale. «L’agricoltura, ovvero una fra le principali fonti di reddito di tutto il Ragusano – specifica Assenza – è praticamente in ginocchio dopo il secondo dei due nubifragi che hanno procurato danni ingentissimi a distanza di pochissimi giorni l’uno dall’altro: da Modica a Scicli, da Pozzallo a Ispica, quest’ultimo cataclisma naturale condensatosi in partenza dalla zona di Rosolini, ha danneggiato strutture e proprietà private ma anche infrastrutture pubbliche a partire…

Pulizia degli alvei di fiumi e torrenti. Al via lavori per altri 5 milioni di euro

pulizia degli alvei

(di Redazione) Ventidue interventi urgenti per la pulizia degli alvei di fiumi e torrenti. Li ha disposti il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci nella qualità di commissario per il dissesto idrogeologico – dopo i primi quattro progetti già autorizzati nel Ragusano – in altre sei province dell’Isola (Agrigento, Caltanissetta, Enna, Messina, Siracusa, e Trapani) per oltre cinque milioni di euro. Anche in questo caso, le priorità sono state individuate dagli uffici del Genio civile, che eseguirà i lavori entro metà dicembre. Le risorse stanziate sono dell’Autorità di bacino del distretto idrografico della Sicilia, appena istituita su proposta del governo regionale dopo decenni di ritardo rispetto al resto d’Italia. Dopo anni di incuria, abbandono e degrado, dunque, si interviene per eliminare situazioni di pericolo che possono…

Messa in sicurezza del territorio. Dal Ministero dell’Ambiente 44 milioni per lavori in Sicilia

frana lavori

(di Redazione) Oltre quarantaquattro milioni di euro per la riduzione del rischio idrogeologico e contro l’erosione costiera arriveranno presto in Sicilia. Sono il frutto di un aggiornamento dell’Accordo di programma tra la Regione Siciliana e il ministero dell’Ambiente, che è stato recentemente ratificato dalla Giunta di governo. «Si tratta – sottolinea il governatore Musumeci – di interventi urgenti e prioritari per la salvaguardia della vita umana e per la sicurezza delle infrastrutture, del patrimonio ambientale e culturale. In alcuni casi sono nuove opere, in altri manutenzioni ordinarie e straordinarie. Purtroppo nell’Isola, in molte aree, il territorio è a rischio e senza efficace tutela e prevenzione, come spesso nel passato è avvenuto, il pericolo di tragedie è elevato. Ecco perché, fin dall’insediamento, il mio governo ha…

Uva da tavola rovinata dal cracking. Produttori in ginocchio lanciano l’Sos alla Regione

crisi uva da tavola-Catania

(di Angela Sciortino) In difficoltà il comparto dell’uva da tavola siciliana. Tutta colpa del cracking, lo “spacco” degli acini, la fisiopatia capace di compromettere la qualità dei grappoli rendendoli non commercializzabili. Le lacerazioni della buccia degli acini, infatti, non si limitano al danno estetico, ma diventano anche facili punti d’ingresso per agenti di marciumi e muffe. La fisiopatia si è presentata in modo massiccio quest’anno in Sicilia e ha colpito tutte le coltivazioni di uva da tavola della regione. Ma il fenomeno si è manifestato soprattutto nell’areale di Mazzarrone, tanto che il Comune della provincia di Catania qualche settimana fa ha già richiesto alla Regione il riconoscimento dello stato di calamità. La crisi che ha colpito i produttori siciliani dell’uva “Italia” venerdì scorso, 5 ottobre, è stata…

Planeta e le Vie dei Tesori: venti appuntamenti in tutta la Sicilia

Planeta e Le Vie dei Tesori

(di Redazione) Promuovere progetti culturali durevoli e di grande respiro insieme a partner uniti da una comune visione, nei luoghi del cuore e aggiungere voci attive al bilancio sociale dell’azienda: questo il senso della partecipazione di Planeta a “Le Vie dei Tesori”. Perché, come sa bene chi vive a Palermo e passando davanti il teatro Massimo non può non ricordarlo, “L’arte rinnova i popoli e ne rivela la vita. Vano delle scene il diletto ove non miri a preparar l’avvenire”. “Planeta e i Tesori” accompagnerà il Festival che in dodici anni ha aperto e raccontato centinaia di siti, molti dei quali inesplorati, prima soltanto nella città di Palermo, trasformando la città in un unico museo diffuso, ora in tutta l’Isola, con un percorso che è…

Il Consorzio Igp Pachino mira alla crescita della base sociale e lancia il Progetto Produttore

Igp Pachino

(di Redazione) Gratuita fino al 31 dicembre prossimo. Per convincere i produttori di pomodoro ad entrare a far parte del Consorzio Igp di Pachino, la quota d’ingresso sarà temporaneamente azzerata. A darne notizia è l’organismo di tutela annunciando il via libera al “Progetto Produttore” che dopo la recente approvazione all’unanimità da parte del Consiglio di amministrazione, è in vigore dal 15 luglio. Per iscriversi – si spiega in una nota – basterà inoltrare candidatura all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia in modo da ottenere la certificazione a marchio Igp Pachino e presentarla alla segreteria del Consorzio. Anche per i confezionatori – spiegano dal Consorzio – è stata individuata una formula d’ingresso “promozionale” e agevolata: per essi, infatti, è stato previsto l’abbattimento del 75% della quota di…

1 2