Privacy Policy
Home / Archivio per “Palermo”Page 16

Archivi

Torna all’Orto Botanico di Palermo Zagara di primavera, l’appuntamento con il giardinaggio

zagara di primavera

(di Redazione) Tutto pronto per la XVI edizione della Zagara di primavera, con l’apertura al pubblico prevista per venerdì 23 dalle 9 alle 19, quando si riapriranno i cancelli di via Lincoln per la mostra mercato del florovivaismo promossa dall’Orto Botanico di Palermo, il fiore all’occhiello del Simua, il Sistema museale d’Ateneo. Zagara di primavera, giunta ormai alla sedicesima edizione, è per i palermitani un appuntamento molto atteso: la mostra-mercato del giardinaggio e del florovivaismo organizzata all’interno dell’Orto Botanico e aperta alla partecipazione di vivaisti-produttori italiani e stranieri, è un’occasione ghiotta per gli appassionati del verde e del giardinaggio e per i collezionisti di piante. Per i vivaisti è l’opportunità di presentare le loro collezioni di piante e fiori poco noti, insoliti, curiosi, rari, indigeni…

A Palermo la prima Consulta italiana per la gestione forestale responsabile

gestione-forestale

(di Redazione) Domani alle 10,30, presso l’aula magna del Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell’Università di Palermo la presentazione della “Consulta per la Gestione Forestale Responsabile in Sicilia”. Si tratta della prima consulta d’Italia che mette insieme mondo accademico, istituzioni, associazioni, sindacati, studenti e laureati e che tratta di un tema importante e tanto dibattuto come la gestione dei boschi. La “Consulta per la Gestione Forestale Responsabile in Sicilia” è costituita da istituzioni, organizzazioni e associazioni che a vario titolo sono coinvolte, direttamente o indirettamente, in attività di formazione, ricerca, volontariato, rappresentanza sindacale nell’ambito della pianificazione, della gestione e della tutela delle risorse forestali in Sicilia. La Consulta, spiegano gli organizzatori, si propone come interlocutore delle istituzioni regionali competenti per promuovere in Sicilia una politica…

Seminare il futuro!, appuntamento a Camporeale con l’agricoltura sostenibile

seminare-il-futuro!

(di Redazione) Torna il prossimo 10 marzo a Camporeale, ” Seminare il futuro! “, la semina collettiva con il metodo a spaglio di semi provenienti da agricoltura biologica e biodinamica, organizzata dalla cooperativa Valdibella giunta alla settima edizione. Sarà seminata la Timilìa, detta anche Tumminìa, un grano antico siciliano che proviene da un processo di selezione naturale senza nessuna manipolazione genetica.La porzione di terreno seminata verrà contraddistinta da uno striscione sul quale i partecipanti lasceranno la propria firma: fino alla trebbiatura, potranno tornare a seguire la crescita del cereale. L’iniziativa, nata in Svizzera nel 2006 da un’idea di Ueli Hurter, agricoltore biodinamico, e di Peter Kunz, selezionatore di cereali biologici, oggi si svolge in numerosi paesi del mondo. Ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul…

Formazione apicoltori: corso per la produzione di polline a Trappeto (Pa) e Venetico (Me)

polline

(di Redazione) Non solo miele. Dall’allevamento delle api si può ricavare anche il polline che, tra i diversi prodotti dell’alveare, è caratterizzato da un interessante valore aggiunto. Ma per produrlo in forma professionale bisogna conoscere metodi e strumenti. Così la sezione siciliana della Fai, Federazione apicoltura italiana, per incoraggiare la produzione di polline non alternativa ma collaterale al miele, organizza un corso di formazione ad hoc destinato agli apicoltori. Il corso teorico-pratico che tratta della tecnica di produzione del polline è tenuto da Aldo Metalori, uno dei massimi esperti del settore, ed è rivolto agli apicoltori che vogliono migliorare la loro professionalità e accrescere il reddito aziendale. Per superare le difficoltà logistiche (la Sicilia è grande e mal collegata) il medesimo corso verrà prima tenuto a…

Il 10 febbraio a Palermo la 2a giornata della biodiversità siciliana

biodiversità

(di Angela Sciortino) Quanta biodiversità c’è ancora nell’agricoltura siciliana? Quanta ne conoscono e ne apprezzano i consumatori? Chi volesse cercare risposta a queste domande può partecipare alla 2a edizione della Giornata della biodiversità siciliana che si svolgerà a Palermo il 10 febbraio presso lo Spazio Tre Navate dei Cantieri Culturali della Zisa. L’iniziativa che si svolgerà dalle 11 alle 23,00 è organizzata dal Movimento Azzurro Sicilia (il referente è l’agronomo Guido Bissanti) in collaborazione con l’associazione Volontari per la Terra, l’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della provincia di Palermo ed è patrocinato dal Comune di Palermo e dall’Esa, Ente di Sviluppo Agricolo della Regione Siciliana. Durante la giornata saranno presenti, oltre alle aziende siciliane del settore agricolo, le società ed imprese e anche…

Cossentino, presidente Cia Pa e Tp: siccità e burocrazia le nostre peggiori minacce

Congresso-Cia-Pa-e-Tp

(di Angela Sciortino) Grandi invasi semivuoti. Situazione simile per i laghetti aziendali in altura. Sorgenti asciutte. Da tre inverni piove pochissimo. Lo spettro della siccità ormai è calato sulle campagne siciliane ed è il tema più fa discutere gli agricoltori. Il dato e la preoccupazione degli agricoltori è emersa con tutta la sua gravità nel corso dell’assemblea elettiva della delegazione Palermo-Trapani della Cia, la Confederazione Italiana Agricoltori, che si è svolta lo scorso 26 gennaio ad Alcamo nella sala conferenze della Banca Don Rizzo. nel corso della settima assemblea elettiva, convocata per discutere sul tema “Agricoltura: innovare per un futuro sostenibile”, è stato eletto all’unanimità Antonino Cossentino che, unico candidato, dopo i primi quattro anni di mandato ha incassato la piena fiducia da parte degli…

Anche l’ Ordine degli agronomi per Palermo Città della Cultura 2018

Ordine-agronomi-Pa-Orlando

(di Angela Sciortino) L’ Ordine dei dottori agronomi e forestali della provincia di Palermo farà parte del tavolo interistituzionale di Palermo Città della Cultura 2018 e sarà promotore di attività ed eventi. L’invito è arrivato direttamante dal sindaco Leoluca Orlando durante l’incontro che si è svolto lo scorso 19 gennaio a Palazzo Comitini tra lo stesso Orlando e una delegazione dell’ Ordine guidata dal presidente Paola Armato che in quella occasione ha offerto la disponibilità per un’ampia collaborazione istituzionale al fine di promuovere lo sviluppo sostenibile della città sui temi ambientali, dell’agricoltura e della selvicoltura urbana, per migliorare i servizi al cittadino e promuovere e valorizzare la cultura del proprio patrimonio ambientale. «Per traguardare questi obiettivi – ha dichiarato la presidente Armato – l’ Ordine degli…

A Palermo gli alberi monumentali più grandi della Sicilia. Ma Catania ne conta di più

(di Angela Sciortino) Non è il notissimo castagno dei cento cavalli di Sant’Alfio, l’albero più grande della Sicilia. La sua circonferenza è certamente considerevole (22 metri) ma non è da primato. I veri campioni si trovano a Palermo e sono due Ficus macrophylla (in italiano Fico magnolioide). Il più grande si trova all’interno di Villa Garibaldi a Piazza Marina e vanta un diametro di 36 metri, il secondo in ordine di grandezza (34 metri di diametro) si trova nel quartiere dello Zen al civico 710 di via Sandro Pertini. Quello di villa Garibaldi, alto 21 metri, è stato inserito nell’elenco degli alberi monumentali italiani non solo per età e dimensioni, ma anche per forma e portamento, valore ecologico, architettura vegetale, valore storico, culturale, religioso e…

I frutti antichi, patrimonio nascosto di quello che fu la Conca d’Oro

(di Redazione) Di frutti antichi dell’agro palermitano e delle tradizioni agricole ormai in disuso si parlerà nel pomeriggio (14,30) di oggi, mercoledì 20 dicembre, nell’Aula magna del Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali di viale delle Scienze. Nel seminario intitolato “Il patrimonio nascosto: viaggio attraverso le cultivar e i frutti antichi siciliani” organizzato da Onda universitaria con Agroethica si ripercorreranno tempi ormai perduti in cui lo stretto legame della città con il mondo rurale si concretizzava con l’entità centrale definita “u jardinu”: un complesso costituito da un arboreto multiplano, formato da un agrumeto dominante, da nespoli, olivi ed altre essenze, ognuna delle quali espleta una determinata funzione all’interno del sistema arboreto. Dell’agro palermitano a tutti noto come Conca d‘Oro è rimasto ormai ben poco: l’urbanizzazione…

Due siciliane tra le mille più dinamiche imprese europee dell’agroalimentare

imprese

(di Redazione) Due imprese siciliane sono state inserite dal London Stock Exchange Group nella lista delle mille società per azioni europee più dinamiche del 2017, tra quelle non quotate in Borsa, per il settore Food & Drink. La Borsa di Londra ha premiato il valore e la capacità di innovazione di Flott, azienda ittica che opera nella frazione marinara di Aspra a Bagheria (Pa), e la Anastasi srl di Bronte (Ct), leader nel settore agroalimentare e in particolare del pistacchio, l’oro verde di Bronte. L’azienda bagherese è leader in Italia e all’estero per la trasformazione del pescato, la brontese utilizza tecnologie e sistemi di gestione della qualità tra i più moderni che ne fanno un’impresa leader nella commercializzazione e lavorazione del pistacchio. Le due imprese…

1 14 15 16 17 18 20

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.