Privacy Policy
Home / Archivio per “Messina”

Archivi

Messa in sicurezza del territorio. Dal Ministero dell’Ambiente 44 milioni per lavori in Sicilia

frana lavori

(di Redazione) Oltre quarantaquattro milioni di euro per la riduzione del rischio idrogeologico e contro l’erosione costiera arriveranno presto in Sicilia. Sono il frutto di un aggiornamento dell’Accordo di programma tra la Regione Siciliana e il ministero dell’Ambiente, che è stato recentemente ratificato dalla Giunta di governo. «Si tratta – sottolinea il governatore Musumeci – di interventi urgenti e prioritari per la salvaguardia della vita umana e per la sicurezza delle infrastrutture, del patrimonio ambientale e culturale. In alcuni casi sono nuove opere, in altri manutenzioni ordinarie e straordinarie. Purtroppo nell’Isola, in molte aree, il territorio è a rischio e senza efficace tutela e prevenzione, come spesso nel passato è avvenuto, il pericolo di tragedie è elevato. Ecco perché, fin dall’insediamento, il mio governo ha…

Brucellosi e tubercolosi bovina. La provincia di Messina la peggiore d’Italia

brucellosi bovina

(di Luigi Noto) La provincia di Messina bollata come “la più malata d’Italia”. Lo scrive la Commissione Europea a proposito della brucellosi e tubercolosi bovina in Sicilia rispondendo ad una interrogazione dell’europarlamentare siciliano del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao. Nell’interrogazione sono state chieste delucidazioni circa la non ammissibilità del programma di eradicazione in Sicilia dichiarata dalla Commissione nel 2011 per la mancata esecuzione di una campagna di vaccinazione. Secondo quanto affermato dalla Commissione Ue, infatti, alla Sicilia sarebbero stati assegnati fondi da destinare appunto all’eradicazione di queste zoonosi, ma gli effetti purtroppo sono sotto gli occhi tutti. La Sicilia, secondo i dati dell’Unione, rimane la regione italiana più colpita con quasi il 3 per cento di aziende infette da brucellosi bovina e ovicaprina (dati 2017) e…

Cinque milioni di euro per la dorsale dei Nebrodi a servizio del turismo naturalistico

Dorsale dei Nebrodi

(di Redazione) Sessantaquattro chilometri di sentieri per valorizzare la cosiddetta dorsale dei Nebrodi che da Floresta va a Mistretta. Opere di ingegneria naturalistica, senza modificare né la percezione del paesaggio nella sua integrità storico-culturale, nè alterare la biodiversità dell’area di intervento. Lo prevede il progetto da cinque milioni di euro per la rifunzionalizzazione del tratto Portella Mitta – Portella Femmina Morta – Serra Merio predisposto dal Parco dei Nebrodi e già trasmesso all’Ufficio gare (Urega) di Messina per la procedura di affidamento dei lavori. «Saranno interventi – evidenzia il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci – su un percorso già esistente da riqualificare, senza impatto ambientale e che si integreranno perfettamente con l’habitat circostante. Vogliamo rendere più fruibili scenari naturali, pressoché incontaminati, sviluppando nuovi segmenti…

Ottobrando, i prodotti tipici dei Nebrodi in festa a Floresta

ottobrando

(di Redazione) Quattro weekend all’insegna del buon cibo dei Nebrodi a Floresta, in provincia di Messina. Torna Ottobrando,  la manifestazione organizzata dall’amministrazione comunale che, arrivata alla quattordicesima edizione, per tutto il mese di ottobre mette in fila quattro sagre dedicate di volta in volta a un diverso prodotto tipico locale con degustazioni, animazione, musica e stand. Nel centro storico cittadino sarà allestito un percorso espositivo con prodotti tipici, artigianato, manufatti artistici, angolo giochi per bambini, mercatino del collezionismo e delle curiosità, oltre ad animazione e show. Si comincia domenica 7 ottobre con la Sagra dei “fasola a crucchittu”. Poi si prosegue sabato 13 e domenica 14 con la Sagra del suino nero dei Nebrodi, domenica 21 con la Sagra dei funghi e, infine, sabato 27…

Planeta e le Vie dei Tesori: venti appuntamenti in tutta la Sicilia

Planeta e Le Vie dei Tesori

(di Redazione) Promuovere progetti culturali durevoli e di grande respiro insieme a partner uniti da una comune visione, nei luoghi del cuore e aggiungere voci attive al bilancio sociale dell’azienda: questo il senso della partecipazione di Planeta a “Le Vie dei Tesori”. Perché, come sa bene chi vive a Palermo e passando davanti il teatro Massimo non può non ricordarlo, “L’arte rinnova i popoli e ne rivela la vita. Vano delle scene il diletto ove non miri a preparar l’avvenire”. “Planeta e i Tesori” accompagnerà il Festival che in dodici anni ha aperto e raccontato centinaia di siti, molti dei quali inesplorati, prima soltanto nella città di Palermo, trasformando la città in un unico museo diffuso, ora in tutta l’Isola, con un percorso che è…

Olio Dop Monte Etna: verso l’ampliamento dell’areale di produzione

Dop Monte Etna

(di Luigi Noto) L’Etna è diventato un brand conosciuto e ricercato. Sinonimo di produzioni di qualità e non di massa. Di cura del prodotto e del territorio. Sulla scia del successo del vino prodotto sui fertili versanti del vulcano, anche l’olio vuole giocare le sue carte. Esiste già una Dop Monte Etna, ma è forse troppo piccola e troppo “esclusiva” per permettere l’imbottigliamento di volumi capaci di imporsi e farsi apprezzare sul mercato. Ma a tutto c’è un rimedio. E in questo caso la soluzione il Consorzio Dop Etna l’ha trovata. Sarebbe utile ampliare ai comuni del versante est del vulcano la produzione dell’olio Dop Monte Etna e modificare la componente del 35 per cento, includendo altre cultivar autoctone siciliane e una minima variazione agli…

La Terra incontra il Mare: l’agroalimentare siciliano in barca a vela

(di Redazione) Durerà 15 giorni e toccherà le isole minori e alcune delle principali località turistiche della costa settentrionale della Sicilia. È la mini-crociera in barca a vela per promuovere e sostenere le imprese siciliane del comparto ittico e agroalimentare che privilegiano metodi di lavorazioni artigianali e rispettosi della sostenibilità ambientale. La lunga gita in barca di quattro giovani palermitani è il cuore del progetto di co-marketing “La terra incontra il mare” ideato da Manfredi Barbera titolare della “Premiata Oleifici Barbera” di Palermo e messo in campo dal Cofiol, il Consorzio filiera olivicola presieduto da Alessandro Chiarelli, su incarico del Dipartimento Regionale della Pesca. Coinvolte alcune aziende partner: Coalma, azienda di lavorazione e trasformazione di prodotti del mare, partecipa con il tonno rosso del Mediterraneo…

Forum di animazione del Gal Nebrodi Plus a Capo d’Orlando

Forum Gal Nebrodi Plus

(di Redazione) Si svolgerà venerdì 20 luglio 2018, alle ore 19 a Capo D’Orlando Marina, presso il nuovo porto turistico, il forum promosso dal Gal Nebrodi Plus e dal Comune di Capo D’Orlando. Interverranno il sindaco di Capo D’Orlando Franco Ingrillì, il presidente del Gal Nebrodi Plus Francesco Calanna, il direttore Generale del Gal Nebrodi Plus Giuseppe Mazzullo, la coordinatrice della Rete del Gusto e dell’Accoglienza sui Nebrodi, Giusi Maniaci e l’assessore regionale alla formazione Roberto Lagalla con cui si potrà approfondire la conoscenza del piano della formazione sul territorio di competenza del Gal. L’iniziativa si inquadra nel calendario di animazione promosso dal Gal per presentare al territorio di propria competenza le prossime misure che saranno messe a bando. Le misure avranno come beneficiari sia gli enti pubblici e tutto il…

Presto in pista le misure Psr Sicilia e Feasr del Gal Nebrodi Plus

Forum Gliaca Gal Nebrodi Plus

(di Redazione) Informazione ed approfondimento su due segmenti che hanno l’obiettivo condiviso della crescita e sviluppo del territorio. Con questo obiettivo è stato organizzato dal Gal Nebrodi Plus il Forum di animazione che si è tenuto ieri, 28 giugno, presso la Riviera del Sole a Gliaca di Piraino. Oggetto di discussione durante l’incontro sono state le misure che prossimamente saranno messe a bando, dal Gal Nebrodi Plus, e alle quali potranno accedere sia pubblici che privati. Inoltre, l’occasione è servita per presentare al territorio la prima esperienza delle Terre Di Dioniso – Rete del Gusto e dell’Accoglienza del costituendo Contratto di Rete che si è sviluppato sul territorio nebroideo. Numerosa la partecipazione degli amministratori locali e delle imprese del territorio. I lavori sono stati aperti…

Ancora ritardi per premi di bio e agro-ambiente. La protesta degli allevatori

protesta allevatori

(di Angela Sciortino) Dilaga la protesta degli allevatori in Sicilia. Schiacciati dalla crisi, ma soprattutto consumati dalla lunga (e vana) attesa dei pagamenti dei premi previsti dal Psr 2014-2020 per biologico e pagamenti agro-ambientali, un gruppo di imprenditori del comparto zootecnico da diversi giorni occupa la sala consiliare del Comune di Nicosia, in provincia di Enna. Due giorni fa alla protesta si sono pure associati altri allevatori della provincia di Messina che, stanchi di inutili attese, di rassicurazioni beffarde e di snervanti rimpalli di responsabilità tra Regione Sicilia e Agea (l’ente che eroga i fondi comunitari), hanno deciso di occupare il Municipio di Castel di Lucio. E come una valanga che trascina tutto quello che incontra, la protesta adesso ha anche coinvolto gli allevatori di…

1 2 3 4