Privacy Policy
Home / Archivio per “Enna”

Archivi

Aree protette, in arrivo 27 milioni di euro dal Fers Sicilia per 25 progetti

aree protette

(di Redazione) Ventisette milioni di euro per venticinque aree protette dell’Isola. L’assessorato regionale Territorio e Ambiente ha dato il via libera alla graduatoria definitiva del bando dell’azione 6.6.1 del Po Fesr Sicilia 2014-2020. Previsti interventi per la tutela e la valorizzazione di zone in ambito terrestre, marino e paesaggi tutelati. Le risorse saranno destinate agli Enti gestori delle riserve e dei Parchi naturali, alle Associazioni ambientaliste e ai Comuni. «Un altro tassello – commenta il presidente della Regione Nello Musumeci – che si aggiunge al costante lavoro di salvaguardia e valorizzazione del territorio siciliano. Con queste risorse miglioreremo la fruibilità e la capacità attrattiva di alcune delle riserve e dei Parchi naturali più apprezzati di Sicilia». I finanziamenti riguardano il recupero e la realizzazione di…

Un accordo quadro per lo sviluppo della filiera della nocciola siciliana

nocciola

(di Redazione) È stato presentato questa mattina dall’assessore regionale per l’agricoltura, Edy Bandiera, l’accordo quadro della “Filiera della nocciola siciliana”. L’accordo, che vede coinvolti produttori agricoli, organizzazioni di produttori, centri di stoccaggio, imprese di trasformazione e commercializzazione delle nocciole, associazioni di consumatori, università e centri di ricerca,  presenti all’incontro di questa mattina, ha l’obiettivo di promuovere la nocciola di qualità coinvolgendo tutti gli attori della filiera, al fine di rilanciare un comparto che ha straordinarie potenzialità di crescita. Tra gli altri obiettivi dell’accordo: lo sviluppo economico e produttivo del territorio, la salvaguardia dell’ambiente, il contrasto allo spopolamento, la realizzazione di un sistema di certificazione della qualità e di tracciabilità delle produzioni, la valorizzazione e promozione delle produzioni certificate, anche al fine di garantire adeguate remunerazioni…

Nell’azienda silvo-pastoriale di Troina gli asinelli della legalità prendono il posto dei clan

asinelli 1

(di Angela Sciortino) Nei terreni fino a poco tempo in mano ai clan mafiosi da cui traevano cospicui premi comunitari, pascolano adesso più di cento asinelli. Venti sono stati regalati dalla Regione siciliana, gli altri sono stati acquistati grazie a una campagna crowdfunding lanciata su www.laboriusa.it (piattaforma dedicata al servizio della raccolta fondi “dal basso”) che è stata battezzata “legalità di razza”.  Gli asinelli avranno a disposizione ben 4200 ettari, quelli dell’Azienda Speciale Silvo Pastorale, istituita dal comune di Troina nel 1963 per la valorizzazione di questa parte del patrimonio boschivo che ricade nel comprensorio dei Nebrodi. Sono gli stessi che vennero donati alla popolazione locale dal Gran Conte Ruggero quando nove secoli fa fece di Troina la prima capitale normanna di Sicilia e che…

Il Consorzio di Tutela Arancia Rossa fa il punto dell’annata. Bilancio ok e tante iniziative già avviate

Consorzio di Tutela Arancia rossa di Sicilia Igp

(di Redazione) Bilancio in attivo, un importante accordo con Coca Cola e i suoi imbottigliatori, il consolidamento di importanti collaborazioni con aziende italiane del settore della trasformazione dell’arancia fresca in succo quali Ortoromi, Lurisia, Polara, Tomarchio e ancora l’avvio di importanti iniziative per l’export e per tutelare genuinità e tracciabilità del prodotto. Sono questi i risultati sciorinati dal gruppo dirigente nel corso dell’assemblea dei soci del Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia Igp. «L’ultima campagna agrumicola, nonostante i ridotti volumi di produzione, ha reso soddisfatti i nostri soci che, grazie a un prodotto di qualità e pezzatura superiore, riusciranno, da qui a fine campagna, a commercializzare una quantità maggiore di Arancia Rossa di Sicilia Igp, rispetto alla campagna precedente», ha affermato la vicepresidente del consorzio…

Ad Aidone torna Morgantìnon, l’unico concorso riservato agli oli evo siciliani

Morgantìnon

(di Redazione) Venerdì 24 maggio presso il museo di Aidone (En) in occasione del Morgantìnon, il concorso regionale degli oli extravergine di oliva siciliani, si svolgerà un focus sull’olio salutistico. L’iniziativa nasce dall’intesa già collaudata in altre occasioni tra l’Esa, l’Ente di Sviluppo Agricolo e la Lilt, la Lega italiana per lotta i tumori, e grazie alla collaborazione con i partner del progetto Aristoil e numerosi enti territoriali. Sono dieci, infatti, gli eventi programmati in tutta la Sicilia e dedicati alla sensibilizzazione sui corretti stili di vita da adottare quotidianamente per ridurre il rischio di ammalarsi non solo di cancro – che per un terzo dei casi sarebbe prevenibile – ma anche di altre malattie cronico-degenerative. Il format del 24 maggio è un talk show in…

Alluvione, la giunta regionale approva declaratorie dei danni per sette province

alluvione fondo di solidarietà regionale

(di Redazione) La giunta di governo regionale ha approvato le proposte di declaratoria per il riconoscimento dello stato di calamità in sette province dell’Isola colpite – tra il primo ottobre e il quattro novembre del 2018 – da eventi alluvionali che hanno provocato gravi danni al comparto agricolo. Quelli più ingenti, in provincia di Siracusa: sono stati stimati in oltre 91 milioni per le produzioni di agrumi, olio e seminativi e in quasi 59 milioni per le strutture. A 41 milioni di euro ammontano, invece, quelli registrati nell’Ennese: in questo caso, saranno destinati esclusivamente a riparare i danni strutturali subiti dalle aziende. Ad oltre 34 milioni di euro ha portato il calcolo dei danni per il Messinese dove sono state soprattutto colpite le produzioni orticole,…

Obbligo di vaccinazione contro il carbonchio ematico. Tre le province interessate

carbonchio ematico

(di Luigi Noto) Bovini, ovini, caprini, equini e suini allevati in alcuni comuni delle province di Messina, Catania ed Enna dovranno  essere vaccinati obbligatoriamente contro il carbonchio ematico. Si tratta in totale di 6511 bovini, 4527 ovini, 1146 caprini, 7 equini, 506 suini allevati in alcune contrade dei comuni di Maniace, Bronte, Randazzo e Castiglione di Sicilia in provincia di Catania; Roccella Valdemone, Santa Domenica Vittoria, San Piero Patti, Librizzi e Montalbano Elicona in provincia di Messina; Assoro e Agira in provincia di Enna. Il dettaglio delle contrade interessate a questo obbligo previsto dalle norme di polizia veterinaria si trova nel decreto dell’Assessore alla Salute del 13 febbraio scorso pubblicato sull’ultimo numero della Gazzetta Ufficiale della Regione. Le zone circoscritte e descritte nel decreto fanno parte…

La protesta degli allevatori siciliani si diffonde. È la volta del Dittaino

(di Luigi Noto) Ancora proteste degli allevatori siciliani. Oggi, domenica 17 febbraio, come previsto, in tanti si sono dati appuntamento in prossimità dello svicolo Dittaino dell’autostrada Palermo-Catania. Sono arrivati dai Nebrodi, dalle Madonie, dal Vallone nisseno e dall’Ennese. Alcuni striscioni, alcune bandiere con la triscele e latte. Tanto latte versato sull’asfalto. Tra i presenti anche il senatore Fabrizio Trentacoste del Movimento 5 Stelle a cui è stato consegnato l’elenco delle richieste dei pastori siciliani. Al primo punto, come chiedono i sardi, il riconoscimento di un prezzo equo. Gli allevatori siciliani chiedono anche che vengano approvate norme più stringenti per la tracciabilità della provenienza degli ingredienti. E che alle aziende di trasformazione operanti in Italia che hanno ricevuto fondi pubblici per la costruzione dei loro impianti,…

Sbloccato l’iter per completare la diga Pietrarossa. Finirà la sete della Piana di Catania?

Firma accordo per Pietrarossa

(di Redazione) Dopo vent’anni si sblocca l’iter che porterà al completamento della diga Pietrarossa, un’opera ritenuta strategica per garantire un adeguato rifornimento d’acqua ai territori della Piana di Catania. A Palazzo d’Orleans è stato firmato l’accordo grazie al quale il Ministero delle Infrastrutture trasferisce alla Regione Siciliana le somme necessarie – sessanta milioni di euro – per eseguire i lavori sospesi dopo che, agli inizi del duemila, la Procura della Repubblica di Caltagirone emise un provvedimento di sequestro a seguito del ritrovamento di alcuni reperti archeologici nelle vicinanze dell’invaso. A siglarlo, il presidente Nello Musumeci, il direttore del Dipartimento regionale dell’Acqua e dei rifiuti Salvatore Cocina e, in qualità di ente concessionario, il commissario straordinario del Consorzio di Bonifica della Sicilia orientale Francesco Nicodemo. Era…

Torna in Sicilia l’interesse per la frutta in guscio. Il mondo della produzione si organizza

frutta in guscio

(di Angela Sciortino) Dopo anni di crisi e di abbandono, la frutta in guscio ritrova anche in Sicilia nuovo slancio e forte interesse tra produttori e trasformatori. Ed ecco che perfino in Sicilia, dove il comparto della frutta secca, a cominciare da mandorlo e nocciolo (colture tipiche di alcuni areali come il Siracusano e l’Agrigentino per il primo, il Messinese per il secondo) era diventato marginale dal punto di vista economico, viene osservato dagli agricoltori con rinnovato interesse. Agricoltori, coop, consorzi, trasformatori e rappresentanti dei maggiori produttori si incontreranno sabato prossimo, 2 febbraio, alle 10, in una sala dell’Outlet Village di Enna per costituire il Coordinamento regionale della frutta in guscio siciliana. Il Coordinamento ha un obiettivo: gestire al meglio il trend di crescita che…

1 2 3 4

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.