Privacy Policy
Home / Archivio per “Enna”

Archivi

Coldiretti: Giuseppina Fiumefreddo nuova presidente a Enna

Giuseppina Fiumefreddo, 45 anni di Regalbuto, è la nuova presidente Coldiretti Enna.   La Fiumefreddo è stata eletta stamani dall’assemblea. L’imprenditrice, da anni responsabile provinciale Donne impresa, coltiva grano, olive e ortaggi e tra le sue attività spicca anche la produzione di pasta. Sposata con due figli, è impegnata nel sociale. © Riproduzione Riservata

Dissesto idrogeologico: Troina, in gara lavori per completare consolidamento monte Muganà

Una parete ripida caratterizzata da un ammasso roccioso fortemente fratturato che minaccia continuamente la strada sottostante: il tipico scenario sul quale solo l’intervento dell’Ufficio contro il dissesto idrogeologico è davvero in grado di rimuovere il rischio di disastrosi crolli. Ed è quello che è accaduto anche a Troina, il Comune del territorio dell’Ennese situato più in alto. La Struttura commissariale, guidata dal governatore siciliano Nello Musumeci, ha riservato grande attenzione al Monte Muganà, che sovrasta la strada comunale “Maddalena-Liso” ma anche uno dei presidi sanitari dell’Oasi Maria Santissima.   Nel 2018 furono realizzati i primi lavori di consolidamento con una spesa di un milione e 240mila mentre adesso, per completare l’opera, gli uffici di piazza Ignazio Florio hanno bandito la gara dopo un nuovo stanziamento…

Unesco: Troina aderisce alla Rete della Transumanza

Nell’ambito del più ampio programma “Terre Rurali d’Europa”, il comune di Troina nell’Ennese ha aderito al progetto “Parchi, Pastori, Transumanze e Grandi Vie della Civiltà”, nato dall’impegno della famiglia Colantuono e di Nicola Di Niro che, nel 2019, ha portato all’inserimento della transumanza nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Unesco. Il progetto si pone l’obiettivo di valorizzare i territori rurali e di mettere in evidenza la qualità e lo stile di vita di coloro che lo abitano e lo rendono unico: uomini, animali e varietà vegetali. Particolare rilievo assume anche il recupero e riqualificazione del patrimonio storico, culturale, ambientale e delle tradizioni della civiltà agropastorale, delle produzioni tipiche agroalimentari e dell’artigianato, per creare opportunità idonee a favorire l’implementazione di attività multisettoriali, capaci di generare sviluppo del…

Grano tenero: nasce la prima filiera tracciata e certificata della Sicilia

In Sicilia si gettano i semi della prima filiera tracciata e certificata di grano tenero dell’Isola. Sono esattamente 2.000 i quintali di sementi certificati di Anapo, Anforeta e Palesio consegnati dalla Società Italiana Sementi alla Cooperativa Valle del Dittaino, distribuiti ai suoi soci-coltivatori e, con la stagione della semina appena avviata, sparsi su una superficie di circa mille ettari. Da oggi, dunque, l’intero processo di crescita del grano verrà costantemente monitorato da appositi satelliti per seguire lo stato di vegetazione, grazie ad un sistema di precision farming. A suggellare simbolicamente la consegna della sono stati il presidente della Cooperativa Valle del Dittaino Nino Grippaldi ed il coordinatore della Divisione Sicilia di SIS Cristiano Runza, che lo scorso weekend hanno avviato la fase operativa di un…

Pomodoro da industria,negoziato infinito. Cia: “un accordo, al più presto”

crisi vino

E’ uno dei tavoli di trattattiva attualmente più complicati quello tra organizzazioni di produttori e industrie sul prezzo di riferimento per la campagna del pomodoro da industria in corso. Falliti i tenatativi di raggiungere un accordo, adesso il rischio è quello di lavorare a libero mercato. E’ l’allarme lanciato da Cia-Agricoltori Italiani, che, appellandosi al senso di respnsabilità delle parti, sottolinea l’urgenza di un’intesa. “Da informazioni acquisite ci risulta che non ci sono giacenze nei magazzini  -afferma il presidente nazionale di Cia, Dino Scanavino– anche perché, con l’emergenza Coronavirus, il consumo domestico di salse e passate è cresciuto molto, andando a compensare le perdite registrate nel settore Horeca”. I trasformati del pomodoro, tradizionale prodotto da scorta in dispensa, nel periodo acuto del lockdown hanno infatti…

Fauna selvatica: ripartono i centri di recupero della Regione 

fauna selvatica 2

(di Redazione) Sono state sottoscritte presso l’assessorato regionale dell’Agricoltura, le convenzioni tra il Dipartimento regionale dello Sviluppo Rurale, guidato da Mario Candore, e le associazioni ambientaliste che gestiscono i tre centri di recupero della fauna selvatica di proprietà della Regione. Le associazioni interessate sono la Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli), che gestisce i centri di Ficuzza ed Enna e la Man (Mediterranean Association for Nature) responsabile del centro di Messina. Presso i centri di recupero si svolge l’attività di ricovero, cura e recupero degli esemplari di fauna selvatica, molti dei quali appartenenti a specie protette o in via d’estinzione, feriti da cause accidentali o da bracconaggio. È un’attività di straordinaria importanza per la tutela della biodiversità animale, basti pensare che nel 2018 sono stati recuperati…

Troina, il 10 novembre in piazza contro intimidazione al progetto Legalità di razza

legalità di razza

(di Redazione) Al posto degli asinelli hanno fatto entrare le vacche. Esattamente come erano liberi di fare fino a poco tempo fa, quando i 4200 ettari di bosco di proprietà del Comune di Troina erano della disponibilità di alcune famiglie (sempre le stesse) che affittavano i terreni a 15 euro ad ettaro e poi incassavano fino a 400 euro con i finanziamenti europei senza produrre nulla. Oggi che le aziende dei clan sono colpite da interdittiva grazie all’azione di denuncia del sindaco di Troina Fabio Venezia, arriva il gesto di sfida e di intimidazione: nell’azienda agrosilvopastorale che il Comune ha deciso di condurre in proprio senza più concedere in affitto i terreni, nella notte tra il 29 e il 30 ottobre sono stati rotti i…

Turismo nelle aree rurali, bando del Gal Madonie per favorire partenariati stabili

turismo

(di Redazione) Nell’ambito dell’intensa attività di animazione del Gal Isc Madonie durante il mese di ottobre si terranno cinque incontri sia con operatori turistici già presenti sul territorio che con coloro che si accingono a presentare le domande di sostegno sulla sottomisura 6.2 e sull’operazione 6.4.c (Ambito 2) del Piano di Azione Locale dello stesso Gal Madonie. Scopo degli incontri l’illustrazione dei contenuti del bando relativo alla sottomisura 16.3 che, con una dotazione finanziaria di 150 mila euro, si propone di favorire la creazione e/o lo sviluppo di partenariati stabili tra piccoli operatori turistici e del turismo rurale, tour operator e microimprese erogatrici di servizi turistici che operano nel campo della valorizzazione del territorio. La sottomisura, con un contributo pari al 100% a fondo perduto, sostiene la…

1 2 3 5

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.