Privacy Policy
Home / Archivio per “Catania”Page 10

Archivi

L’avocado in Sicilia, alternativa agricola tra moda alimentare e biodiversità

(di Anna Venturini) Ho vissuto molti anni in centro America e il guacamole, deliziosa salsa composta da avocado, cipolla, pomodoro e peperoncino, è uno dei miei piatti preferiti. Ora che sono tornata in Italia mi accorgo come sia diventata di gran moda anche qui, dove l’avocado non si può dire sia un frutto autoctono. Come al solito la nostra smania di avere tutto, subito e ovunque senza preoccuparci degli “effetti collaterali” delle nostre scelte, ci fa seguire l’onda del “fa bene” dell’ennesimo super food. Cosa succede, intanto, dove gli avocado si coltivano da sempre e improvvisamente aumenta in maniera ingestibile la richiesta? Semplice, quello che è già accaduto per le banane e per le palme da olio. Le colture tradizionali spariscono, le varietà antiche vengono…

Grano e derivati secondo le Filiere Intelligenti di Anga-Confagricoltura

(di Redazione) “La sfida dei cereali di qualità: grano e derivati per mercati in evoluzione” è il tema del secondo workshop del progetto Filiere Intelligenti che è in programma il prossimo 6 ottobre alle 15 a Catania nella sede del dipartimento Di3A dell’Università etnea. Il progetto Filiere intelligenti è promosso dall’Anga, l’associazione dei giovani di Confagricoltura in collaborazione con Federalimentare, Cnr e Future Food Institute. In Sicilia verrà esaminata la possibilità di una evoluzione della filiera cerealicola da commodity a prodotto, in particolare nel dialogo tra le aziende produttrici e quelle intermedie e di trasformazione anche attraverso un confronto tra grani “antichi” e la frontiera delle nuove varietà. «Solo in Sicilia – ha spiegato Salvo Massimino, rappresentante Anga nella federazione nazionale cerealicola di Confagricoltura –…

Arancia Rossa Igp, Giovanni Selvaggi alla guida del Consorzio di tutela

arancia-rossa-Igp

(di Redazione) Cambio della guardia al Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia Igp. Per il triennio 2017/2020 alla guida del Consorzio ci sarà Giovanni Selvaggi, imprenditore agricolo specializzato nel campo agrumicolo e olivicolo e attuale presidente provinciale di Confagricoltura a Catania che subentra a Gianluca Ferlito. Classe ’77, agrotecnico, sposato e padre di una bimba, ha iniziato da giovanissimo l’attività di imprenditore agricolo nel territorio di Vizzini e Francofonte, rispettivamente in provincia di Catania e Siracusa. Il nuovo Consiglio di amministrazione ha anche eletto due vicepresidenti: Elena Eloisa Albertini, agronoma e produttrice agrumicola e Luca Bonomo, noto imprenditore agricolo. Unanime la volontà dei componenti del nuovo Cda di lavorare in sinergia al fine di promuovere al meglio il frutto simbolo dell’Isola, e di trovare…

Sos da Bronte, il pistacchio è in difficoltà. La siccità ha decimato la produzione

(di Lisa Sanfilippo) C’è chi lo chiama “oro verde di Bronte”, eppure quest’anno il pistacchio, tanto noto  per il suo gusto e per le sue qualità, sembra risplendere meno. Ne è causa, in particolare, la siccità che a Bronte ha messo in ginocchio i produttori di pistacchio.  Di fronte a questo dato preoccupante non è mancato l’intervento del sindaco di Bronte Graziano Calanna, pronto a chiedere alla Regione che venga dichiarato lo stato di calamità naturale. Sullo stesso versante anche il Consorzio di Tutela del Pistacchio Verde di Bronte. «Quest’anno c’è stato un calo della produzione, quasi il 50%, la situazione è drammatica», precisa il vice presidente del Consorzio Alfio Paparo. «Sono tre i fattori  – continua – che hanno parecchio inciso: inizialmente la grandinata dei primi di maggio, poi il lungo periodo di siccità,…

Il moscerino che insidia le ciliegie dell’Etna si chiama Drosophila suzukii

Sos ciliegie in difficoltà: è stata accertata la diffusione del “moscerino dei piccoli frutti” (Drosophila suzukii) dal comprensorio di Mascali, in provincia di Catania. In passato, nel 2009, questo piccolo insetto, attratto da sostanze zuccherine, è stato segnalato in Italia su lampone e su altri piccoli frutti. Attacca prevalentemente specie frutticole con frutti a polpa morbida e dall’epidermide sottile come ciliegio, albicocco, uva.  La femmina di questa specie, appartenente dunque al genere Drosophila, presenta un ovopositore seghettato in grado di lacerare l’epidermide del frutto sulla pianta e deporre le uova nella polpa. Il frutto danneggiato è destinato successivamente a diventare marcio. Questo insetto, inoltre, compie sino a tredici generazioni annuali e la sua velocità di diffusione lo rende particolarmente insidioso.

1 8 9 10

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.