Privacy Policy
Home / Archivio per “Catania”

Archivi

Biancavilla (CT): stipulato l’accordo per la bonifica dell’area di Monte Calvario

Sottoscritto l’accordo tra il ministero dell’Ambiente, la Regione Siciliana e il Comune di Biancavilla l’accordo di programma “per la realizzazione degli interventi di messa in sicurezza e bonifica delle aree comprese nel sito di interesse nazionale di Biancavilla”, che assegna circa 17 milioni di euro per gli interventi di messa in sicurezza permanente e ripristino ambientale dell’area di cava Monte Calvario per la fruibilità come parco. Con la stipula dell’atto sono state assicurate le risorse necessarie per la progettazione ed esecuzione degli interventi di bonifica affidate alla Regione Siciliana e al Comune di Biancavilla, rispettivamente in qualità di soggetto  responsabile unico dell’attuazione e soggetto attuatore, dice il ministero. Rendere fruibile un’area considerata per anni pericolosa per la salute umana rappresenta una sfida per i sottoscrittori dell’accordo, che pone come scadenza di spesa delle risorse assegnate il 2025….

Il Limone dell’Etna ottiene dall’Europa il riconoscimento IGP

limone-etna

Fumata bianca per il “Limone IGP dell’Etna” che, questa mattina, ha ottenuto da parte dell’Unione Europea, l’iscrizione  nel “registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni  geografiche  protette”. Sale pertanto a 34 il numero delle DOP/IGP siciliane nel Food e a 5 il numero degli agrumi iscritti: arancia rossa di Sicilia (IGP); Limone di Siracusa (IGP); Limone Interdonato Messina (IGP); arancia di Ribera (DOP). Complessivamente, tra Food e Wine, la Sicilia vanta numeri da record, con ben  65 prodotti a marchio di qualità (34 food e 31 wine). Il “Limone dell’Etna”, si legge nel disciplinare, identifica i limoni coltivati nell’area lungo la fascia costiera etnea, in un’area compresa tra il fiume Alcantara, a nord, ed il confine settentrionale del comune di Catania. Le varietà utilizzate sono il “Femminello” e il “Monachello”,  la cui buccia, ricca di olii essenziali, ha un colore …

Stagione dei funghi, riapre l’ispettorato micologico di Catania

funghi

La stagione dei funghi è alle porte e dunque si rende necessaria un’attenzione massima su un prodotto non immune da criticità e pericoli.  Da domani nel rispetto delle procedure Covid-19, riapre l’Ispettorato micologico dell’Asp di Catania. Gli utenti potranno rivolgersi ai micologi dell’Asp nei giorni e nelle ore indicate in tabella. Contestualmente è stata già riattivata la reperibilità presso i Pronto Soccorso per gli eventuali casi di intossicazione da funghi spontanei. A tal proposito si ricorda ai cittadini che, ove possibile, per agevolare il riconoscimento dei funghi responsabili di intossicazione, è sempre consigliato portare con sé i residui di funghi crudi e/o cotti». «I micologi aziendali – spiega la dr.ssa Elena Alonzo, direttore dell’Ispettorato Micologico dell’Asp Catania – saranno inoltre impegnati a garantire il regolare espletamento dell’attività…

Pomodoro da industria,negoziato infinito. Cia: “un accordo, al più presto”

crisi vino

E’ uno dei tavoli di trattattiva attualmente più complicati quello tra organizzazioni di produttori e industrie sul prezzo di riferimento per la campagna del pomodoro da industria in corso. Falliti i tenatativi di raggiungere un accordo, adesso il rischio è quello di lavorare a libero mercato. E’ l’allarme lanciato da Cia-Agricoltori Italiani, che, appellandosi al senso di respnsabilità delle parti, sottolinea l’urgenza di un’intesa. “Da informazioni acquisite ci risulta che non ci sono giacenze nei magazzini  -afferma il presidente nazionale di Cia, Dino Scanavino– anche perché, con l’emergenza Coronavirus, il consumo domestico di salse e passate è cresciuto molto, andando a compensare le perdite registrate nel settore Horeca”. I trasformati del pomodoro, tradizionale prodotto da scorta in dispensa, nel periodo acuto del lockdown hanno infatti…

Aiuti per 5,5 milioni di euro alle imprese danneggiate da calamità naturali

  La Regione interviene per tamponare le perdite economiche subite dal settore agricolo a causa di eventi calamitosi. Dote stanziata dall’assessorato guidato da Edy Bandiera, cinque milioni e mezzo di euro, che verranno distribuiti in particolare alle aziende danneggiate dalla siccità e dalle gelate verificatesi tre anni fa. Ne ha dato notizia lo stesso assessore regionale per l’Agricoltura a seguito dell’approvazione, da parte del Ministero delle Politiche Agricole, del riparto del Fondo di Solidarietà Nazionale, di cui al Dlg. 102/2004, per l’anno 2017. Nella fattispecie, sono stati destinati 3.085.000 euro alle province di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Ragusa, Siracusa e Trapani, danneggiate dalla siccità, e 2.425.000  euro alle province di Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Ragusa e Siracusa, che hanno subito danni per le forti gelate che…

Per i mercati contadini bilancio esaltante a un mese dalla riapertura

Un grande afflusso di acquirenti, gestito nel pieno rispetto delle norme anti contagio da parte delle organizzazioni di rappresentanza dell’impresa agricola e dei diritti dei consumatori. Cia, Confagricoltura e Codacons non esitano a definire ‘esaltanti’ i risultati del comparto dei mercati contadini dopo la lunga serrata causata dal lockdown. Da circa un mese questi importanti presidi della filiera corta hanno ripreso l’attività un pò dappertutto in Sicilia. E hanno mostrato un bilancio particolarmente incoraggiante nella provincia di Catania. “I nostri produttori non si sono mai fermati nei giorni dell’emergenza e il settore agricolo si è rivelato strategico per il Paese con la fornitura costante di derrate alimentari e prodotti d’eccellenza – commenta Giuseppe Strano, presidente regionale di Agriturist – Confagricoltura. Adesso quella stessa eccellenza è…

Consorzio Arancia Rossa: danneggiate tremila piantine di agrumi a Mineo

arancia rossa Igp fine campagna

Il presidente del Consorzio Arancia Rossa Giovanni Selvaggi interviene sull’increscioso episodio avvenuto qualche giorno fa a Mineo, dove si è registrato il danneggiamento di oltre tremila piantine di agrumi in un fondo agricolo. Un danno di migliaia di euro che mette ancora più in ginocchio un settore vessato da concorrenza sleale, pressione fiscale e crisi endemica. “Si tratta – dice Selvaggi – dell’ennesimo affronto a tutti i produttori agricoli. Stavolta è accaduto nella piana di Mineo e si stenta a comprendere i motivi che abbiano spinto a questa devastazione. Da anni lanciamo allarmi e appelli alle forze dell’ordine per tutelare il lavoro degli agricoltori e della gente onesta: questo furto è la goccia che fa traboccare il vaso. Con la pandemia in atto ciò vuol…

Grande partecipazione per il seminario “Grani‘ntichi i sementi di la Sicilia” all’università di Catania

La riscoperta, la conoscenza e la valorizzazione dei grani antichi. Questa la tematica affrontata nel corso del seminario, tenutosi presso l‘L’ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “E.FERMI-F.EREDIA” DI CATANIA, per conoscere e capire il patrimonio e la ricchezza del nostro territorio. Un appuntamento che nasce in sinergia tra la scuola e l’Università di Catania attraverso il dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente. “Proseguiamo con il nostro processo di formazione e arricchimento culturale_- spiegherà nel corso dell’incontro la DIRIGENTE SCOLASTICA PROF.SSA MARIA GIUSEPPA LO BIANCO– _parliamo di un settore in continua espansione dove la ricerca può portare ad interessanti sviluppi. Le tematiche legate ai grani antichi sono di notevole interesse sia per le farine prodotte che per tutti gli altri derivati”. Grande partecipazione si è registrata tra i…

Catania, sequestrati oltre 30 tonnellate di agrumi non tracciati

  «Un plauso alle forze dell’ordine e alla prefettura di Catania per l’operazione che portato al sequestro di oltre 30 tonnellate di agrumi non tracciati tra Maas (Ossia i Mercati Agroalimentari All’ingrosso di Sicilia) e venditori ambulanti sulle strade del territorio etneo». E’ quanto afferma il presidente del Distretto Agrumi di Sicilia, Federica Argentati. «Riteniamo – aggiunge Argentati – che questa sia la strada da seguire per affermare l’importanza della tracciabilità della filiera agrumicola ed evitare che finiscano in commercio dei prodotti la cui provenienza non sia certa. Ci sorprende che tale mancanza di tracciabilità sia poi stata rilevata all’interno del Mass e ci chiediamo come sia possibile che all’interno dei mercati agroalimentari si riscontrino partite di prodotto di cui non sia certificata la filiera…

FORMAZIONE, IN SICILIA I CORSI PER LE AZIENDE VITIVINICOLE DELL’ETNA

La formazione aziendale e l’aggiornamento rappresentano un fattore determinante per l’accrescimento del successo di società, imprese e realtà che puntano non solo sul proprio prodotto ma anche sul capitale umano. Da questa premessa prendono spunto i quattro percorsi formativi d’eccellenza che partiranno ufficialmente il 18 febbraio in quattro suggestivi Comuni dell’Etna: Castiglione di Sicilia, Trecastagni, Viagrande e Santa Venerina. Fil rouge di questa esperienza formativa è il vino: i corsi sono rivolti a oltre 60 dipendenti e manager di 17 aziende associate al Consorzio Etna DOC e coinvolgeranno docenti di alto profilo, come Slawka G. Scarso esperta consulente in marketing enogastronomico, il professor Sebastiano Torcivia, l’enologo Silvio Centonze e il DipWset Enrico Donati, per citarne alcuni. I corsi sono finanziati da FO,R.AGRI, il Fondo paritetico…

1 2 3 14

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.