Privacy Policy
Home / Archivio per “Agrigento”Page 3

Archivi

A Parigi il miglior olio nuovo è il Valle dell’Inferno e parla siciliano, anzi agrigentino

Valle dell'Inferno Olio Nuovo Days

(di Redazione) La giuria di “Olio Nuovo Days”, presieduta dallo chef Mof Eric Briffard, direttore dell’Accademia Le Cordon Bleu di Parigi, ha proclamato vincitore l’olio extra vergine di oliva 2018 “Magihouse Valle dell’Inferno – Family Reserve” di Cammarata (Agrigento) prodotto dalla famiglia Marino-Giambrone. La 4a edizione della competizione internazionale curata da Emmanuelle Dechelette che premia i migliori oli extravergini di oliva al mondo si è svolta lo scorso 19 gennaio a Parigi. La giuria era composta da due panel costituiti da ricercatori, esperti del settore, giornalisti, buyer e personalità del mondo dell’arte che hanno degustato gli oli alla cieca.  L’azienda Magihouse si è aggiudicata il podio, a seguire la giapponese Takao e al terzo posto l’azienda francese Domanine Salvador. Durante la competizione Olio Nuovo Days, sono…

Calamità naturali, presto dall’Inps le integrazioni salariali per i braccianti

integrazioni salariali

(di Redazione) I lavoratori agricoli delle aziende siciliane colpite dalle avversità atmosferiche eccezionali nel periodo ottobre 2017 – settembre 2018 riceveranno presto le integrazioni salariali. Lo prevede il provvedimento firmato nei giorni scorsi dall’assessore per l’Agricoltura Edy Bandiera, che censisce e delimita le aree del territorio siciliano colpite da eccezionali calamità o avversità atmosferiche. Si tratta di un atto formale necessario perché l’Inps possa erogare tutti i benefici previsti dalla legge ai lavoratori agricoli che hanno dovuto incrociare le braccia a causa di eventi climatici straordinari. Nella fattispecie, se un lavoratore avrà totalizzato nell’anno almeno cinque giornate lavorative, l’Inps gli riconoscerà, dal punto di vista previdenziale, un numero di giornate pari a quelle fatte nell’anno precedente a quello di fruizione dei benefici. Le segnalazioni pervenute dagli…

Ribera, a rischio gli agrumeti della Dop. Il fiume Verdura rompe sempre gli argini

agrumeti allagati Ribera

(di Redazione) A Ribera gli agrumicoltori sono preoccupati. Dopo i violenti nubifragi che hanno flagellato l’Agrigentino nel mese di novembre che hanno fatto esondare il fiume Verdura, adesso il livello delle acque che vi scorrono si è innalzato enormemente. In alcuni tratti l’acqua supera l’alveo e invade gli aranceti circostanti, distruggendoli. «Nonostante gli impegni assunti in quell’occasione – denunciano i vertici del Consorzio di tutela Arancia di Ribera Dop – ad oggi, purtroppo, non è stato eseguito nessun intervento di manutenzione straordinaria di sistemazione e di innalzamento degli argini per proteggere gli agrumeti e a salvaguardia dei terreni e delle aziende danneggiate». Sono le stesse che hanno ancora vivo il triste ricordo dei danni provocati dalla violentissima pioggia del 25 novembre 2016, quando l’acqua del Verdura portò…

Tutti dell’Agrigentino i vincitori del Trinacria d’Oro 2019 dedicato al migliore pecorino siciliano Dop

Trinacria d'oro 2019

(di Angela Sciortino) Dove si produce il miglior Pecorino siciliano Dop? Per il 2019 bisogna andare a San Stefano di Quisquina in provincia di Agrigento. Così ha decretato la giuria del 7° concorso Trinacria d’Oro che si è svolto a Enna l’11 e 12 gennaio presso l’Hotel Federico II e organizzato dalla sezione siciliana dell’Onaf, l’associazione degli assaggiatori di formaggio, guidata dal vulcanico Pietro Pappalardo.  Sette le forme in gara per il Trinacria d’Oro 2019 che sono state osservate, annusate, assaggiate da tre commissioni durante alcune ore del pomeriggio di sabato 11. Al primo posto si è classificato Domenico Ferranti, allevatore e casaro a Santo Stefano di Quisquina (Ag) che attualmente è anche presidente del Consorzio di Tutela del Pecorino siciliano Dop. Appena più giù…

Da domani il Riberella Winter Food festival, la sagra dell’arancia di Ribera Dop

Arancia-di-Ribera-Dop-Riberella

(di Redazione) Prende il via domani il ”Riberella winter food festival”, quattro giorni di eventi dedicati all’arancia di Ribera Dop. In programma convegni, degustazioni, showcooking, incontri con le scuole, gare di cocktail, un concorso fotografico e tour per la città all’insegna del prodotto ”principe” del territorio. La manifestazione è organizzata dal Consorzio di tutela dell’arancia di Ribera Dop e dall’amministrazione comunale di Ribera coadiuvata dalla locale Pro loco e dal Comune di Calamonaci. «Sarà l’occasione per far conoscere nuove performance della nostra bionda», dichiara il presidente del consorzio di tutela Giuseppe Pasciuta. Perfetta come frutta per la consistenza, l’equilibro tra aspro e dolce e l’assenza di semi, ottima per la spremuta, l’arancia di Ribera Dop può anche essere protagonista di eccellenti preparazioni salate. Lo dimostreranno i…

Focus sul mandorlo a Campobello di Licata. Dalla potatura alle prospettive economiche

mandorlo 2

(di Angela Sciortino) Due giornate dedicate alla coltivazione del mandorlo si svolgeranno l’1 e 2 dicembre a Campobello di Licata in provincia di Agrigento. L’appuntamento “Il mandorlo in Sicilia, dalla messa a dimora delle piante alla alta confetteria e pasticceria made in Italy” è stato organizzato nel centro agrigentino dall’agronomo Vito Vitelli. Il programma per il primo giorno prevede una mattinata (dalle 9 alle 13) dedicata alle tecniche di gestione dei mandorleti in cui sono previste visite guidate agli impianti produttivi e prove dimostrative di gestione della chioma. Nel pomeriggio, alle 18, nella Sala Convegni Centro Polivalente di Campobello di Licata, si continuerà a parlare di mandorlicoltura nel convegno intitolato “Una importante opportunità per la filiera del mandorlo in Sicilia. Tutti insieme per vincere le…

Arancia di Ribera, per la bionda più famosa d’Italia si profila un’ottima annata

Arancia-di-Ribera-Dop-Riberella

(di Redazione) Nonostante i danni provocati dall’alluvione dello scorso 3 novembre che ha interessato, per fortuna, solo le aree limitrofe a fiumi, torrenti e valloni, la nuova campagna agrumicola 2018/2019 dell’arancia di Ribera che è iniziata a pieno regime, si presenta come una delle migliori dell’ultimo decennio. L’andamento climatico favorevole e le piogge autunnali fanno presagire un’ottima annata, sia sotto il profilo qualitativo che quantitativo per l’arancia bionda più famosa d’Italia. All’inizio della raccolta, infatti, le varietà precoci sono caratterizzate da qualità e calibro tali da fare ben sperare per la stagione. Le aspettative favorevoli sono rafforzate dalle ottime qualità organolettiche che accomunano le diverse varietà di arance prodotte nel comprensorio dell’Arancia di Ribera Dop, in particolare l’elevato contenuto in succo, l’equilibrato rapporto tra gli acidi e…

Emergenza alluvione. Mille operai in soccorso delle aziende agricole isolate e senz’acqua

alluvione Direttiva PCR

(di Redazione) Un migliaio di operai pagati dalla Regione Siciliana, già da alcuni giorni è al lavoro in oltre cento Comuni dell’Isola per fronteggiare l’emergenza dovuta ai danni dell’alluvione nei giorni scorsi. Il provvedimento adottato dalla Giunta di governo ha consentito l’avvio – oltre le giornate previste per gli stagionali – del personale dei Consorzi di bonifica, della Forestale e dell’Ente di sviluppo agricolo per numerosi interventi di sfangatura nelle strade comunali e interpoderali, ripulitura degli alvei dei torrenti, rimozione della fanghiglia e dei detriti, ripristino dei canali di scolo nelle strade e del manto stradale, pulitura e decespugliatura dei residui vegetali ed eliminazione delle piante e rifornimento con autobotti nelle zone agricole marginali a seguito della rottura della rete idrica. «Siamo intervenuti con immediatezza…

Pulizia degli alvei di fiumi e torrenti. Al via lavori per altri 5 milioni di euro

pulizia degli alvei

(di Redazione) Ventidue interventi urgenti per la pulizia degli alvei di fiumi e torrenti. Li ha disposti il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci nella qualità di commissario per il dissesto idrogeologico – dopo i primi quattro progetti già autorizzati nel Ragusano – in altre sei province dell’Isola (Agrigento, Caltanissetta, Enna, Messina, Siracusa, e Trapani) per oltre cinque milioni di euro. Anche in questo caso, le priorità sono state individuate dagli uffici del Genio civile, che eseguirà i lavori entro metà dicembre. Le risorse stanziate sono dell’Autorità di bacino del distretto idrografico della Sicilia, appena istituita su proposta del governo regionale dopo decenni di ritardo rispetto al resto d’Italia. Dopo anni di incuria, abbandono e degrado, dunque, si interviene per eliminare situazioni di pericolo che possono…

Furti di uva da vino e da tavola. Ronde e vigilantes proteggono i vigneti

furti d'uva

(di Angela Sciortino) Un tempo rubare la frutta o i prodotti dei campi era roba da poveracci. Oggi che alcune produzioni hanno raggiunto prezzi interessanti e che la crisi economica ha investito l’economia isolana con la disoccupazione che interessa ampie fette della popolazione, i furti dell’uva da vino e di quella da tavola cominciano a diventare un fenomeno diffuso e preoccupa i produttori. Nel caso dell’uva da tavola anche la diffusione del cracking che ha falcidiato la produzione potrebbe avere un ruolo importante: ci sono, infatti, contratti da rispettare con i committenti se non si vogliono pagare penali. Il primo caso era stato denunciato a Pantelleria dove l’intera produzione dell’azienda De Bartoli del passito steso sui graticci in attesa di essere vinificato, sparì nel giro di…

1 2 3 4 5 6

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.