Privacy Policy
Home / Agricoltura / Pomodoro di Pachino Igp in crescita, raccolte diecimila tonnellate

Pomodoro di Pachino Igp in crescita, raccolte diecimila tonnellate

pomodoro di Pachino Igp

(di Redazione) In netto e deciso aumento la produzione di pomodoro di Pachino lgp. Secondo i dati forniti dal Consorzio di tutela, il raccolto è passato da poco più di settemila tonnellate alle attuali diecimila. Un incremento che riguarda le varie tipologie che rientrano nell’indicazione geografica protetta – ciliegino, costoluto, datterino, tondo liscio – e rappresenta una bella soddisfazione per il presidente del Consorzio, Salvatore Lentinello.

Sembrerebbe, dunque, recuperato il temuto crollo delle produzioni dovuto al maltempo che si è abbattuto a fine febbraio nell’area interessata alla produzione comprende i comuni di Pachino, Portopalo, Ispica e una parte di Noto, nel Siracusano.

«Bisogna considerare – osserva Lentinello – che questo incremento non tiene conto dell’ingresso di circa cinquanta produttori ammessi con un nuovo progetto nel secondo semestre del 2018. Nei prossimi anni prevediamo anche un aumento delle tipologie di plum e mini plum che sono entrate a far parte della famiglia lgp di recente».

Questa ultima categoria ammessa da poco nel disciplinare di produzione è un pomodoro oblungo molto versatile che si raccoglie rosso e si presta benissimo sia per insalata che per salsa. La sua versione mini è nota per la sua elevata dolcezza e può essere consumata come fuori-pasto senza bisogno di aggiungere alcun condimento.

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.