Privacy Policy
Home / Agricoltura / Olivicoltore messinese eletto presidente dei giovani di Confagricoltura

Olivicoltore messinese eletto presidente dei giovani di Confagricoltura

Anga

(di Redazione) Francesco Mastrandrea, 33 anni, olivicoltore siciliano della provincia di Messina è stato eletto oggi a Roma presidente dell’Anga, l’associazione che riunisce i giovani di Confagricoltura.

Dopo aver completato gli studi economici ed essersi impegnato come consulente aziendale, il neo presidente dei giovani di Confagricoltura ha scelto di scommettere sull’agricoltura, entrando a far parte di quel nutrito gruppo di “under 35” italiani  (sono più di 3.500 ogni anno) che scelgono di cambiare vita e impegnarsi nel settore primario.

Francesco Mastrandrea presidente Anga

Mastrandrea ha costruito praticamente da zero la sua azienda agricola specializzata nella produzione di olio extravergine di oliva da cultivar autoctone della Sicilia tirrenica: 40 ettari in provincia di Messina, sulle colline di fronte all’arcipelago delle Isole Eolie.

«L’assenza di una tradizione familiare alle spalle – dice il neo presidente di Anga – mi ha portato ad affrontare un mondo sconosciuto da un punto di vista professionale ed imprenditoriale. Ho avuto anche momenti complicati, che mi hanno spinto ad approfondire tutte le tematiche di sviluppo e a confrontarmi con le problematiche che ogni giorno affrontano gli agricoltori come me».

Francesco Mastrandrea punta sull’agricoltura imprenditoriale, innovativa e internazionale, con un occhio alla sostenibilità e alle nuove tecnologie «perché solo con questa mentalità – rimarca – riusciremo ad incidere in maniera significativa per riposizionare il nostro settore che merita le stesse opportunità e attenzioni riservate agli altri comparti economici. I giovani imprenditori devono puntare in alto potendo contare sulla ricerca, la rintracciabilità del prodotto, la sostenibilità, la tecnologia, con una visione europea e globale del settore primario».

L’olivicoltore siciliano succede a Raffaele Maiorano e guiderà i giovani di Confagricoltura per il prossimo triennio. Lo affiancheranno tre vicepresidenti: per il Nord Francesco Longhi, 31 anni, con un’azienda ad indirizzo cerealicolo estensivo in provincia di Rovigo, per il Centro Giovanni Bertuzzi, 28 anni, che si occupa dell’impresa di famiglia a prevalente indirizzo cerealicolo e bieticoloa Minerbio (Bo), mentre vicepresidente per il Sud è stato eletto il leccese Giangiacomo Arditi, 36 anni, titolare dell’azienda Terresante ad indirizzo olivicolo e vitivinicolo. A completare la squadra i tre componenti del comitato di presidenza: Alessandro Calvi di Bergolo (Al), Francesco Manca (Fe) e Osvaldo De Falco (Cs).

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.