Privacy Policy
Home / Agroalimentare / L’oro rosso della terra. Rito del pomodoro e tour a Villa Castelnuovo

L’oro rosso della terra. Rito del pomodoro e tour a Villa Castelnuovo

astrattu di pomodoro a Villa Castelnuovo

(di Redazione) Domenica 2 settembre, a partire dalle 10,30 il primo appuntamento delle esperienze domenicali con la tradizione agricola siciliana. Accolti nei viali principeschi di Villa Castelnuovo dalla cooperativa turistica Terradamare i partecipanti all’escursione, insieme alla cooperativa Immagine che svolge le attività agricole nei campi della tenuta, potranno assistere all’antico rito della salsa e dell’estratto di pomodoro. Potranno condividere le tradizionali tecniche di preparazione e imbottigliamento dell‘oro rosso della terra, e l’affascinante rito dell’”astrattu” di pomodoro che su tavole di legno, le “maidde”, viene steso al sole ad essiccare.

«Si tratta di una visita partecipata – spiegano a Terradamare – in cui sperimenteremo la storia e i gusti antichi; un momento conviviale, in cui riscopriremo antichi riti familiari in un vero e proprio laboratorio all’aperto in cui saremo coinvolti in tutti i passaggi del “rito del pomodoro” e una ricca degustazione dei prodotti locali, per scoprire i sapori della terra, coltivati negli stessi terreni dell’ex istituto agrario».

Il programma prevede una passeggiata lungo gli ampi viali di uno dei luoghi scelti nel ‘700 dall’aristocrazia palermitana per la villeggiatura, e la visita a Villa Castelnuovo che fu tra i più importanti istituti per la sperimentazione agricola siciliana. Si ammireranno i viali circondati da palme e cipressi, i giardini con le diverse specie di agrumi che costituirono la ricca collezione dell’istituto, l’orto estivo dove vengono coltivati pomodori, melanzane, peperoni, zucchine, zucche rosse, mais, tenerumi, cavolfiore e canapa, e l’antico sistema d’irrigazione arabo.

Segue poi la visita al Ginnasio neoclassico voluto dal principe di Castelnuovo e opera dell’architetto Antonio Gentile, attraversato da un imponente portico con otto colonne di stile dorico al cui centro si trova la cupola con gli affreschi di Michele Varrica. All’interno: “distribuito in varie stanze, destinate per la scuola, per la libreria, per la conservazione de’ semi, e degli strumenti agrari, e per l’abitazione del direttore. Da queste ultime per una scala segreta si scende nell’appartamento de’ giovani, sottoposto di 14 palmi al livello del pianterreno dell’appartamento nobile”. Alla fine della mattinata la degustazione dei prodotti coltivati nei terreni dell’ex istituto agrario.

Costo: € 18 per prenotazioni entro venerdì 31 agosto 2018, bambini da 6 a 12 anni € 8. Per prenotazioni successive il costo è di 25 euro. Prenotazione obbligatoria: 3928888953  www.terradamare.org/infoline

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.