Privacy Policy
Home / Agricoltura / Grano e derivati secondo le Filiere Intelligenti di Anga-Confagricoltura

Grano e derivati secondo le Filiere Intelligenti di Anga-Confagricoltura

(di Redazione) “La sfida dei cereali di qualità: grano e derivati per mercati in evoluzione” è il tema del secondo workshop del progetto Filiere Intelligenti che è in programma il prossimo 6 ottobre alle 15 a Catania nella sede del dipartimento Di3A dell’Università etnea.

Il progetto Filiere intelligenti è promosso dall’Anga, l’associazione dei giovani di Confagricoltura in collaborazione con Federalimentare, Cnr e Future Food Institute. In Sicilia verrà esaminata la possibilità di una evoluzione della filiera cerealicola da commodity a prodotto, in particolare nel dialogo tra le aziende produttrici e quelle intermedie e di trasformazione anche attraverso un confronto tra grani “antichi” e la frontiera delle nuove varietà. «Solo in Sicilia – ha spiegato Salvo Massimino, rappresentante Anga nella federazione nazionale cerealicola di Confagricoltura – le popolazioni di grano duro autoctono sono oltre cinquanta e costituiscono una risorsa che va valorizzata. Ci troviamo di fronte a sfide importanti quali la tutela e la salvaguardia del patrimonio genetico locale, senza trascurare l’importanza dell’innovazione di processo e di prodotto. Il tutto va affrontato nell’ottica di un confronto e un dialogo continuo con i nostri partner di filiera».

Il workshop che sta attirando l’attenzione di molti produttori della filiera e a cui saranno presenti numerosi operatori provenienti da tutto il Sud Italia sarà moderato da Felice Cupane, past-presidente di Anga Sicilia. Sono previsti gli interventi di docenti universitari, ricercatori e rappresentanti di tutta la filiera ovvero agricoltori, mugnai, mangimisti e pastai.

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.