Privacy Policy
Home / Agricoltura / Due prodotti siciliani in cima alla classifica degli Aristoil, gli oli naturalmente nutraceutici

Due prodotti siciliani in cima alla classifica degli Aristoil, gli oli naturalmente nutraceutici

Aristoil

(di Angela Sciortino) Due aziende olivicole siciliane, una di Comiso, l’altra di Noto, hanno preso un oro a testa nella competizione tra oli extravergini di oliva inserita nel progetto Aristoil-P.O. Interreg Med 2014-2020 di cui è partner il Libero consorzio comunale di Ragusa insieme all’onlus Svimed Ragusa.

L’azienda agricola Fratelli Di Cara di Comiso e Case Sant’Ignazio di Noto sono state premiate ad Atene lo scorso 12 maggio in quanto standard di eccellenza con riferimento all’alto tenore in polifenoli che, come è noto, sono sostanze naturalmente presenti negli oli extravergine di oliva dalle spiccate proprietà antiossidanti e antitumorali. Entrambi gli oli hanno superato la soglia dei 1000 mg per chilo di polifenoli, ma al vertice della classifica si è posizionato l’olio extravergine di oliva dei fratelli Di Cara che in un chilogrammo ne contiene ben 1204 milligrammi.

Gli oli di oliva prodotti dalle due aziende siciliane con questo ambìto riconoscimento certificato dall’Ateneo greco vengono così inseriti nella categoria degli oli salutistici o meglio “naturalmente nutraceutici” così come vengono chiamati nel Regolamento europeo n.432/2012.

I campioni forniti dalle aziende aderenti al progetto che viene condotto in collaborazione con il Centro mondiale dell’olio di oliva per la salute (World Olive Oil Center for Health) sono stati ben 1500. I produttori hanno ottenuto riconoscimenti in bronzo, argento e oro, secondo i rispettivi parametri di polifenoli presenti nell’olio: maggiori di 250, 500, 1000 mg per chilo.

Il tenore di polifenoli raggiunto dall’olio extravergine delle aziende siciliane è stato davvero eccezionale e, oltre a conferire un grande valore salutistico, determina un sapore spiccatamente amaro all’olio che può anche risultare non sempre piacevole al palato. Ma è bene sottolineare che il valore di questi oli non risiede nell’equilibrio e nei sentori di mandorla, pomodoro e altro ancora, come quelli che vincono i premi nei concorsi basati sui panel test: si tratta di oli preziosi per la salute che potrebbero non sfigurare sugli scaffali di una farmacia ben fornita di medicine naturali.

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.