Privacy Policy
Home / Agricoltura / Deliberato lo stato di calamità naturale, in agricoltura danni per 350 milioni

Deliberato lo stato di calamità naturale, in agricoltura danni per 350 milioni

agricoltura sott'acqua

(di Redazione) Deliberato dalla giunta regionale di governo lo stato di calamità naturale a seguito dei gravissimi danni che si sono verificati in tutta la Sicilia a causa del maltempo alla fine della scorsa settimana. degli ultimi giorni. Con la stessa delibera è stato richiesto alla presidenza del Consiglio dei ministri il riconoscimento dello stato di emergenza. Il provvedimento è stato adottato nella seduta che si è tenuta venerdì pomeriggio a Catania nel Palazzo della Regione.

Ammontano a circa 350 milioni di euro i danni alle produzioni e alle strutture agricole nelle province di Siracusa e Ragusa a seguito delle piogge alluvionali dello scorso fine settimana. È la stima che viene fuori dalle prime verifiche degli ispettorati provinciali agrari, disposte sabato scorso dal presidente della Regione Nello Musumeci, che si è recato nei luoghi colpiti dal maltempo insieme all’assessore per l’agricoltura Edy Bandiera e al capo della Protezione civile regionale Calogero Foti.

I territori interessati dal “mini ciclone Mediterraneo”, come è stato definito, sono quelli dei comuni di: Siracusa, Pachino, Portopalo di Capo Passero, Noto, Rosolini, Francofonte, Buccheri, Carlentini, Lentini, Militello Val di Catania, Scordia e Sortino, per quanto attiene la provincia etnea e di Siracusa; Ispica, Pozzallo e Scicli per la provincia di Ragusa.

Per quanto riguarda la quantificazione dei danni alle infrastrutture (strade, ponti, edifici pubblici, ecc) non è possibile ad oggi fornire dati certi visto che le amministrazioni comunali e il dipartimento regionale della Protezione civile stanno effettuando ancora il censimento. Una prima sommaria stima però ammonta a circa trenta milioni di euro.

Soprattutto nella Sicilia Centro-Sud orientale, colpita più di recente dal maltempo, Proseguono, intanto, si afferma in una nota del presidente della Regione, gli interventi di messa in sicurezza dei territori per il ripristino delle normali attività e della viabilità.

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.