Privacy Policy
Home / Agroalimentare / Cambi in vista per la Docg Cerasuolo di Vittoria: niente più arricchimento

Cambi in vista per la Docg Cerasuolo di Vittoria: niente più arricchimento

cerasuolo di Vittoria docg

(di Redazione) Il Consorzio di tutela del vino Cerasuolo di Vittoria Docg vuole modificare il disciplinare. La delibera del Consiglio di amministrazione risale al 23 marzo, ma la domanda in assessorato è arrivata lo scorso 8 giugno.

A parte le modifiche per adeguarlo alle novità legislative che nel frattempo sono intervenute nella disciplina del vino e delle denominazioni di origine, i cambiamenti più importanti sono stati inseriti per indirizzare la produzione verso l’ulteriore miglioramento della qualità. I produttori, insomma, preferiscono che i vini Cerasuolo di Vittoria Docg possano essere considerati la massima espressione naturale della produzione. 

Nella nuova versione del disciplinare di produzione, infatti, è stato inserito il divieto dell’arricchimento con mosti provenienti da altre zone di produzione. Di conseguenza è stato ridotto il titolo alcolometrico volumico totale minimo per il Cerasuolo di Vittoria ed il Cerasuolo di Vittoria Classico che è stato abbassato di mezzo punto percentuale passando cioè dal 13% al 12,5% in volume.

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.