Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Turismo”

Archivi

Piano Battaglia, vertice all’assessorato del Territorio. Cordaro: «Tempi certi per il rilancio»

Anche il Parco delle Madonie e i Comuni dell’area faranno parte della società di gestione degli impianti di Piano Battaglia. È uno degli aspetti decisi oggi durante il tavolo tecnico che si è riunito all’assessorato regionale del Territorio e dell’Ambiente, per affrontare la difficile gestione dell’area sciabile di Piano Battaglia. Al gruppo di lavoro, presieduto dall’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, Toto Cordaro, hanno partecipato il sindaco della Città metropolitana di Palermo Leoluca Orlando, i tecnici della Città metropolitana, i sindaci dei Comuni di Petralia Sottana, Isnello, Polizzi Generosa e Collesano e il presidente dell’Ente Parco delle Madonie, Angelo Merlino. «Il governo Musumeci sta lavorando con impegno affinché possano essere sciolti tutti i nodi che impediscono di rendere pienamente fruibile questo territorio – afferma l’assessore…

Turismo: crack da 10 mld nel 2021, 1/3 delle perdite hanno colpito i consumi nella ristorazione

Ammonta ad oltre 10 miliardi di euro il taglio delle spese per il turismo in Italia per l’intero anno 2021 rispetto a prima della pandemia, con 1/3 delle perdite che hanno colpito i consumi in ristoranti, pizzerie, trattorie o agriturismi, ma anche per l’acquisto di cibo di strada e souvenir delle vacanze. È quanto afferma la Coldiretti in riferimento ai dati sul movimento turistico nei primi nove mesi del 2021 divulgati dall’Istat dai quali si evidenzia che le presenze dei clienti negli esercizi ricettivi sono in crescita rispetto al 2020 (+22,3%) ma restano ben sotto i livelli del 2019 (-38,4%). Si tratta del risultato del blocco pressoché totale della stagione turistica invernale e della ripresa di quella estiva. A mancare all’appello sono stati soprattutto –…

Regione, Mattarella in visita ai Giardini del Palazzo Orléans

Ospite d’eccezione questo pomeriggio ai Giardini del Palazzo Orléans il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Ad accoglierlo, all’ingresso del Parco, il governatore siciliano Nello Musumeci.   Il capo dello Stato, accompagnato dalla figlia Laura e dal segretario generale della Regione Maria Mattarella, ha fatto un giro dei Giardini zoologico e botanico – da qualche mese riqualificati e riaperti al pubblico dopo anni di chiusura – e si è infine soffermato davanti al presepe artigianale, allestito all’interno del Parco.   Al termine della visita, il capo dello Stato si è congratulato con Musumeci per la cura e il decoro dei Giardini che tornano a essere luogo di attrazione non solo per i palermitani.   “Ringrazio il presidente Mattarella  – sottolinea Musumeci – per questo suo ‘regalo’…

Piazza Armerina: dal cuore della Sicilia, l’Abbraccio della città più ribelle CLICCA PER IL VIDEO

ARTICOLO DI MARIANNA GRILLO     La bellezza barocca di Piazza Armerina che abbraccia i “Giganti Feriti” di Mitoraj, rievoca le profonde radici storiche e artistiche della città della Villa Romana del Casale e le intreccia con il messaggio contemporaneo e “umano” dell’artista polacco. La cornice perfetta per una comunità con un forte senso di appartenenza e uno deciso sguardo verso il futuro. UN PO’ DI STORIA… Piazza Armerina è un comune siciliano di circa 20.000 abitanti in provincia di Enna da cui dista 32 km. Il nome deriva dal latino medioevale Plàtea o Platia (piazza del mercato) e, solo nel 1862, il Consiglio di Piazza, con una delibera, ne cambia la denominazione con l’aggiunta dell’appellativo “Armerina”. Abitato fin dalla preistoria, questo territorio è già splendido in epoca romana, come dimostra la Villa romana del Casale (IV…

Dal Pnrr 1 miliardo per i piccoli Borghi, Franceschini: “Grande operazione culturale e sociale”

Nuova vita ai piccoli borghi con un miliardo in arrivo dal Pnrr e due linee di intervento presentate oggi dal Ministro della cultura, Dario Franceschini. “Stiamo gestendo una grande operazione di valenza culturale e sociale – spiega il Ministro – Ciò che qualche anno fa poteva essere un intervento di natura sociale, ovvero recuperare la capacità dei borghi di attrarre persone e tornare a offrire posti di lavoro, oggi diventa una nuova opportunità grazie a nuove condizioni come la banda larga, lo smart working, le nuove tecnologie. Il nuovo piano va esattamente in questa direzione” con “una cifra molto importante: 1 miliardo di euro”.   Due le linee di intervento individuate per finanziare almeno 250 borghi, 21 dei quali scelti dalle Regioni e 229 selezionati…

Giardini Orléans, gli orari per visitare il presepe artistico durante le festività

Sarà visitabile anche a Natale, Santo Stefano e Capodanno il presepe artistico allestito all’interno dei Giardini del Palazzo Orléans, sede della presidenza della Regione Siciliana. Il 25 dicembre apertura solo pomeridiana, dalle 16 alle 20; mentre il giorno successivo orario normale: dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20 (così come sabato 1 e giovedì 6 gennaio). Venerdì 31, invece, la chiusura è anticipata alle 19. In tutte le giornate, la visita completa dei Giardini zoologico e botanico è possibile solo fine alle 17. Lunedì chiusura settimanale. Composto da una cinquantina di figure in terracotta, tra personaggi umani e animali, alte fino a 1,25 metri e interamente realizzate a mano da artigiani siciliani, è uno dei presepi statici più grandi d’Italia ed è stato…

Un’anima musicale sotto un mantello di ceramica: i mille rintocchi di Burgio CLICCA PER IL VIDEO

ARTICOLO DI MARIANNA GRILLO Se “anima” e “mantello” messi insieme non vi dicono nulla allora, non siete mai stati a Burgio. Il borgo in provincia di Agrigento, è noto come il comune delle campane e della ceramica ma non solo. Tra i suoi segreti, nasconde quella che da molti viene definita la “Cappella Sistina dei Monti Sicani”. UN PO’ DI STORIA… Burgio ha una storia antica e ricchissima. Sulla data di fondazione, non esistono fonti certe e attendibili così come, almeno per quanto riguarda il periodo più remoto della sua esistenza, non si hanno testimonianze sicure e prive di contraddizioni. Sicuramente esisteva nel XIV secolo d.C., quando gli abitanti della vicina Scirtea si unirono a quelli di Burgio. Per saperne di più, ci siamo rivolti a  Maria Concetta Bellavia, dell’ Associazione Promozione Sociale “Prospera Civitas”. Il Castello…

Sfacciata e sfaccettata: Taormina, l’anima sconosciuta di una bellezza esuberante CLICCA PER IL VIDEO

ARTICOLO DI MARIANNA GRILLO   Meta turistica internazionale e simbolo del fascino siciliano senza tempo, Taormina è avvolta dallo stesso mistero delle grandi dive del cinema di una volta. Prorompente e meravigliosa agli occhi del grande pubblico, nasconde un volto segreto, autentico e vagamente malinconico, riservato solo ai visitatori più attenti. UN PO’ DI STORIA… Taormina è una città collinare sulla costa orientale della Sicilia, in provincia di Messina. E’ nota per il Teatro Antico, l’Isola Bella e per il suo splendido panorama che abbraccia l’Etna, lo Ionio spingendosi oltre con lo sguardo, fino alla costa calabra. Una perla incastonata tra mare e montagna, storia e contemporaneità. Sulla sua origine, le notizie sono molte ma incerte. Secondo Diodoro Siculo, i Siculi abitavano la rocca di Taormina, già prima dello sbarco dei greci di Calcide Eubea nella baia di Taormina…

L’oro bianco in un mare dolce: Campofelice di Roccella, la porta azzurra delle Madonie | CLICCA PER IL VIDEO

GUARDA IL VIDEO IN ALTO ARTICOLO DI MARIANNA GRILLO Non tutti sanno che un tempo, a Campofelice di Roccella, attorno al Castello affacciato sul mare, esisteva un borgo abitato anche da lavoratori dello zucchero. Un prodotto straordinario e molto costoso che, una volta finito, si metteva in viaggio per mete lontanissime… UN PO’ DI STORIA… Il territorio di Campofelice di Roccella ricade ai piedi del complesso roccioso delle Madonie. E’ un comune di circa settemila abitanti della provincia di Palermo, a poco più di 50 km dal capoluogo siciliano. Ogni anno, è meta di turisti affascinati dalla bellezza della sua costa, dalla sua spiaggia e dal mare cristallino che costituiscono il punto di forza del turismo locale. Ed è in questo paradiso che sorgeva il Castello di Roccella di cui oggi si conserva intatta, un’unica, splendida torre. Domenica Barbera, dell’Associazione…

Un borgo medievale digitale? Sì, viaggio a Cammarata: comune multitasking in cima ai Sicani CLICCA PER IL VIDEO

ARTICOLO DI MARIANNA GRILLO Lucia de Camerata, fu la prima signora di Cammarata. La governò amabilmente e, sotto la sua guida, il territorio conobbe  un grande sviluppo. Anche oggi, questa splendida realtà in provincia di Agrigento, riesce a stare al passo con i tempi mostrando abilità e spirito di iniziativa. E’ un comune multitasking, una qualità (o un luogo comune) spesso riconosciuta alle donne. Chissà se nel successo di Cammarata, abbia giocato un ruolo la prima delle cammaratesi, Lucia. UN PO’ DI STORIA… Cammarata è un comune della provincia di Agrigento. Si trova a circa 700 metri sul livello del mare, nella zona più elevata dei monti Sicani, alle pendici nord-orientali del monte Cammarata (1578 metri). Il Castello di Cammarata venne costruito intorno al XIII secolo. L’intera struttura è un patrimonio architettonico da salvare e oggi, nonostante mostri i segni…

1 2

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.