Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Territorio”

Archivi

Aggiornato l’Elenco degli alberi monumentali d’Italia, 401 nuove iscrizioni, in totale 4.006

È stato pubblicato sul sito del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali l’Elenco aggiornato degli alberi monumentali d’Italia: 401 le nuove iscrizioni, per un totale di 4.006 alberi o sistemi omogenei di alberi censiti per il particolare pregio naturale e culturale. Gli alberi monumentali rappresentano un patrimonio da tutelare e valorizzare. Nell’Elenco sono inclusi esemplari che, lungo tutto lo Stivale, si contraddistinguono per particolari caratteristiche come l’elevato valore biologico ed ecologico per età, dimensioni, morfologia, rarità della specie o habitat per alcune specie animali, l’importanza storica, culturale o religiosa rivestita sul territorio e la capacità di caratterizzare il paesaggio sia in termini estetici che identitari. Tra le nuove iscrizioni spiccano per numerosità i cedri, le querce, i platani e i faggi, mentre fanno la…

SICILIA DI GUSTO tra i campi di San Cipirello: i formaggi siciliani CLICCA PER IL VIDEO

GUARDA IL VIDEO IN ALTO Nuova puntata di ‘SICILIA DI GUSTO’, il progetto realizzato in collaborazione con la Regione Siciliana, Dipartimento delle Attività Produttive e presentato da ilSicilia.it e Siciliarurale.eu. per valorizzare l’identità agroalimentare del ‘Made in Sicily’. In questa quarta puntata andremo alla scoperta del Distretto Dolce di Sicilia. Ci siamo recati a San Cipirello (Pa) per accendere i riflettori sulle materie prime che più di tutti caratterizzano la produzione di alcuni dolci siciliani: il latte e i formaggi. DAI PASCOLI ALL’AZIENDA Prima di iniziare il nostro tour all’interno del caseificio, il responsabile di produzione dell’azienda Diego Bonura ci ha raccontato da dove proviene il loro latte: “E’ un prodotto interamente del territorio. I pascoli sono distanti da qualsiasi contaminazione, lontani dalla città e dall’inquinamento. Sono sani e di conseguenza otteniamo prodotti di altissima qualità”. “In azienda – prosegue –,…

Attività produttive, due bandi per 1,2 milioni destinati a Comuni e imprese per realizzare eventi e fiere

campi

Pubblicati due avvisi per ottenere i contributi finanziari per l’organizzazione di eventi, mostre e fiere per la valorizzazione delle attività produttive destinati rispettivamente agli enti locali e ad enti privati e imprese. Si tratta di aiuti regionali per un totale di un milione e 200 mila euro per la realizzazione di iniziative promozionali a sostegno dei sistemi produttivi regionali per il 2022.    Dei due bandi, un avviso è rivolto a enti privati e imprese che operano nei settori agroalimentare, artigianato, nautica ed economia del mare (con particolare riferimento ai prodotti ittici trasformati), settore lapideo, moda e ICT per realizzare eventi promozionali, fiere e mostre mercato. Possono fare domanda di contributo per un importo non superiore a 30 mila euro a progetto (40 mila in caso di…

SICILIA DI GUSTO a Santa Ninfa, dai pascoli alle nostre tavole: la carne CLICCA PER IL VIDEO

GUARDA IL VIDEO IN ALTO Nuova puntata di ‘SICILIA DI GUSTO’, il progetto realizzato in collaborazione con la Regione Siciliana, Dipartimento delle Attività Produttive e presentato da ilSicilia.it e Siciliarurale.eu. per valorizzare l’identità agroalimentare del ‘Made in Sicily’. Nella terza puntata scopriremo tutte le meraviglie del Distretto Carni di Sicilia. Vi portiamo a Santa Ninfa per vedere come la deliziosa carne che arriva sulle nostre tavole viene selezionata e lavorata. DALL’ALLEVAMENTO ALLA MACELLAZIONE Il bestiame, proveniente per intero dalle campagne del nostro territorio, è sottoposto a diversi controlli. A spiegarlo è Giuseppe Di Benedetto, presidente Cda dell’azienda: “Gli animali vengono selezionati prima di entrare nell’allevamento. La selezione avviene a stabulazione semifissa, una struttura abbastanza innovativa. Qui gli animali vengono subito vaccinati ed hanno una permanenza di sei mesi”. Terminato questo periodo sono pronti per essere trasportati…

Calici di Stelle, a Caltanissetta l’incontro tra cantine ed enoturismo 

Quest’anno il Movimento Turismo del Vino Siciliapresenta ufficialmente in conferenza stampa Calici di Stelle. Un incontro per far conoscere le cantine associate partecipanti e approfondire il tema dell’enoturismo con le iniziative portate avanti dal Movimento Turismo del Vino e da Città del Vino, associazioni che da tanti anni promuovono in tutta Italia la cultura del vino e il valore della qualità nell’accoglienza enoturistica. All’incontro con i giornalisti, in programma giovedì 28 luglio, a Caltanissetta, nella sede di Fondazione Sicana, parteciperà il presidente nazionale del Movimento Turismo del Vino, Nicola D’Auria, per la prima volta in Sicilia per incontrare gli associati. Un’occasione per ribadire l’importanza del vino non solo nel rapporto tra prodotti agroalimentari e turismo, ma anche nella promozione delle bellezze del territorio. Alla conferenza stampa di presentazione…

SICILIA DI GUSTO, a Marsala tra vigneti e cantine: ecco il re dei vini CLICCA PER IL VIDEO

GUARDA IL VIDEO IN ALTO Nuova puntata di ‘SICILIA DI GUSTO’, il progetto realizzato in collaborazione con la Regione Siciliana, Dipartimento delle Attività Produttive e presentato da ilSicilia.it e Siciliarurale.eu. per valorizzare l’identità agroalimentare del ‘Made in Sicily’. Oggi, andremo tra le vigne e le cantine di Marsala, alla scoperta del Distretto Vini di Sicilia. Un viaggio tra i territori, la cultura e le tradizioni siciliane alla ricerca di tante curiosità sull’uva e su tutti i suoi processi di lavorazione con un’attenzione particolare al re dei vini: il Marsala. UVE DIVERSE, VINI DIVERSI Immersi nelle verdi vigne, spicca sicuramente un particolare agli occhi: la grande varietà di uva. A spiegarci le caratteristiche che le distinguono ci ha pensato Francesco Lisciandra, sommelier. “Il grillo è una delle uve più importante per il Marsala. Ha un grappolo più grande e la…

Incendi: 15 anni per ricostruire i boschi distrutti

Per ricostituire i boschi ridotti in cenere dal fuoco ci vorranno fino a 15 anni con danni all’ambiente, all’economia, al lavoro e al turismo. E’ quanto stima la Coldiretti sugli effetti degli incendi divampati in Italia che hanno distrutto centinaia di ettari, dal Carso triestino al comune versiliese di Massarosa, dove è stato necessario procedere all’evacuazione di intere famiglie, ma roghi sono divampati a macchia di leopardo da Bolzano alla Sicilia e in Italia centrale. Nelle aree bruciate dagli incendi – sottolinea la Coldiretti – saranno impedite tutte le attività umane tradizionali e la scoperta del territorio da parte di appassionati ma viene anche a mancare un importante polmone verde. Ogni rogo – stima la Coldiretti – costa agli italiani oltre diecimila euro all’ettaro fra…

Caldo, Coldiretti: “Emergenza siccità si allarga a mezza Europa”

Per ricostituire i boschi ridotti in cenere dal fuoco ci vorranno fino a 15 anni con danni all’ambiente, all’economia, al lavoro e al turismo. E’ quanto stima la Coldiretti sugli effetti degli incendi divampati in Italia che hanno distrutto centinaia di ettari, dal Carso triestino al comune versiliese di Massarosa, dove è stato necessario procedere all’evacuazione di intere famiglie, ma roghi sono divampati a macchia di leopardo da Bolzano alla Sicilia e in Italia centrale. Nelle aree bruciate dagli incendi – sottolinea la Coldiretti – saranno impedite tutte le attività umane tradizionali e la scoperta del territorio da parte di appassionati ma viene anche a mancare un importante polmone verde. Ogni rogo – stima la Coldiretti – costa agli italiani oltre diecimila euro all’ettaro fra…

Siccità, Coldiretti: “Spinge i cinghiali al mare e nelle città, sono 2,3 mln”

La siccità che assedia le campagne spinge i 2,3 milioni di cinghiali nelle città e persino sulle spiagge dove aggrediscono i bagnanti, a caccia di cibo tra di rifiuti, aggravandone i problemi di gestione, dopo aver fatto piazza pulita di quel che rimane delle coltivazioni e costretto gli allevatori ad abbattere migliaia di maiali per il rischio della peste suina. La mancanza di pioggia, con precipitazioni dimezzate nel 2022, e il caldo record hanno fatto seccare i raccolti e reso asciutti i torrenti portando i branchi sempre più verso i centri urbani e i litorali a caccia di cibo e di acqua. Peraltro i bassi livelli dei fiumi permettono agli animali di attraversarli con più facilità aumentandone le possibilità di spostarsi da un territorio all’altro,…

Emergenza cinghiali, Scilla: «Non c’è più tempo, Roma intervenga subito»

«Serve un intervento urgente da parte del Governo nazionale per contrastare l’emergenza cinghiali. C’è la necessità di estendere il periodo di caccia al cinghiale e di effettuare piani di controllo e selezione anche nelle aree in cui oggi non è possibile intervenire. Non si può più temporeggiare su un problema che mette a serio rischio l’incolumità dei cittadini». Così l’assessore regionale all’Agricoltura, Toni Scilla, comunicando la posizione condivisa stamattina a Roma dagli assessori dell’Agricoltura di tutte le Regioni d’Italia durante la commissione Politiche agricole della Conferenza delle Regioni, che ha dedicato un’apposita conferenza stampa all’emergenza in atto. «Adesso – prosegue Scilla – si attende il decreto interministeriale, il cui testo è stato già presentato dalle Regioni alcuni mesi fa, contenente provvedimenti per osteggiare la presenza di cinghiali…

1 2 3 17

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.