Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Sviluppo locale” (Page 3)

Archivi

Bagheria, valorizzazione del limone verdello e strategie di sviluppo sostenibile

(di Redazione) Il limone Verdello di Bagheria è stato protagonista lo scorso 2 agosto di un momento di confronto a Bagheria nella prestigiosa sede di Villa Palagonia. Esperti del settore ed istituzioni sono stati invitati in occasione della terza edizione del Verdello Fest alla tavola rotonda dal titolo “Le qualità del Limone Verdello di Bagheria, il percorso di valorizzazione e le strategie di sviluppo sostenibile”.per definire il percorso di valorizzazione e tutela del prodotto tipico del comprensorio agricolo della piana di Bagheria. Il tutto insieme ai portatori d’interesse e gli organizzatori dell’evento che negli ultimi anni hanno avviato un processo di presa di coscienza e consapevolezza da parte della comunità locale sulle potenzialità del limone Verdello. Presenti Filippo Tripoli, sindaco di Bagheria, Francesca Cerami, direttore tecnico dell’Idimed (Istituto per…

In cammino tra borghi e geo siti, Open Works del Gal Tirrenico a Furnari (Me)

borghi e geo siti

(di Redazione) Un “Open Works” territoriale dal titolo “In cammino tra borghi e geo siti” si svolgerà il prossimo 9 agosto alle 11, a Furnari in provincia di Messina presso la sede operativa del “Gal Tirrenico Mare Monti e Borghi”, sita in contrada San Filippo nella zona industriale. L’iniziativa si inquadra nell’ambito delle attività di animazione territoriale connessi all’attuazione del Piano di azione locale del Gal Tirrenico che saranno sistematicamente proseguite a favore del territorio e dei potenziali beneficiari delle azioni del piano. All’evento parteciperanno ben tre assessori, Bernadette Grasso, Edy Bandiera, e Salvatore Cordaro, e i deputati Tommaso Calderone e Giuseppe Milazzo. Presente anche il Dirigente generale del Dipartimento Agricoltura, Dario Cartabellotta. Tra i relatori Salvatore Tosi, direttore Gal Metropoli Est e ricercatore Cnr-Ibam, il Marcello Troìa, direttore…

Gal Madonie, pubblicati i primi due bandi. Sul piatto un milione e 365 mila euro

Gal Madonie

(di Redazione) Pubblicati i primi due bandi del Piano di Azione Locale “Comunità rurali Resilienti” del Gal Isc Madonie. Sono le tanto attese misure volte a favorire le start-up giovanili e femminili e gli investimenti per lo sviluppo/innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali nei settori artigianali e commerciali. I termini per la presentazione delle domande sono stati aperti il 31 luglio, si chiuderanno il 31 ottobre. I bandi si riferiscono alla Sottomisura 6.2, finalizzata ad “Aiuti all’avviamento di attività imprenditoriali per le attività extra-agricole nelle zone rurali” e l’Operazione 6.4C dedicata ad “Investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività extra-agricole” nei settori del commercio, artigianale, turistico, dei servizi e dell’innovazione tecnologica. Con la Sottomisura 6.2, la cui dotazione finanziaria ammonta a 240 mila…

Spighe Verdi 2019, in Sicilia solo a Ragusa il riconoscimento per i comuni rurali

spighe verdi 2019 Ragusa

(di Redazione) Spighe Verdi 2019 in Sicilia solo al comune di Ragusa. La cerimonia di consegna del premio che rappresenta per i comuni rurali l’analogo della “Bandiera Blu” per i comuni costieri, si è svolta nei giorni scorsi a Roma a Palazzo della Valle, sede di Confagricoltura. 42 località rurali potranno fregiarsi, in questa quarta edizione, del riconoscimento Spighe Verdi 2019. Le Spighe Verdi 2019 per i Comuni rurali sono state proclamate da Fee Italia – Foundation for Environmental Education e Confagricoltura. Presenti i sindaci e i rappresentanti istituzionali dei Comuni che hanno ottenuto questo riconoscimento. Tra questi, il vice-sindaco di Ragusa, Giovanna Licitra, che ha ritirato il premio. «Per il Comune di Ragusa – ha dichiarato Giovanna Licitra – l’ambito riconoscimento è contemporaneamente un…

Distretti del cibo. Richieste di riconoscimento da altre tre aggregazioni

distretti del cibo

(di Redazione) Dopo quello dei Nebrodi-Valdemone e dei Sicani, in rapida successione la scorsa settimana altre due aggregazioni di imprese, Gal ed enti locali hanno presentato la domanda di riconoscimento come distretti del cibo al Dipartimento regionale dell’agricoltura.  Si tratta della rete “Cibo in Sicilia” (dove cibo sta per cultura, identità, biodiversità, organizzazione) che ha chiesto il riconoscimento come “Distretto delle Filiere e dei Territori di Sicilia in Rete”, e del “Distretto del Sud-Est Sicilia “Etna – Val di Noto” Il primo mette al centro le imprese delle filiere produttive strutturate, le produzioni con certificazione di qualità e biologiche, il turismo e un largo partenariato sul territorio. La Rete soggetto proponente “C.I.B.O. in Sicilia”, si è costituita lo scorso 17 luglio tra Distretto Agrumi di…

Primo bando del Gal Sicani per sviluppo turistico e culturale del territorio

Gal Sicani

(di Redazione) Promozione turistica e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e ambientale dei borghi montani e della costa aderenti al Distretto Rurale di Qualità dei Sicani, queste le finalità del primo bando dell’azione 1.1.1 del Piano di Azione Locale Sicani pubblicato dall’omonimo Gruppo di Azione Locale (Gal). L’azione “Vivere e Viaggiare nel Distretto Rurale di Qualità Sicani” che ha come riferimento nel Psr Sicilia la misura 7.5.a “Sostegno allo sviluppo e al rinnovamento dei villaggi”) e il cui bando è consultabile online sul sito istituzionale, ha lo scopo di contribuire a diversificare e destagionalizzare l’offerta turistica, conservare il paesaggio, promuovere le tipicità locali attraverso il diretto contatto con i turisti e favorire la creazione di opportunità occupazionali nelle zone rurali. La dotazione finanziaria ammonta a quasi due milioni e mezzo di euro, mentre…

Riconoscimento distretti del cibo. La prima istanza è del Nebrodi-Valdemone

Nebrodi-Valdemone

(di Redazione) Il primo Distretto del cibo a presentare domanda di riconoscimento Dipartimento Regionale dell’Agricoltura è quello dei Nebrodi – Valdemone. Ne danno notizia il presidente Francesco Calanna e Giusi Maniaci rispettivamente presidente e direttrice del Biodistretto dei Nebrodi che sottolineano come l’aggregazione sia altamente rappresentativa della qualità raggruppando aziende e territori in cui si realizza, almeno per varietà, buona parte dei prodotti tipici della regione. Sono, infatti, 280 i partner e 177 le imprese agricole ed agroalimentari aderenti, alcune decine di aziende operanti nel settore della trasformazione e dell’accoglienza, svariate associazioni, ivi compresi i consorzi di tutela del germoplasma vegetale, del salame di Sant’Angelo, della provola dei Nebrodi; ed ancora, tre gruppi di azione locale – Gal Nebrodi Plus, Gal Taormina Peloritani e Gal…

È nata “Cibo in Sicilia”, rete di soggetti del turismo e dell’agrolimentare con voglia di Distretto

Rete Cibo in Sicilia

(di Redazione) È stata costituita nella mattinata di oggi, 17 luglio, a Catania la rete “Cibo in Sicilia” dove cibo sta per cultura, identità, biodiversità, organizzazione che proporrà, forte anche di un ampio partenariato territoriale, l’istanza all’assessorato regionale per l’Agricoltura sui Distretti del cibo per il riconoscimento del “Distretto delle Filiere e dei Territori di Sicilia in Rete” . La rete è stata costituita nello studio del notaio Patrizia Pistorio e ne fanno parte le filiere strutturate e organizzate dell’agroalimentare, della pesca e del turismo siciliani con particolare attenzione alle produzioni di qualità certificate, in un’ottica di promozione della biodiversità, dell’eco-compatibilità, della tutela dell’ambiente, della sicurezza alimentare e del consumatore. Questi soggetti della rete: Distretto Agrumi di Sicilia, Distretto della Pesca e della Crescita Blu, Distretto…

Nell’azienda silvo-pastoriale di Troina gli asinelli della legalità prendono il posto dei clan

asinelli 1

(di Angela Sciortino) Nei terreni fino a poco tempo in mano ai clan mafiosi da cui traevano cospicui premi comunitari, pascolano adesso più di cento asinelli. Venti sono stati regalati dalla Regione siciliana, gli altri sono stati acquistati grazie a una campagna crowdfunding lanciata su www.laboriusa.it (piattaforma dedicata al servizio della raccolta fondi “dal basso”) che è stata battezzata “legalità di razza”.  Gli asinelli avranno a disposizione ben 4200 ettari, quelli dell’Azienda Speciale Silvo Pastorale, istituita dal comune di Troina nel 1963 per la valorizzazione di questa parte del patrimonio boschivo che ricade nel comprensorio dei Nebrodi. Sono gli stessi che vennero donati alla popolazione locale dal Gran Conte Ruggero quando nove secoli fa fece di Troina la prima capitale normanna di Sicilia e che…

La Regione in cerca di un gestore per il salumificio di Galati Mamertino

prosciutti-suino-nero-dei Nebrodi

(di Angela Sciortino) A Galati Mamertino, in provincia di Messina, c’è un centro pilota per la trasformazione delle carni di suino nero dei Nebrodi in cerca di un gestore. Il Dipartimento regionale Agricoltura che ne è proprietario, ha pubblicato un bando per selezionare aziende specializzate a cui affidarlo che scade alle 13,00 del 30 luglio prossimo. Realizzato con fondi europei dalla Regione che ha speso all’incirca un milione di euro e allocato in edificio di proprietà del comune attiguo al centro polifunzionale, nel 2005 dopo il collaudo, venne affidato al consorzio di produttori “Terre dei Nebrodi”. Una volta superata la fase sperimentale sarebbe dovuto diventare punto di riferimento per la lavorazione di carni di suino nero dei Nebrodi in grado di rilasciare tutte le certificazione previste…

1 2 3 4 5 14

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.