Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Politiche” (Page 3)

Archivi

Rientra lo sciopero all’Irvos, sbloccate le somme per pagare gli stipendi arretrati

sciopero Irvo certificazione vini Doc

(di Angela Sciortino) Erano tre i giorni di sciopero annunciati dai dipendenti dell’Istituto regionale Vini e Oli di Sicilia. A questi ne sarebbero seguiti altri con la proclamazione dello sciopero ad oltranza fino a quando non si fosse sbloccato l’impasse burocratico che ha li ha tenuti senza stipendi per tre mesi. È da marzo, infatti, che aspettano il pagamento dello stipendio e molti sono davvero alle strette con rate di mutuo scadute, bollette non pagate e ricorso a prestiti di amici e parenti. Il terzo giorno di sciopero previsto per giovedì 14 giugno però non ci sarà: «La protesta è rientrata – spiegano i rappresentanti sindacali – perché abbiamo avuto notizia che il mandato di pagamento all’Istituto è stato predisposto dall’ufficio ragioneria dell’assessorato all’Agricoltura». Questione…

Olio dalla Tunisia a dazio zero? Confagri chiede valutazione d’impatto

olio oliva Tunisia

(di Redazione) Prima di rinnovare alla Tunisia la possibilità di esportare in Europa a dazio zero ingenti quantitativi di olio d’oliva, così come era stato concesso in via eccezionale per il 2016 ed il 2017, questa volta è necessario capire come questo può impattare sul mercato italiano ed europeo. La richiesta parte da Confagricoltura che ha scritto all’Alto rappresentante dell’Unione per gli Affari esteri e la Politica di Sicurezza, Federica Mogherini, ai commissari al Commercio e all’Agricoltura ed agli europarlamentari italiani, per chiedere una adeguata valutazione d’impatto preventiva degli effetti di un’eventuale rinnovo delle condizioni agevolate alla Tunisia per le esportazioni di olio in Ue. Confagricoltura evidenzia che in occasione della conferenza stampa congiunta con il presidente della Commissione europea Juncker convocata per annunciare l’intenzione di…

Coldiretti Sicilia denuncia: Psr troppo a rilento su giovani e biologico

Coldiretti Sicilia

(Luigi Noto) Sono migliaia i giovani che hanno presentato la richiesta di insediamento alla fine del 2017 e aspettano ancora di sapere se potranno o no avviare la propria azienda. Lo denuncia Coldiretti Sicilia che, sottolineando “l’andamento lento” del Programma di sviluppo rurale, evidenzia come il Psr da trampolino di crescita si stia trasformando in un vero e proprio labirinto burocratico da cui è difficile uscire. L’istruttoria vera e propria delle pratiche agli ispettorati provinciali è cominciata solo da un paio di mesi. Niente di strano, quindi, che non si sappia ancora nulla della graduatoria. Di sicuro c’è un dato. Per gli under 40 c’era una posta di 40 milioni di euro e il contributo – a fondo perduto ma vincolato alla realizzazione di un…

I tartufi siciliani, praticamente sconosciuti, ma apprezzati dagli chef

tartufi siciliani

(di Luigi Noto) Apprezzato da qualche tempo dagli chef e dalla ristorazione, dopo l’iniziale scetticismo, il tartufo siciliano è in cerca di identità e di regole. Già perché la Sicilia, pur essendo riconosciuta tra le 14 regioni tartufigene italiane, a differenza di molte altre che rientrano in questo gruppo, non si è ancora dotata di una legge che tuteli l’ambiente, chi legalmente trae beneficio economico dalla raccolta di questi funghi spontanei che crescono sotto terra e chi vorrebbe realizzare impianti boschivi con piante “micorrizzate”, cioè potenzialmente capaci di fare sviluppare nel terreno i preziosi tartufi. Delle difficoltà di oggi, del vuoto legislativo ma anche delle interessanti potenzialità che i funghi sotterranei possono offrire, si parlerà nel corso del convegno “Il tartufo in Sicilia – Attualità…

Irvo stipendi in ritardo, a rischio la certificazione di vini e oli

sciopero Irvo certificazione vini Doc

(di Angela Sciortino) Continua il disagio dei dipendenti dell’ Irvo, l’Istituto regionale Vini e Oli di Sicilia, da mesi senza stipendio. «Ciò nonostante – si legge in una nota sindacale dell’Ugl – l’Istituto, con il suo qualificato personale tecnico, ha garantito la certificazione e il controllo dei vini siciliani a Doc e degli oli di Sicilia a Igp». L’ Irvo, com’è noto, da tempo è interessato da una gestione commissariale: da oltre sei anni manca un Consiglio di Amministrazione che, come prevede lo statuto dell’ente, dovrebbe programmare e rilanciare le attività istituzionali più prestigiose tra cui ricerca scientifica e attività promozionali. Adesso potrebbero essere a rischio anche le importantissime (per le aziende vitivinicole e olivicole siciliane, ma anche per il bilancio asfittico dell’Istituto) certificazioni dei vini…

Riforma di Agea e soppressione di Agecontrol, ultimo atto del governo Gentiloni

logo Agea

(di Luigi Noto) Il Consiglio dei ministri, su proposta del presidente Paolo Gentiloni in qualità di Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, ha approvato, in esame definitivo, il decreto legislativo riguarda la riorganizzazione delle competenze nel sistema di erogazione degli aiuti comunitari cui sono preposti Agea, l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura, e il sistema degli Organismi pagatori riconosciuti. Il provvedimento ha portato anche alla definitiva soppressione dell’Agecontrol, l’organismo preposto ai controlli e alla verifica delle domande e alla sussistenza dei requisiti per l’ottenimento dei premi da parte degli agricoltori. Adesso le sue funzioni verranno assorbite dall’Agea unitamente al personale che transiterà nei suoi ruoli dopo una apposita prova selettiva. La riforma dell’Agea, considerata dal mondo agricolo di importanza strategica per l’Italia, è stata…

I 5 Stelle chiedono la Cun grano in Sicilia, ma per i produttori serve a poco

grano-duro

(di Angela Sciortino) Mentre in Italia e ancora di più in Sicilia gli agricoltori combattono la guerra del grano in cui riconoscono di avere le armi spuntate, i deputati del gruppo parlamentare dei Cinquestelle all’Ars, in linea con le posizioni espresse dal M5S a livello nazionale, sollecitano l’istituzione della Commissione Unica Nazionale (Cun) sul grano. «Deve essere una priorità della agenda di Governo – sostengono – perchè è importante dare un segnale agli agricoltori, che non riescono a far fronte alla concorrenza, spesso sleale, e sono piegati dalla crisi». Con l’interrogazione presentata da Matteo Mangiacavallo i parlamentari del M5S chiedono al Governo regionale di spingere in questa direzione e affinché la sede dell’ente venga istituita in Sicilia. Le organizzazioni agricole siciliane non hanno ancora fatto…

L’agricoltura umanistica e il nuovo modello agricolo per la Sicilia targato 5Stelle

agricoltura

(di Angela Sciortino) Si baserà sull’agricoltura umanistica tanto cara all’agronomo Guido Bissanti l’exit strategy alla crisi degli agricoltori siciliani, puntando sulla promozione e salvaguardia delle produzione locali, sulla biodiversità e sulla gestione etica della terra? «Difficile, soprattutto nel breve periodo, ma perché non provarci?», si è chiesto proprio Bissanti qualche giorno al confronto che il Gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle all’Ars ha organizzato a Palazzo dei Normanni nella sala dell’Ars intitolata a Piersanti Mattarella. Sulla direttrice dell’agricoltura umanistica si muove appunto l’idea del futuro modello agricolo per la Sicilia elaborato dai pentastellati siciliani. «Il modello agricolo contemporaneo basato sul consumo energetico e sulla produzione di gas serra, incide negativamente sulla biodiversità e sulla salute, anche a causa di fattori legati alla commercializzazione dei prodotti,…

Un nuovo modello agricolo per la Sicilia, convegno all’Ars del Movimento 5 Stelle

convegno-agricoltura-5 Stelle

(di Angela Sciortino) Fare rinascer l’agricoltura siciliana seguendo un modello capace di coniugare promozione e salvaguardia delle produzioni tipiche e autoctone, produttività, biodiversità e gestione etica della terra. Qualcuno potrebbe definirlo il progetto velleitario di qualche sognatore. Per il Movimento 5 Stelle siciliano è, invece, la visione strategica per trovare una via d’uscita alla crisi di gran parte dei comparti agricoli siciliani. Su questa proposta i 5 Stelle vogliono confrontarsi con gli attori principali dell’agricoltura siciliana il prossimo 7 maggio (inizio ore 9) durante un incontro dal titolo “Un piano rurale siciliano per far rinascere la nostra agricoltura” che si terrà nella sala Piersanti Mattarella di Palazzo dei Normanni. I lavori, aperti dall’assessore all’agricoltura Edy Bandiera, prevedono interventi esclusivamente pentastellati: l’europarlamentare Ignazio Corrao e le due…

Grani antichi: il Mipaaf iscrive 16 varietà siciliane al registro nazionale

grani-antichi

(di Redazione) Il Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali dà il via libera alla iscrizione di 14 varietà da conservazione di grano duro e 2 varietà di grano tenero, per complessivi 56 agricoltori responsabili del mantenimento in purezza, nel “Registro nazionale delle varietà da conservazione di specie agrarie e delle specie ortive”. Queste varietà di grani antichi si sommano alle 3 già presenti nel registro delle varietà da conservazione. Infatti, in aggiunta alle varietà di frumento duro Timilia reste nere e Perciasacchi, oggi si aggiungono Capeiti 8, Farricello, Tripolino, Timilia reste bianche, Scorsonera, Ciciredda, Paola, Urrìa, Russello, Gioia, Martinella, Biancuccia, Castiglione Glabro, e Bidì. Invece, per quanto riguarda il frumento tenero, alla Maiorca, si aggiungono le varietà Maiorcone e Romano. Il decreto ministeriale…

1 2 3 4 5 6