Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Politiche” (Page 2)

Archivi

Mipaaf: convocato il tavolo tecnico per la filiera della canapa industriale

canapa

Giovedì 4 febbraio, alle ore 15:00, si terrà la riunione di insediamento del Tavolo di filiera della canapa industriale, istituito il 17 dicembre scorso presso il Ministero delle Politiche Agricole. All’incontro in videoconferenza prenderanno parte i 48 componenti selezionati nei mesi scorsi nel percorso di concertazione portato avanti dal Sottosegretario Giuseppe L’Abbate. Al tavolo, che avrà durata triennale e avrà compiti consultivi e di monitoraggio, parteciperanno i rappresentanti dei ministeri dell’Interno, della Salute, dello Sviluppo economico, dell’Ambiente, dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e dell’Arma dei Carabinieri per la Difesa oltre ai tre dipartimenti del Mipaaf e agli Enti vigilati Crea, Ismea e Agea. In rappresentanza delle Regioni ci saranno la Puglia, il Friuli Venezia-Giulia, il Piemonte, l’Umbria e il Veneto. Il mondo produttivo sarà rappresentato da…

Zone Franche Montane: l’Unione delle Madonie sostiene l’iniziativa siciliana

L’Unione delle Madonie e i comuni dell’area interna confermano il pieno sostegno all’istituzione della Zona Franca Montana in Sicilia e si augurano che l’iter di approvazione della legge obiettivo possa concludersi al più presto. Una chiara presa di posizione dei sindaci e dei presidenti dei Consigli Comunali dei comuni ricadenti nell’area SNAI (Strategia Nazionale Aree Interne) presenti all’assemblea, tenutasi ieri pomeriggio in video conferenza, che aveva come oggetto la riflessione sul disegno di legge-voto sulle Zone Franche Montane, approvato dall’Assemblea regionale siciliana e fermo al Senato della Repubblica. L’istituzione di tale zona, è chiaro a tutti, consentirebbe di recuperare parte del disagio che soffrono le attività economiche esistenti ed essere da stimolo per la nascita di nuove; uno strumento di contesto che potrebbe contribuire alla riduzione del decremento demografico. Per tale ragione l’istituzione delle ZFM è stata inserita…

PSR, Scilla: “Il governo regionale dice no a revisione criteri di ripartizione”

“Il Governo Musumeci è fermamente contrario alla proposta di revisione dei criteri di ripartizione dei fondi per lo Sviluppo rurale avanzata dalle Regioni del Centro e del Nord del Paese”. Lo afferma Toni Scilla, assessore regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della Pesca mediterranea. Scilla ha espresso la posizione del Governo regionale intervenendo in videoconferenza alla seduta della Commissione Politiche agricole della Conferenza delle Regioni. Presente anche il dirigente generale del dipartimento regionale dell’Agricoltura e Autorità di gestione Psr Sicilia, Dario Cartabellotta. La posizione è condivisa anche da altre cinque regioni (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Umbria) in un documento congiunto firmato da tutti i rispettivi assessori dell’Agricoltura. “Quella proposta – afferma Scilla – snaturerebbe la vera essenza del Piano di Sviluppo rurale che nasce per ridurre il gap tra il Mezzogiorno e il…

Lavoratori forestali: la Regione Siciliana sblocca i pagamenti

Approvato il bilancio provvisorio, sono stati avviati dal Dipartimento Sviluppo Rurale i pagamenti per i lavoratori forestali relativi all’ultima variazione di bilancio di dicembre. I lavoratori percepiranno gli emolumenti già a partire dai prossimi giorni. Seguiranno i pagamenti relativi ai progetti che sono necessariamente soggetti alle procedure di riaccertamento. A darne notizia l‘Assessore Regionale all’Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca mediterranea, Toni Scilla. “Il Governo Musumeci persiste nell’impegno per la definizione di una riforma che possa consentire la giusta valorizzazione dell’intero comparto nell’interesse della Sicilia. Monitoreremo il susseguirsi degli eventi, affinché in futuro siano evitati ulteriori disagi”, ha dichiarato l’assessore Scilla. © Riproduzione Riservata

Incendi, in Sicilia al vaglio disegno di legge per la confisca dei beni ai piromani

incendi agricoltura

Il sequestro e la confisca dei beni, già prevista per i reati di mafia e corruzione, anche per chi incendia il patrimonio boschivo mettendo in pericolo l’incolumità pubblica. A provare questa strada con lo scopo di aggiungere un ulteriore deterrente alla detenzione prevista dall’articolo 423 bis del codice penale (da 4 a 10 anni di carcere) è la Regione siciliana. La proposta parte dal gruppo parlamentare di Attiva Sicilia, gli ex deputati M5s che hanno lasciato il movimento qualche tempo fa. I parlamentari hanno depositato un disegno di legge voto, che è all’esame della commissione Ambiente dell’Ars e che, secondo quanto risulta all’ANSA, potrebbe trovare in aula il parere favorevole del governo Musumeci. Al testo hanno lavorato giuristi e avvocati. Facendo leva sull’art. 18 dello Statuto siciliano, il ddl prevede “l‘applicazione della pena pecuniaria, il sequestro e la confisca…

Scilla: “L’obiettivo è rendere l’agroalimentare protagonista dell’economia siciliana”

Si è riunita questa mattina in videoconferenza la Governance Regionale dell’Agricoltura nell’incontro presieduto dall’assessore Regionale all’Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca mediterranea, Toni Scilla, insieme al Dirigente Area 2, Nino Drago e al funzionario Baldo Giarraputo.  Tra i temi trattati lo stato dell’arte del PSR Sicilia 2014/20, l’estensione e transizione della programmazione 2021/22 e il Recovery Fund. L’incontro, come ha sottolineato Scilla nel suo intervento, ha permesso di rimarcare la necessità di implementare un’interfaccia Regione-comparto agricolo per lavorare su una programmazione attenta alle esigenze specifiche di ogni territorio e in grado di supportare la crescita del settore. “Rendere l’agrolimentare protagonista dell’economia regionale è l’obiettivo che insieme dobbiamo perseguire. Per fare questo è necessario partire dallo snellimento burocratico, battaglia che il Governo Musumeci ha fatto sua e che sta…

Fondi PAC: No della Sicilia alla revisione dei criteri PSR proposta dalla Lombardia

Scontro tra Sicilia e Lombardia sui criteri del PSR. La Politica Agricola Comune al centro di uno scontro a distanza tra le Regioni, con la Lombardia che cerca di mettere le mani sui fondi europei per il settore oggi destinati alle regioni del Mezzogiorno e la Regione Siciliana che ribadisce in Conferenza Stato-Regioni, con l’assessore Toni Scilla e il dirigente Dario Cartabellotta, la necessità di mantenere gli attuali criteri per la ripartizione delle risorse. Ad accendere la miccia, le dichiarazioni dell’Assessore regionale all’Agricoltura della Lombardia Fabio Rolfi durante la riunione dell’VIII Commissione consiliare: “Per la futura Programmazione agricola comunitaria – ha affermato – la Lombardia si sta battendo in conferenza Stato Regioni per modificare i criteri storici di riparto tra regioni, che attualmente penalizzano la Lombardia come molte altri territori. Gli attuali criteri si basano su regolamenti non…

Ugl: “Positivo e ricco di contenuti l’incontro col neo assessore Scilla”

“È stato cordiale e propositivo l’incontro con l’assessore regionale dell’Agricoltura e della Pesca, Tony Scilla”. A dichiararlo Giuseppe Messina, Segretario Ugl Sicilia e Franco Arena, Segretario regionale Ugl Agricoli e Forestali. “Abbiamo apprezzato l’approccio pragmatico dell’assessore Scilla verso le tante criticità che riguardano i lavoratori – aggiungono – a cominciare dal comparto forestale per il quale abbiamo avuto rassicurazioni circa il pagamento delle spettanze arretrate e conferma della chiara volontà del governo regionale di riformare il settore in armonia con quanto contenuto nel recente Accordo Stato/ Regione siciliana sul disavanzo 2018”. Toccati anche altri argomenti cari all’Ugl – precisano Messina e Scilla – in ordine al Vivaio Paulsen ed alla riforma dei consorzi di bonifica. “Sulla vicenda legata ad una bozza di delibera di ristrutturazione dell’Esa, Scilla ci ha rassicurato…

Il GAL Madonie organizza un webinar sulla “Visione rurale a lungo termine”

“Visione rurale a lungo termine” è l’oggetto del seminario che si terrà lunedì 25 gennaio alle ore 17 in modo virtuale. L’appuntamento rientra nell’iniziativa “Long Term Vision for Rural Areas” promossa dalla Commissione Europea con lo scopo di avere una visione a lungo termine per le aree rurali e poter affrontare le loro peculiari problematiche quali il cambiamento demografico, la connettività, il rischio di povertà e il limitato accesso ai servizi. Il seminario organizzato dal GAL Madonie, il primo in Sicilia, è finalizzato ad illustrare le finalità della rilevazione promossa dalla Commissione Europea e raccogliere le risposte dei cittadini, del partenariato, delle organizzazioni e dei portatori di interessi operanti sul territorio. Una sorta di programmazione dal basso che veda protagonisti del proprio futuro gli abitanti…

Agricoltura: la Regione Siciliana finanzia “piccoli invasi aziendali”

Contributi a fondo perduto fino a un massimo del 70 per cento e finanziamenti a condizioni agevolate per la realizzazione di nuovi piccoli invasi aziendali o per il miglioramento di quelli già esistenti nelle campagne siciliane. La misura che consentirà ad agricoltori e allevatori di dotarsi di invasi con il sostegno finanziario della Regione Siciliana è stata presentata questa mattina a Palazzo Orleans dal presidente Nello Musumeci, dall’assessore all’Agricoltura Toni Scilla, dal presidente dell’Irfis, Giacomo Gargano, dal dirigente generale del dipartimento dell’Agricoltura Dario Cartabellotta e dal direttore della Struttura contro il dissesto idrogeologico, Maurizio Croce.   L’Avviso della Regione che assegna i contributi a fondo perduto è finanziato con 20 milioni di euro del Fondo sviluppo e coesione. I mutui agevolati saranno erogati dall’Irfis, attraverso…

1 2 3 4 27

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.