Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Dissesto idrogeologico”

Archivi

Monreale, in arrivo il progetto per mettere in sicurezza tre zone collinari

Gli incendi, in particolare quelli dell’agosto del 2019, hanno reso ancora più fragili le pareti di roccia che si trovano a monte del paese di Monreale, nel Palermitano. Sono le tre zone collinari denominate Caputo, Caputello e Loghivecchi a essere, più di altre, ad alto rischio crollo e da quei costoni, in diverse occasioni, sono rotolati giù massi di dimensioni anche ragguardevoli. L’indispensabile intervento per il loro consolidamento sta adesso per essere progettato grazie all’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.   La Struttura commissariale ha infatti aggiudicato la gara per la programmazione delle opere necessarie alla messa in sicurezza dei pendii che sovrastano case, ma anche strade assai trafficate, come la comunale che collega Monreale con San Martino…

Dissesto idrogeologico, a Tusa ok al progetto per consolidare il centro abitato

Era proprio questo l’obiettivo da raggiungere per sbloccare una situazione annosa che riguarda il centro abitato di Tusa, nel Messinese. Via libera alla progettazione definitiva, programmata e finanziata dalla Struttura contro il dissesto idrogeologico, guidata dal presidente della Regione Nello Musumeci. Ancora poche settimane di attesa per il ripristino dei livelli di sicurezza nel versante a valle della via Sant’Agostino e per scongiurare rischi e pericoli che incombono sul centro della cittadina, esattamente nella zona delimitata da via Simone Livolsi.   Gli Uffici diretti da Maurizio Croce hanno intanto comunicato il responso della gara: a eseguire le indagini e i rilievi tecnici utili al progetto esecutivo, in ragione di un ribasso pari al 53,2 per cento, sarà un pool di professionisti diretto dalla Mada Engineering srl di…

Dissesto idrogeologico: Troina, in gara lavori per completare consolidamento monte Muganà

Una parete ripida caratterizzata da un ammasso roccioso fortemente fratturato che minaccia continuamente la strada sottostante: il tipico scenario sul quale solo l’intervento dell’Ufficio contro il dissesto idrogeologico è davvero in grado di rimuovere il rischio di disastrosi crolli. Ed è quello che è accaduto anche a Troina, il Comune del territorio dell’Ennese situato più in alto. La Struttura commissariale, guidata dal governatore siciliano Nello Musumeci, ha riservato grande attenzione al Monte Muganà, che sovrasta la strada comunale “Maddalena-Liso” ma anche uno dei presidi sanitari dell’Oasi Maria Santissima.   Nel 2018 furono realizzati i primi lavori di consolidamento con una spesa di un milione e 240mila mentre adesso, per completare l’opera, gli uffici di piazza Ignazio Florio hanno bandito la gara dopo un nuovo stanziamento…

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.