Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Bio” (Page 2)

Archivi

Wine Enthusiast dixit: Tasca d’Almerita “Cantina europea dell’anno”

Wine Enthusiast Tasca d'Almerita

(di Redazione) Wine Enthusiast, autorevole testata americana, premia Tasca d’Almerita nella categoria “Cantina europea dell’anno” per il 20° Annual Wine Star Awards. Si tratta di un traguardo mai raggiunto prima da una cantina siciliana, che rende merito al grande impegno per la crescita qualitativa di un intero “continente enologico”. Lusinghiera la motivazione del premio: “L’impegno assunto dalla famiglia Tasca d’Almerita per la viticoltura sostenibile in Sicilia ha avuto un’influenza estremamente positiva sul vino, sull’ambiente e sulle altre cantine anche in tutta Italia, migliorando la qualità e diffondendo il messaggio di sostenibilità”. I vincitori dell’Annual Wine Star Awards, persone e aziende che con il loro lavoro hanno raggiunto risultati eccezionali nel mondo del vino e del beverage saranno pubblicati nel numero speciale “Best of Year” di Wine Enthusiast di…

Diserbo, Op “Rossa di Sicilia” sperimenta metodo innovativo ed ecosostenibile | Video

(di Redazione) Diserbo senza chimica di sintesi. Ma solo con vapore e additivi di origine naturale ottenuti dalle eccedenze alimentari, in particolare modo da agrumi, miele, cera e propoli. Il sistema innovativo brevettato dalla Herbeeside, naturale e rispettoso delle api, è stato messo alla prova per la prima volta in Sicilia dai produttori dell’Organizzazione di produttori “Rossa di Sicilia”. «Puntiamo all’agricoltura 4.0, crediamo nell’innovazione, nel rispetto dell’ambiente e nella tutela della salute per lavoratori e consumatori», ha esordito il presidente Giuseppe Di Silvestro durante una dimostrazione sul campo effettuata all’interno di un’azienda agrumicola, appena riconvertita, dopo i danni provocati dal virus Tristeza.  «La Op sta mettendo a disposizione dei quasi 400 soci, un dispositivo innovativo che presenta enormi vantaggi – ha aggiunto il vice presidente Salvatore…

Agro-omeopatia, agricoltura per la vita secondo Radko Tichavský | Videointervista

(di Angela Sciortino) Da musicista ad agro-omeopata il passo non è breve. Ma se si pensa che i suoi genitori erano entrambi studiosi di botanica, si capisce come è stato possibile. Radko Tichavský, il maggiore esperto a livello mondiale di agro-omeopatia, è stato ieri a Palermo dove ha tenuto una lunga conferenza in occasione della presentazione di “Fondamenti di agro-omeopatia. Un’agricoltura per la vita” il primo libro in italiano sull’agro-omeopatia per i tipi di Nuova Ipsa Editore. Musicista nato a Praga dove ha conseguito la laurea in composizione presso l’Accademia di Belle Arti di Praga, dopo un master in quella stessa specialità presso il Conservatorio Rimski-Kórsakov di San Pietroburgo, da quasi 35 anni vive in Messico dove non ha mai smesso di occuparsi della sua…

Io Scelgo, progetto di educazione alla salute globale legato al cibo sano

io scelgo

(di Redazione) Prende il via sabato 19 ottobre alle 9,30 a Palermo “Io Scelgo” il percorso permanente di educazione alla salute attraverso alimentazione movimento, crescita personale, visione olistica dell’ecosistema, economia locale, tutto legato dal cibo sano cucinato insieme e poi condiviso. Il progetto ideato e diretto da Valentina Portelli (operatrice shiastu) è giunto alla seconda edizione. Si svolge a sabati alterni dalle 9,30 alle 14,30 a Palermo al Club Itaca all’interno di Villa Adriana (via San Lorenzo 280/282) e ha l’obiettivo di far conoscere tecniche, acquisire informazioni che ci aiutino a scegliere come, con le nostre azioni quotidiane possiamo migliorare la nostra salute, quella del pianeta e sostenere l’economia locale. Nel progetto sono coinvolti diversi esperti: dall’omeopata Giorgio Ciaccio, all’imprenditrice agricola Carla La Placa, da Angela…

Agricoltura policolturale di Pantelleria, accordo di ricerca internazionale

agricoltura policolturale Pantelleria

(di Redazione) Promuovere e sviluppare attività di ricerca sull’ecologia globale e valorizzare l’agricoltura policolturale di Pantelleria, unica nel suo genere in quanto capace di sopravvivere alle evoluzioni del tempo. Con questo obiettivo è l’Ente Parco di Pantelleria e il Centre National de la Recherche Scientifique hanno firmato il primo accordo internazionale di cooperazione. Nel corso dell’incontro tra il presidente del Parco Salvatore Gabriele, Antoine Petit direttrice del centro di ricerca di Montpellier e Stefano Colazza direttore del Dipartimento Scienze agrarie, alimentari e forestali dell’Università di Palermo, che si è tenuto presso il Museo vulcanologico, è stato evidenziato il perfetto equilibrio che Pantelleria ha trovato tra le risorse ambientali e climatiche e la capacità dell’uomo di interpretare questi aspetti grazie ad un’importante cultura agricola. La firma del…

Distretti del cibo. Richieste di riconoscimento da altre tre aggregazioni

distretti del cibo

(di Redazione) Dopo quello dei Nebrodi-Valdemone e dei Sicani, in rapida successione la scorsa settimana altre due aggregazioni di imprese, Gal ed enti locali hanno presentato la domanda di riconoscimento come distretti del cibo al Dipartimento regionale dell’agricoltura.  Si tratta della rete “Cibo in Sicilia” (dove cibo sta per cultura, identità, biodiversità, organizzazione) che ha chiesto il riconoscimento come “Distretto delle Filiere e dei Territori di Sicilia in Rete”, e del “Distretto del Sud-Est Sicilia “Etna – Val di Noto” Il primo mette al centro le imprese delle filiere produttive strutturate, le produzioni con certificazione di qualità e biologiche, il turismo e un largo partenariato sul territorio. La Rete soggetto proponente “C.I.B.O. in Sicilia”, si è costituita lo scorso 17 luglio tra Distretto Agrumi di…

Nasce Sikania, il distretto del cibo bio-mediterraneo della Sicilia centro-occidentale

Sikania

(di Redazione) Nasce “Sikania“, il Distretto del cibo bio-mediterraneo. L’iniziativa è stata avviata nel contesto territoriale che si sviluppa dai Monti Sicani sino al parco archeologico di Selinunte e Agrigento e che si estende su una superficie di circa 80mila ettari nella Sicilia centro occidentale, dove insistono cinque riserve naturali. Ventotto i comuni coinvolti: Corleone, Campofiorito, Bisacquino, Chiusa Sclafani, Giuliana, Palazzo Adriano, Prizzi, Contessa Entellina, Partinico, Monreale, Agrigento, Burgio, Bivona, Santo Stefano Quisquina, Caltabellotta, Sambuca di Sicilia, Menfi, Santa Margherita di Belice, Montevago, Sciacca, Santa Elisabetta, Porto Empedocle, Raffadali, Cammarata, Licata, Caltanissetta, Riesi e San Cono.  Soggetto capofila della costituita Ats Sikania è il Bio Distretto Borghi Sicani con sede a Sambuca di Sicilia, guidato dalla presidente Antonella Murgia. «Gli obiettivi del Distretto del cibo…

Riconoscimento distretti del cibo. La prima istanza è del Nebrodi-Valdemone

Nebrodi-Valdemone

(di Redazione) Il primo Distretto del cibo a presentare domanda di riconoscimento Dipartimento Regionale dell’Agricoltura è quello dei Nebrodi – Valdemone. Ne danno notizia il presidente Francesco Calanna e Giusi Maniaci rispettivamente presidente e direttrice del Biodistretto dei Nebrodi che sottolineano come l’aggregazione sia altamente rappresentativa della qualità raggruppando aziende e territori in cui si realizza, almeno per varietà, buona parte dei prodotti tipici della regione. Sono, infatti, 280 i partner e 177 le imprese agricole ed agroalimentari aderenti, alcune decine di aziende operanti nel settore della trasformazione e dell’accoglienza, svariate associazioni, ivi compresi i consorzi di tutela del germoplasma vegetale, del salame di Sant’Angelo, della provola dei Nebrodi; ed ancora, tre gruppi di azione locale – Gal Nebrodi Plus, Gal Taormina Peloritani e Gal…

È nata “Cibo in Sicilia”, rete di soggetti del turismo e dell’agrolimentare con voglia di Distretto

Rete Cibo in Sicilia

(di Redazione) È stata costituita nella mattinata di oggi, 17 luglio, a Catania la rete “Cibo in Sicilia” dove cibo sta per cultura, identità, biodiversità, organizzazione che proporrà, forte anche di un ampio partenariato territoriale, l’istanza all’assessorato regionale per l’Agricoltura sui Distretti del cibo per il riconoscimento del “Distretto delle Filiere e dei Territori di Sicilia in Rete” . La rete è stata costituita nello studio del notaio Patrizia Pistorio e ne fanno parte le filiere strutturate e organizzate dell’agroalimentare, della pesca e del turismo siciliani con particolare attenzione alle produzioni di qualità certificate, in un’ottica di promozione della biodiversità, dell’eco-compatibilità, della tutela dell’ambiente, della sicurezza alimentare e del consumatore. Questi soggetti della rete: Distretto Agrumi di Sicilia, Distretto della Pesca e della Crescita Blu, Distretto…

ForBioEnergy, come produrre energia da biomasse legnose rispettando gli ecosistemi forestali

Progetto ForBioEnergy

(di Redazione) Promuovere la produzione di bioenergia nelle aree protette del Mediterraneo fornendo soluzioni transnazionali per ridurre le barriere che ostacolano lo sviluppo del settore. Ma anche pianificazione di modelli di gestione forestale sostenibili per sfruttare la biomassa legnosa residua e creazione di filiere foresta-legno-energia, preservando al contempo la biodiversità degli ecosistemi forestali. Sono questi gli obiettivi del progetto ForBioEnergy che ha condotto uno studio nelle aree protette mediterranee i cui risultati saranno presentati nel corso di una conferenza finale in programma giovedì 27 giugno nella sala Lanza all’Orto Botanico, in via Lincoln 2 a Palermo a partire dalle 9. La giornata sarà preceduta da una conferenza stampa, poi il via alle 9,30 con i saluti delle autorità: Edy Bandiera, assessore regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale…

1 2 3 4 11

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.