Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Bio”

Archivi

Psr 2014-20, sondaggio on line tra gli agricoltori promosso da Cia Sicilia occidentale

Sondaggio Psr Sicilia

(di Redazione) A poco meno di 2 anni dalla chiusura del Piano di Sviluppo Rurale 2014/2020 la Cia Sicilia Occidentale ha deciso di lanciare sulla propria pagina Facebook un sondaggio online tra gli agricoltori siciliani. Dopo l’annuncio fatto dalla Regione sull’assenza di fondi a disposizione per nuovi bandi per alcune misure (in particolare modo per gli interventi a superficie e indennità compensativa, ndr) e vista l’incertezza che sta accompagnando l’insediamento di centinaia di giovani agricoltori, la Cia Sicilia Occidentale ritiene importante, in questo momento, fare un primo bilancio sui contenuti e la gestione dei fondi europei, per capire dove eventualmente si è sbagliato e dove si può ancora intervenire. Agli agricoltori il sondaggio pone un semplice quesito a cui rispondere con un sì o con…

Parco di Pantelleria, la mission della bellezza condivisa con la comunità isolana

Parco di Pantelleria

(di Redazione) Il Parco di Pantelleria incontra la comunità isolana. Un primo incontro molto partecipato si è tenuto al circolo Kohoutek Tracino dove, alla presenza del sindaco Vincenzo Campo, con Antonio Parrinello, direttore del Parco Nazionale Isola di Pantelleria, sono stati discussi i temi inerenti le attività economiche dell’isola e la gestione del paesaggio, con una particolare attenzione ai giovani che rappresentano il vero punto di forza per tutelare le tradizionale manualità dei lavori agricoli ai processi di industrializzazione. Il secondo incontro è in programma oggi, 30 gennaio, alle 18 presso il circolo agricolo Scauri. «Fondamentale è il percorso di studio – ha detto Parrinello durante l’ultimo incontro – la scelta dell’indirizzo agrario è la base di partenza che deve essere, poi, supportata, da aggiornamento continuo…

Niente soldi per nuovi bandi bio e indennità compensativa. Agricoltura e zootecnia alla canna del gas

bandi agricoltura biologica

(di Angela Sciortino) «Bambole, non c’è una lira» diceva amareggiato in “Polvere di Stelle” l’impresario squattrinato alle ballerine dello spettacolo di varietà che aveva messo in piedi in economia. La stessa cosa risponde oggi l’assessore regionale all’agricoltura Edy Bandiera al presidente della Cia della Sicilia occidentale che ha diramato un comunicato in cui esprime “forte preoccupazione per l’assenza di bandi del Psr sulle misure 11 e 13”, quelle cioè per l’agricoltura biologica e le indennità compensative per gli allevatori che operano in territori svantaggiati come le zone montane o quelle soggette a vincoli. «Ho più volte dichiarato – ricorda Bandiera – che ad oggi non abbiamo la disponibilità finanziaria necessaria per emettere nuovi bandi relativi al biologico e all’indennità compensativa perché quando si è insediata l’attuale…

Il movimento culturale dei vini franchi e artigianali fa audience a Palermo

Vini franchi NOT rassegna

(di Redazione) Oltre cento cantine e aziende agricole partecipanti con 500 etichette in degustazione. NOT – Rassegna dei vini franchi, svoltasi a Palermo dal 12 al 14 gennaio scorsi ai Cantieri Culturali alla Zisa, ha aperto una strada al centro del Mediterraneo per il movimento culturale dei vini franchi, artigianali. Ha creato così un’occasione di incontro e confronto di respiro nazionale e internazionale al Sud tra produttori che condividono lo stesso percorso, ciascuno con il proprio territorio e la propria storia da raccontare. Al padiglione Tre Navate dei Cantieri Culturali alla Zisa sono accorsi tantissimi appassionati del vino da più parti della Sicilia e dal resto d’Italia e operatori di settore per degustare i vini franchi, molti dei quali non presenti in nessun canale di distribuzione o…

Subito stop a glifosato e dal 2025 tutta in bio l’agricoltura siciliana in un ddl firmato 5 Stelle

stop glifosato

(di Angela Sciortino) Due obiettivi ambiziosi per la Sicilia: l’abolizione dell’uso del glifosato e dei neonicotinoidi (insetticidi letali per le api e molti altri insetti pronubi) in tutti gli ambiti, sia agricoli che civili, e la conversione in biologico entro il 2025 di tutte le produzioni agricole dell’isola.  L’iniziativa del gruppo parlamentare 5 Stelle è in un sintetico disegno di legge dedicato alla difesa della salute, delle acque superficiali e sotterranee, del suolo e dell’agricoltura – sette articoli in tutto- con prima firmataria Valentina Palmeri, ha un folto gruppo di sostenitori che sono stati chiamati a raccolta lo scorso 11 gennaio intorno al grande tavolo della Sala Rossa all’Assemblea Regionale Siciliana. All’incontro affollato (in oltre cinquanta hanno risposto all’appello) hanno partecipato associazioni ed istituzioni, università,…

A Tasca d’Almerita il premio Brit International Award of Excellence 2019

Tenuta Tascante Tasca d'Almerita

(di Redazione) All’azienda Tasca d’Almerita il premio Brit International Award of Excellence 2019, istituito nel 2010 dal Botanical Research Institute of Texas, centro internazionale di ricerca senza scopo di lucro che si concentra soprattutto sulla conservazione della biodiversità. Il premio viene conferito a chi pratica viticoltura sostenibile seguendo un approccio “ground to glass”, quindi dalla terra al bicchiere. Nella valutazione vengono considerate le azioni svolte dalle aziende vitivinicole per migliorare il proprio livello di sostenibilità, non solo ambientale, ma anche economica e sociale. Proprio per questo l’ambita medaglia d’oro è stata concessa all’azienda siciliana da anni impegnata nel progetto SOStain, programma di sostenibilità per la viticoltura italiana, che costituisce oggi la “bussola” di tutta la realtà di Tasca d’Almerita.  «Chi fa viticoltura è un “custode…

Stop glyphosate, il cartello siciliano domani all’Ars incontra la 3a e la 6a commissione

glyphosate

(di Luigi Noto) Domattina, venerdì 11 gennaio, alle 10,30 alla Assemblea regionale Siciliana, nella Sala Rossa di Palazzo dei Normanni, si svolgerà un incontro con il cartello di “Stop glyphosate”, la coalizione delle associazioni e dei gruppi che si sono schierati contro l’uso dell’erbicida disseccante più diffuso nelle agricolture evolute. Lo stesso che gli agricoltori canadesi usano seguendo una pratica agronomica purtroppo molto diffusa (si fa a novembre prima della raccolta) che consiste nell’irrorare i campi di grano duro per fare seccare le cariossidi all’interno delle spighe. Quello promosso dalla parlamentare Valentina Palmeri del Movimento 5 Stelle è in pratica della prosecuzione di un precedente incontro svoltosi il 3 ottobre scorso in audizione congiunta con la 6a commissione “Servizi sociali e sanitari” e la 3a commissione…

Difesa fitosanitaria sostenibile e produzioni bio, a Siracusa tecnici e ricercatori a confronto

difesa bio

(di Luigi Noto) L’impiego di metodologie di lotta a basso impatto ambientale sta diventando ormai una realtà-necessità in molte aziende e comparti agricoli. L’obiettivo è noto e in gran parte condiviso: assicurare un futuro sostenibile all’agricoltura. Per questo le produzioni agricole si stanno orientando sempre di più verso il minor impatto privilegiando la difesa di tipo biologico. Ma per fare questa scelta bisogna essere preparati e consapevoli. Un dibattito sul tema dell’agricoltura biologica è in programma a Siracusa per il prossimo 19 dicembre alle 9 presso l’Urban Center (via Nino Bixio 1/a). “Strategie di lotta biologica in Sicilia ai fini di una difesa fitosanitaria sostenibile”, organizzato da Cia Sicilia Sud Est, Distretto Agrumi di Sicilia ed Aiab Sicilia, sarà l’occasione per divulgare le opportunità che derivano dall’impiego…

Grillante, spumante bio, esempio di agricoltura sostenibile che non spreca

grillo e grillante

(di Redazione) Nasce da una vendemmia precoce che ha luogo già nella prima decade del mese di agosto ed è pronto prima della fine dell’estate. Il Grillante spumante organico da uve Grillo prodotto con metodo charmat, è uno spumante biologico e sostenibile: per il regime di coltivazione e produzione e per il fatto che le uve con le quali lo si ottiene derivano dal diradamento tardivo dei vigneti di Grillo destinati a obiettivi enologici superiori, esse cioè, sono brillantemente recuperate anziché essere semplicemente scartate. La sua produzione, infatti, fa parte del progetto triennale “Approccio integrato per lo sviluppo di prodotti innovativi nei settori trainanti del comparto agroalimentare siciliano”, finanziato dal Programma Horizon 2020, a cui hanno collaborato Cantine Europa con l’Università degli Studi di Palermo, l’Istituto…

Grano duro bio, in Sicilia via libera alla deroga: si semina ad anni alterni 

grano-duro-bio-deroga

(di Luigi Noto) Per il grano duro biologico in Sicilia gli agricoltori potranno adottare la rotazione quadriennale con due cicli colturali di frumento. È arrivato velocemente, e in tempo per le semine, il parere favorevole del Ministero delle Politiche Agricole che in buona sostanza permette di tornare alla tradizionale semina biennale del grano duro, che vanta una tradizione secolare e che si è spesso concretizzata nell’avvicendamento di grano duro e fava da sempre presente negli nostri ordinamenti colturali dell’isola. La nuova versione del decreto ministeriale sull’agricoltura biologica aveva messo in allarme i cerealicoltori siciliani che temevano di non potere procedere alle semine. La norma, infatti, in pratica limitava la possibilità degli agricoltori isolani di seguire le tradizionali e consolidate rotazioni colturali in cui la coltura del grano –…

1 2 3 7

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.