Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Agroalimentare” (Page 39)

Archivi

L’agricoltura umanistica e il nuovo modello agricolo per la Sicilia targato 5Stelle

agricoltura

(di Angela Sciortino) Si baserà sull’agricoltura umanistica tanto cara all’agronomo Guido Bissanti l’exit strategy alla crisi degli agricoltori siciliani, puntando sulla promozione e salvaguardia delle produzione locali, sulla biodiversità e sulla gestione etica della terra? «Difficile, soprattutto nel breve periodo, ma perché non provarci?», si è chiesto proprio Bissanti qualche giorno al confronto che il Gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle all’Ars ha organizzato a Palazzo dei Normanni nella sala dell’Ars intitolata a Piersanti Mattarella. Sulla direttrice dell’agricoltura umanistica si muove appunto l’idea del futuro modello agricolo per la Sicilia elaborato dai pentastellati siciliani. «Il modello agricolo contemporaneo basato sul consumo energetico e sulla produzione di gas serra, incide negativamente sulla biodiversità e sulla salute, anche a causa di fattori legati alla commercializzazione dei prodotti,…

Dal grano al pane, una mostra nel complesso monumentale Sant’Antonino

pane-Burgio

(di Luigi Noto) C’è grano e grano. Quando si parla di questo prodotto agricolo di grande importanza per l’alimentazione dei popoli mediterranei bisogna essere più precisi. C’è il grano duro (quello per fare la pasta, ma spesso usato anche per fare i pani tipici della tradizione), e quello tenero usato prima solo per fare I dolci, successivamente anche per il pane. Ci sono grani antichi, oggi in grande spolvero, e ci sono i grani moderni frutto di selezioni genetiche avanzate. Il tema del grano, visto da tante angolazioni, da quella storica a quella antropologica, da quella sociologica a quella agronomica è stato al centro di una iniziativa del Sistema Museale dell’Ateneo palermitano che, in collaborazione con la Fondazione Ignazio Buttitta, ha allestito la mostra “Pane…

Sicilia en Primeur 2018 per un pomeriggio apre al pubblico

Sicilia-en-Primeur-2018

(di Redazione) Confrontare e capire il fascino del vino della Sicilia, una straordinaria isola enologica. Potranno farlo tutti, esperti e non, winelovers e neofiti del vino, il prossimo 7 maggio al Museo di Arte Contemporanea di Palermo (Palazzo Riso). Qui, nell’ultimo giorno di Sicilia en Primeur 2018, l’evento annuale di Assovini Sicilia rivolto alla stampa e ai professionisti di settore prevalentemente stranieri, saranno in assaggio trecento etichette delle Cantine Assovini Sicilia che rappresentano buona parte del continente vinicolo siciliano. Per il grande pubblico degli amanti del vino siciliano le porte di Palazzo Riso si apriranno alle ore 18 pagando un ticket di 15 euro. Gli incassi saranno devoluti al comitato di Palermo della Croce Rossa Italiana Al Museo Regionale d’Arte Contemporanea di Palermo in degustazione…

Dop, Igp e bio, le eccellenze degli agrumi siciliani al Cibus di Parma

cibus-2018

(di Redazione) Gli agrumi siciliani saranno protagonisti al Cibus 2018, il salone internazionale dell’alimentazione che si svolgerà a Parma dal 7 al 10 maggio. Il Distretto Agrumi di Sicilia, infatti, sarà presente con uno spazio dedicato all’interno dell’area espositiva della Regione Sicilia. Obiettivo, promuovere le eccellenze agrumicole siciliane, a partire dalle produzioni Dop, Igp e biologiche, in collaborazione con Consorzi di tutela (Arancia Rossa di Sicilia Igp, Limone di Siracusa Igp, Limone Interdonato Igp, Arancia di Ribera Dop, associazioni del Limone dell’Etna e Tardivo di Ciaculli, entrambe in attesa di riconoscimento, e produzioni Biologiche) e singole aziende delle filiera. «Abbiamo fortemente voluto coinvolgere la filiera in una manifestazione importante come Cibus – spiega Federica Argentati, presidente del Distretto Agrumi di Sicilia – perché si tratta di…

Un nuovo modello agricolo per la Sicilia, convegno all’Ars del Movimento 5 Stelle

convegno-agricoltura-5 Stelle

(di Angela Sciortino) Fare rinascer l’agricoltura siciliana seguendo un modello capace di coniugare promozione e salvaguardia delle produzioni tipiche e autoctone, produttività, biodiversità e gestione etica della terra. Qualcuno potrebbe definirlo il progetto velleitario di qualche sognatore. Per il Movimento 5 Stelle siciliano è, invece, la visione strategica per trovare una via d’uscita alla crisi di gran parte dei comparti agricoli siciliani. Su questa proposta i 5 Stelle vogliono confrontarsi con gli attori principali dell’agricoltura siciliana il prossimo 7 maggio (inizio ore 9) durante un incontro dal titolo “Un piano rurale siciliano per far rinascere la nostra agricoltura” che si terrà nella sala Piersanti Mattarella di Palazzo dei Normanni. I lavori, aperti dall’assessore all’agricoltura Edy Bandiera, prevedono interventi esclusivamente pentastellati: l’europarlamentare Ignazio Corrao e le due…

A Valledolmo torna l’appuntamento con le Giornate dell’Agricoltura

Gionate-Agricoltura-Valledolmo

(di Angela Sciortino) Vent’anni e non sentirli. Tanti ne hanno le Giornate dell’Agricoltura che puntualmente vengono organizzate a Valledolmo, il piccolo centro del Palermitano dove l’agricoltura è lo snodo principale dell’economia. Nella manifestazione sempre tanto attesa, semplicità e genuinità sono le vere e indiscusse protagoniste. Le Giornate dell’Agricoltura hanno preso il via oggi, 28 aprile, e proseguiranno fino al 1° maggio proponendo tante iniziative e veri e propri “cammei” che hanno sempre al centro i prodotti tipici del territorio e quindi grano, pomodoro, olive e in particolar modo vino e uva. Il programma prevede anche l’esposizione di attrezzature agricole e tante degustazioni delle eccellenze tipiche del luogo, vera attrazione per i visitatori che anno dopo anno sono sempre in crescita. Saranno un centinaio quest’anno gli…

Al via il concorso Granaio d’Italia, panificatori in gara a Valguarnera

pane-Valguarnera

(di Angela Sciortino) Si svolgerà il 27 e 28 aprile prossimi a Valguarnera Caropepe in provincia di Enna, il 1° Concorso regionale Granaio d’Italia rivolto a tutti i panificatori della Sicilia che portano sulle tavole un prodotto di fondamentale importanza economica, nutrizionale, storica e ambientale. Il concorso, organizzato l’associazione Caropepe SicilyFood in collaborazione dell’Esa-Sopat di Valguarnera e il Laboratorio di analisi sensoriale dell’Ipa di Catania e con la consulenza scientifica dell’Inap, l’Istituto nazionale assaggiatori pani, è patrocinato dal Comune di Valguarnera Caropepe nella cui Casa Comunale sita in p.zza Garibaldi si svolgeranno tutte le attività previste dal programma. I due giorni dedicati ai pani siciliani sono strutturati con una formazione propedeutica a quella concorsuale vera e propria, seguita da un momento di confronto convegnistico. Il programma…

Barilla dice no al grano canadese per paura di perdere il mercato italiano

Barilla

(di Angela Sciortino) Che il glifosate faccia male alla salute o no, poco importa. L’Ue, tra l’altro, non ha ancora nemmeno deciso se proibirlo visto che tiene molto bene in conto gli autorevoli pareri di Efsa ed Echa (l’Agenzia dell’Unione Europea per la sicurezza alimentare, la prima, e per le sostanze chimiche, la seconda) ma anche di Oms e Fao che hanno escluso la cancerogenicità per l’uomo. Unica voce fuori dal coro lo Iarc – l’Istituto per ricerca sul cancro – che in studio ne ha sostenuto la potenziale pericolosità. Ma siccome in Italia sono in molti a credere che il glifosato possa essere contenuto anche in tracce sul grano duro importato dal Canada, la Barilla ha deciso di ridurre drasticamente le importazioni dal paese…

Vinitaly 2018: la carica delle 190 cantine siciliane che puntano in alto

(di Angela Sciortino) Al Vinitaly di Verona la Sicilia è ben rappresentata, ma non è certamente la delegazione più numerosa. È preceduta dall’affollatissima Toscana (715), dal blasonato Piemonte (643) dal Veneto (515), ma anche dalla Lombardia (262) dalla Campania (253) e dal piccolo, ma solo in termini di estensione, Friuli (212). Le 190 aziende siciliane presenti al Vinitaly 2018, tra le più importanti fiere di settore in Europa, sono quasi tutte nel padiglione 2. Nei 3 mila metri quadrati di quello che storicamente Verona Fiere ha sempre riservato all’Irvos, l’Istituto regionale del vino e dell’olio, che per la prima volta quest’anno non è coinvolto nella regia della partecipazione delle cantine siciliane, ci sono le 147 aziende vitivinicole che fanno capo alle tre associazioni di produttori…

Certificazione della Doc Sicilia, arriva la conferma per l’Istituto regionale Vini e Oli

Consorzio-Doc-Sicilia

(di Angela Sciortino) Sarà ancora l’Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia per i prossimi tre anni l’organismo di controllo terzo che certificherà il vino a Doc Sicilia. La scelta di confermare l’incarico all’ente strumentale dell’Assessorato Regionale Agricoltura, è stata presa dal Consiglio di amministrazione – viene affermato in una nota del Consorzio di tutela della Doc Sicilia – dopo un’attenta analisi delle proposte pervenute da alcuni enti certificatori. Nei giorni scorsi era stata diffusa la notizia secondo cui la scelta del Consorzio di tutela guidato da Antonio Rallo, in corrispondenza della scadenza del 15 aprile che riguarda tutte le Doc italiane, sarebbe potuta cadere su un altro ente di certificazione. Qualcuno sponsorizzava la società Valoritalia, un colosso che controlla i vini di oltre 250 denominazioni sparse…

1 37 38 39 40 41 45

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.