Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Agroalimentare” (Page 2)

Archivi

Quattordici aziende siciliane nella Grande Mela per il Summer Fancy Food Show

Summer Fancy Food Show New York

(di Redazione) Gastronomia, olio, vino, dolci, frutta secca e caffè provenienti dalla Sicilia sono stati i protagonisti del padiglione Italia, coordinato dall’Ice- Italian Trade Agency, allestito al Javits Center di Manhattan dal 23 al 25 giugno per la sessantesima edizione del Summer Fancy Food Show di New York, una tra le più importanti kermesse enogastronomiche internazionali. Quattordici le imprese siciliane operanti nel settore dell’agroalimentare che dalla Sicilia sono sbarcate nella Grande Mela: il Consorzio Proexport Sicily Gourmet, gli olii del Distretto dei Mercati e dei Frantoi Cutrera, le acciughe e le sarde salute de La Talatta di Sciacca, i vini Principi di Corleone e quelli liquorosi della Sicilianexcellence di Marsala, i grani antichi del pastificio Minardo di Modica e la pasta Poiatti, la Gastronomia dell’azienda Crapanzano…

Agroalimentare, ok della Camera contro le aste a doppio ribasso

aste doppio ribasso

(di Redazione) La Camera dei Deputati ha approvato la proposta di legge che introduce il divieto di aste a doppio ribasso per l’acquisto di prodotti agricoli e agroalimentari. Le aste a doppio ribasso sono state più volte indicate dai produttori come forme di concorrenza sleale perché travalicano le logiche di concorrenza, imponendo prezzi che nulla hanno a che vedere con il mercato. Si tratta di attività distorsive del mercato che ledono la dignità dei produttori agricoli e minano la stabilità dei loro redditi. Possibili finora per legge sono messe in atto dalla grande distribuzione organizzata che sfrutta la frammentazione e la debolezza lunga la filiera dei produttori agricoli e consente, in pratica, le vendite sottocosto.  Ma in cosa consiste e come si realizza questa forma…

Il pane di Piana degli Albanesi tra grani antichi e panificazione artigianale

Pane di Piana degli Albanesi

(di Angela Sciortino) A Palermo, un motivo di vanto per molte botteghe di quartiere, è quello di avere sullo scaffale il pane di Piana degli Albanesi. Si tratta di un prodotto tipico che, stranamente, non è stato inserito tra i Pat, l’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali da tutelare che viene tenuto e annualmente aggiornato dal Ministero delle Politiche Agricole. Per approfondire il tema della panificazione artigianale locale in rapporto allo sviluppo della coltivazione dei grani antichi sul territorio di Piana degli Albanesi e dintorni, il gruppo consiliare di Piana degli Albanesi “Diritto al Futuro”, ha organizzato per il prossimo 27 giugno alle ore 18, il convegno dal titolo “Grani Antichi e panificazione artigianale”. Al convegno parteciperanno Pino Apprendi, componente del gruppo consiliare “Diritto al Futuro”,…

Distretto delle filiere del cibo siciliano, sottoscritto l’accordo. Ora la domanda di riconoscimento

distretto del cibo siciliano

(di Redazione) È stato chiuso l’accordo per la nascita del “Distretto delle filiere e dei territori di Sicilia in rete” che pone al centro le imprese delle filiere produttive strutturate in sinergia con le realtà del territorio, Gal e Flag, Comuni ed altri enti pubblici, le organizzazioni di categoria e dei consumatori, le realtà sociali e di promozione turistica. L’Accordo di Distretto è stato chiuso lo scorso 19 giugno dai rappresentanti dal comitato proponente composto dai rappresentanti delle filiere produttive strutturate (Federica  Argentati, Nino Carlino e Francesco Ancona) e dai rappresentanti dei Gal e Flag (Dario Costanzo, Sebastiano Di Mauro e Andrea Ferrarella). Definisce le modalità di cooperazione tra i sottoscrittori, obiettivi e struttura di governance del costituendo Distretto, stabilendo criteri chiari per i tanti che…

Sicilia in bolle, ribalta agrigentina per gli spumanti dell’isola

Sicilia in bolle

(di Redazione) Per il quinto anno consecutivo torna Sicilia in Bolle, la manifestazione che ha acceso i riflettori sul mondo della spumantistica nell’Isola. L’evento, organizzato dalla delegazione Ais Agrigento con la collaborazione di Ais Sicilia, si svolgerà il 30 giugno e il 1° luglio prossimi tra Realmonte ed Agrigento. Diversi i momenti in programma in cui protagoniste assolute saranno le migliori selezioni di vini metodo classico e charmat prodotte nel territorio siciliano ma non solo: quest’anno infatti, oltre alla rinnovata presenza dell’Istituto Trento Doc, verrà svolta anche un’esclusiva degustazione di Champagne. Ad oggi sono più di quaranta le cantine siciliane che hanno confermato la loro presenza a quello che è diventato negli anni uno degli appuntamenti più attesi di Ais Italia; per l’occasione sarà infatti…

A Menfi Inycon 2019, la kermesse dedicata al vino di qualità e alla cultura contadina

Menfi Inycon 2019

(di Redazione) “Seminare oggi per raccogliere domani”: è questo il motto di Inycon, la più antica manifestazione siciliana dedicata al vino di qualità, inserita nel calendario degli eventi ad alta rilevanza turistica della Regione Siciliana. L’appuntamento con Inycon – Menfi e i colori della sua terra è nel centro agrigentino dal 21 al 23 giugno con la ventiquattresima edizione che inaugura la stagione del sole e del mare nel giorno del solstizio d’estate. Tre giorni per andare alla scoperta di questo angolo ancora incontaminato della Sicilia, lungo la costa Sud occidentale, la cui espressione più autentica è rappresentata dalla cultura contadina e dai volti della gente di campagna. Il dialogo tra la città e la campagna rappresenta, infatti, quel binomio perfetto tra storia e natura,…

Vino siciliano in bianco e nero: dalla crisi di quello comune alle performance delle Doc | Video

(di Angela Sciortino) Proseguiamo con il nostro nuovo format in studio che va in diretta su Facebook e in differita sul sito web. Per questo secondo appuntamento è stato approfondito il tema del vino con Vincenzo Cusumano, il direttore dell’Irvo, l’Istituto regionale del vino e dell’olio. Siamo partiti dalla crisi del vino comune, quello che un tempo veniva chiamato vino da tavola, per arrivare ai numeri delle Doc siciliane. Abbiamo così appreso che la Doc Sicilia marcia a ritmi sostenuti facendo registrare a un anno esatto di distanza un incremento di poco meno del 30 per cento del prodotto certificato. Buone performance anche per la Doc Etna (+11,83 per cento), la Doc Pantelleria (+11,25 per cento) la Doc Menfi (+14,31 per cento). Preoccupante, invece, il…

Riconoscimento dei distretti del cibo siciliano, trenta giorni di proroga

distretti del cibo siciliano

(di Redazione) La proroga tanto invocata è arrivata. Per la presentazione delle domande di riconoscimento dei distretti del cibo siciliano il termine, che era stato fissato inizialmente al 24 giugno, slitta di trenta giorni. Il documento ufficiale è stato già firmato e lunedì 10 giugno sarà pubblicato sul sito web dell’assessorato. Le richieste, a cominciare da quelle che rispetteranno il termine originario, verranno immediatamente istruite. In questo modo si scongiurerà il rischio di lasciare tutti fuori qualora sopraggiungesse il bando del Mipaaf che mette in ballo cinque milioni di euro. Rischiano di più le aggregazioni che presenteranno la domanda di riconoscimento sfruttando tutto il tempo concesso dalla proroga. Incassata la proroga, il lavoro di tessitura tra le aziende continua alacremente. Ed è così che ieri, 7 giugno, a…

Agrifood, blockchain e intelligenza artificiale per la tutela delle filiere

blockchain agrifood

(di Redazione) Tracciare e tutelare i prodotti dell’agroindustria made in Sicily grazie alla blockchain, la tecnologia che permette di certificare beni senza intermediari “istituzionali”. Di questo si è discusso a Palermo, in occasione dell’incontro “Le nuove frontiere del digitale. Blockchain e Intelligenza artificiale per la tutela della filiera e lo sviluppo smart dell’agrifood”, organizzato da Sicindustria, partner di Enterprise Europe Network. «Il settore che traina il nostro export, al netto dell’oil – ha detto in apertura dei lavori Nino Salerno, delegato per l’internazionalizzazione di Sicindustria/Enterprise Europe Network – è proprio l’agroalimentare. È indispensabile quindi mettersi in linea utilizzando tutti gli strumenti a disposizione. In questo senso la blockchain rappresenta la nuova frontiera dell’agricoltura smart per la gestione della mole di dati che arrivano dall’Internet of…

Giù del 40 per cento le accise sulla birra artigianale. Dal 1° luglio, ma solo per i microbirrifici

birra artigianale

(di Redazione) Mentre a Palermo con Beer Bubbles, ci si prepara ai fiumi di birra artigianale che verranno spillati a partire da oggi, 6 giugno e fino a domenica 9 nelle numerose spine disposte su via Maqueda nell’asse compreso tra i i Quattro canti e via Torino, arriva una buona notizia sul piano fiscale per i microbirrifici. A partire dal 1° luglio 2019 per chi produce birra artigianale in quantità non superiori a diecimila litri, le accise sulla produzione verranno tagliate del 40 per cento. Il ministro dell’Economia Giovanni Tria, infatti, ha firmato il decreto per l’attuazione della delega al governo in materia, inserita nella legge di bilancio 2019. La riduzione delle accise che entra in vigore dal 1° luglio si va a sommare alla ridicola…

1 2 3 4 23

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.