Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Agroalimentare”

Archivi

SICILIA DI GUSTO tra i campi di San Cipirello: i formaggi siciliani CLICCA PER IL VIDEO

GUARDA IL VIDEO IN ALTO Nuova puntata di ‘SICILIA DI GUSTO’, il progetto realizzato in collaborazione con la Regione Siciliana, Dipartimento delle Attività Produttive e presentato da ilSicilia.it e Siciliarurale.eu. per valorizzare l’identità agroalimentare del ‘Made in Sicily’. In questa quarta puntata andremo alla scoperta del Distretto Dolce di Sicilia. Ci siamo recati a San Cipirello (Pa) per accendere i riflettori sulle materie prime che più di tutti caratterizzano la produzione di alcuni dolci siciliani: il latte e i formaggi. DAI PASCOLI ALL’AZIENDA Prima di iniziare il nostro tour all’interno del caseificio, il responsabile di produzione dell’azienda Diego Bonura ci ha raccontato da dove proviene il loro latte: “E’ un prodotto interamente del territorio. I pascoli sono distanti da qualsiasi contaminazione, lontani dalla città e dall’inquinamento. Sono sani e di conseguenza otteniamo prodotti di altissima qualità”. “In azienda – prosegue –,…

Il sindaco Basile incontra gli Ambasciatori del gusto: “Tavolo di idee per Messina”

“Costruiamo insieme un percorso virtuoso per la nostra città anche a partire dalla valorizzazione del nostro grande patrimonio gastronomico” così il sindaco Federico Basile ha accolto nel suo studio a Palazzo Zanca i tre Ambasciatori Del Gustomessinesi. La delegazione composta dallo chef Pasquale Caliri,il pasticciere Lillo Freni, ed il fornaio Francesco Arena è stata ricevuta dal primo cittadino nell’intento di costruire un “tavolo” di confronto dal quale possano emergere, nel breve futuro, tutta una serie di iniziative volte alla promozione anche turistica del territorio peloritano. Ambasciatori Del Gusto comprende dei cuochi, operatori e personalità del mondo gastronomico italiano che hanno lo scopo di promuovere, valorizzare, sostenere il “Made in Italy” nel nostro paese e nel mondo. “Su questi basi – ha detto lo chef Caliri…

Governo, Coldiretti: “A rischio 35 mln di fondi Ue per salvare i campi”

crisi commercio

La campagna elettorale non fermi gli interventi necessari per garantire la sopravvivenza delle imprese agricole, gli investimenti per ridurre la dipendenza alimentare dall’estero e assicurare a imprese e cittadini la possibilità di produrre e consumare prodotti alimentari al giusto prezzo. E l’appello lanciato dal presidente della Coldiretti all’Assemblea Nazionale della Coldiretti nel denunciare il rischio di perdere 35 miliardi di fondi europei per l’agricoltura italiana nei prossimi cinque anni ma anche la necessità di attuare al più presto le misure previste dal Pnrr (leggi il documento completo con le cinque priorità per i primi 100 giorni di Governo) Sulla Politica agricola comune occorre superare le osservazioni di Bruxelles e approvare in tempi stretti il Piano strategico nazionale – spiega Prandini – senza il quale non…

Attività produttive, 29 imprese alla BioFach di Norimberga. Turano: «Portiamo il prodotto Bio siciliano nel mondo»

La produzione biologica siciliana sbarca a Norimberga, in Germania, alla BioFach, la fiera annuale più importante al mondo dedicata ai prodotti biologici.   «Siamo a Norimberga – evidenzia l’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano – per sostenere le imprese siciliane presenti con i loro marchi, qualificare e valorizzare l’attività laboriosa dei nostri bravi imprenditori e per far conoscere i loro prodotti nel mondo. Sono molto contento di contribuire a portare avanti questo processo di internazionalizzazione delle imprese. Lo stiamo facendo con entusiasmo con il presidente Musumeci, con il governo regionale e il dipartimento Attività produttive, per mettere in vetrina le migliori aziende dell’Isola e i loro prodotti e per consentire agli importatori stranieri di poter vendere la nostra produzione di eccellenza». Sono 29 le aziende siciliane del…

Comparto agroalimentare in ginocchio. Legacoop Sicilia chiede sostegni per le aziende in difficoltà

La situazione economica internazionale che sta determinando anche nel nostro Paese un’inflazione galoppante contribuisce a mettere in ginocchio l’intero comparto dell’agroalimentare in Sicilia, compromettendo la tenuta economica e sociale di numerose imprese e cooperative siciliane. All’eccessivo costo delle materie prime, dei carburanti, dell’energia, dei fertilizzanti, dei mangimi e degli agrofarmaci si aggiungono poi, per molte aziende agricole, le difficoltà provocate dalla grave e cronica carenza idrica che si fa sentire ancora di più in un’estate torrida come quella che stiamo vivendo. Anna Maria Ribaudo, neo-coordinatrice del settore agroalimentare di Legacoop Sicilia, e Domenico Pistone, coordinatore Legacoop Sicilia per le province di Agrigento, Palermo e Trapani, non hanno dubbi: «La crisi economica in atto, unita alla grave carenza idrica, richiede subito da parte del governo regionale…

Consumi, Coldiretti: “Il bio supera i 2,1 mln di ettari, record storico”

bando bio

Supera i 2,1 milioni di ettari la superficie coltivata a biologico in Italia segnando il record storico di sempre con il raddoppio nell’ultimo decennio spinto dai consumi degli italiani sempre più alla ricerca di prodotti naturali e legati ai territori soprattutto dopo la pandemia Covid. E’ quanto emerge dall’analisi di Coldiretti su dati Ismea in occasione dell’incontro a Roma presso la sede della maggior associazione agricola italiana per la presentazione del Piano di Azione del biologico del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, In Italia – spiega Coldiretti – l’incidenza dei terreni a bio rispetto al totale è di ben il 17,4% quasi il doppio della media europea (circa 9%) e molto vicino agli obiettivi previsti dalla strategia UE per il cibo “Farm to…

Governo, Cia a Draghi: “Crisi non blocchi sostegni ad agricoltura colpita da siccità e rincari”

La crisi di governo non deve bloccare le misure di sostegno alle aziende agricole, colpite duramente dalla siccità e dai rincari produttivi. Servono interventi urgenti sul gasolio agricolo, come anche sull’emergenza manodopera e fauna selvatica e sull’agrifotovoltaico con il superamento del limite dell’autoconsumo. Queste le richieste del presidente nazionale di Cia-Agricoltori Italiani, Cristiano Fini, oggi a Palazzo Chigi per gli incontri tra parti sociali e premier Mario Draghi sul nuovo Decreto Aiuti.             “In questo momento è necessario un grande senso di responsabilità da parte di tutti -ha detto Fini-. L’attuale situazione di stallo non deve impedire in alcun modo che vengano portati avanti interventi necessari e urgenti ad aiutare famiglie e settori in difficoltà, come l’agricoltura”. In questo senso, “c’è stato l’impegno dell’esecutivo ad accogliere…

Ismea stima un calo del raccolto nazionale di grano duro del 16%

grano duro

La produzione italiana 2022 di grano duro potrebbe essere inferiore di circa il 16% rispetto all’anno precedente, prevalentemente a causa del deficit idrico registrato durante la fase post semina e delle elevate temperature degli ultimi mesi. È quanto emerge da una prima ricognizione condotta da Ismea, nei primi giorni di luglio, a operazioni di raccolta quasi completamente terminate. Il calo produttivo prospettato dall’Istituto è frutto della riduzione delle superfici destinate a frumento duro (-1,4% secondo le intenzioni di semina rilevate dall’Istat) e della contrazione delle rese per ettaro, che si collocherebbero, in media nazionale, a 2,8 t/ha, il minimo degli ultimi 5 anni. In base alle informazioni raccolte, la riduzione delle rese dovrebbe interessare quasi tutti i principali areali: dalla Puglia (-25%), Sicilia (-15%) e…

1 2 3 81

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.