Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Agroalimentare”

Archivi

Export, Musumeci: «La Sicilia torna a crescere nel commercio con l’estero»

«Il nostro obiettivo è recuperare le pesanti perdite causate dalla pandemia al commercio estero della Sicilia – purtroppo ancora in corso – per ridare fiato ad una attività di grande importanza per la nostra economia. Il dato relativo al secondo trimestre di quest’anno – che registra un incremento del 16,5% – ci conforta e ci indica che la giusta strada è puntare sulla qualità, soprattutto sul manifatturiero e sull’agroalimentare, cioè sulle nostre produzioni maggiormente richieste all’estero, non solo europeo. Ma il merito di questa ripresa è soprattutto degli imprenditori coraggiosi». Lo ha dichiarato il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, in apertura della giornata inaugurale della Terza edizione degli Stati generali dell’export che andranno avanti a Marsala sino a domenica, organizzati dal Forum italiano dell’Export. Nel…

Prosek, Coldiretti: “Il via libera dell’Ue rovina record dell’export di Prosecco”

Con l’arrivo in Gazzetta della domanda di protezione della menzione tradizionale “Prosek”, presentata dalla Croazia “tutte le parti interessate disporranno di un termine di due mesi a decorrere dalla data di pubblicazione per presentare un’obiezione motivata che la Commissione analizzerà prima di adottare una decisione finale”. E’ quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che è necessario fare presto per fermare una decisione scandalosa che colpisce il vino italiano più venduto nel mondo, in riferimento all’avvenuta pubblicazione in Gazzetta Ufficiale Ue preannunciata dal Commissario Ue all’Agricoltura Wojciechowski. Il via libera dell’Ue alla pubblicazione della domanda per il Prosek croato – sottolinea la Coldiretti – rovina il record storico dell’export di Prosecco nel mondo, cresciuto del 35% nei primi sei mesi del 2021, ma contraddice anche in…

Ambiente, Coldiretti: “Con estinzione api addio a tre colture su quattro”

api e varroa

Tre colture alimentari su quattro dipendono in una certa misura per resa e qualità dall’impollinazione dalle api, tra cui le mele, le pere, le fragole, le ciliegie, i cocomeri ed i meloni. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare lo studio dell’Ispra sul rischio di estinzione del 9% circa delle specie di api e farfalle che attraverso l’impollinazione generano un valore economico stimato in circa 153 miliardi di euro l’anno su scala mondiale, 22 miliardi su scala europea e 3 miliardi su scala nazionale. In Italia l’andamento climatico anomalo con l’inverno bollente, il gelo in primavera ed una estate divisa tra caldo africano, siccità e violenti temporali – sottolinea la Coldiretti – ha distrutto le fioriture e creato gravi problemi agli alveari con le api…

È tornato a correre l’export di formaggi italiani: “+11% in volumi in 6 mesi”

formaggi

È tornato a correre, dopo la lieve flessione registrata nel 2020, l’export dei formaggi italiani. Nel primo semestre del 2021 – secondo i dati Ismea ‘diffusi alla seconda giornata di ‘Cheese’ a Bra (Cuneo) – l’incremento è stato dell’11% in volumi e del 13% in valore, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. A favorire il rimbalzo, sottolinea l’Ismea sulla base degli ultimi dati del commercio estero dell’Istat, è stata la ripresa dei consumi fuori casa nei principali Paesi clienti, dopo l’allentamento delle misure restrittive per la pandemia Covid e, per quanto riguarda gli Stati Uniti, la rimozione dei dazi che da ottobre del 2019 a febbraio 2021 hanno gravato sui formaggi diretti verso il mercato Usa. Su mercato italiano, al contrario, nei primi 6 mesi del…

La denuncia di Coldiretti al G20: “I Paesi ricchi taroccano 100 mld di Made in Italy”

L’emergenza Covid con la frenata del commercio internazionale spinge a oltre 100 miliardi di euro il valore dei falsi Made in Italy nel mondo sottraendo risorse e opportunità di lavoro all’Italia con il paradosso che i più attivi taroccatori del cibo Made in Italy nel mondo sono proprio i paesi ricchi ed emergenti del G20 che approfittano della pandemia per sostituire i prodotti tricolori con imitazioni di bassa qualità. E’ quanto denuncia la Coldiretti diffusa in occasione del G20 dell’agricoltura di Firenze dove in Piazza Santa Croce è stata allestita una grande mostra dell’orrore delle più incredibili imitazioni dei veri prodotti italiani scovati nei 20 Paesi partecipanti al Summit sull’agricoltura di Firenze. Un denuncia pubblica per chiedere ai grandi della Terra un intervento immediato contro…

Prezzi, Coldiretti: “Effetto valanga sulla spesa per balzo dei costi energetici e dei carburanti”

aste doppio ribasso

Il balzo dei costi energetici e dei carburanti ha un effetto a valanga sulla spesa alimentare degli italiani in un Paese come l’Italia dove l’85% delle merci viaggia su strada. E’ quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che a pesare è anche il maltempo che ha tagliato i raccolti di alcuni prodotti agricoli come il grano duro per la pasta con il dimezzamento dei raccolti in Canada che è il principale produttore mondiale e fornitore dell’Italia. Il balzo dei prezzi della pasta può essere affrontato con una adeguata programmazione che consenta di aumentare la produzione di grano duro nazionale in una situazione in cui l’Italia importa circa il 40% del grano di cui ha bisogno, secondo la Coldiretti. Per fermare le speculazioni e garantire la…

G20, Patuanelli: “La sfida della sostenibilità e della fame zero si vince insieme”

“Il futuro dell’agricoltura è oggi, perché il pianeta non aspetta. Dobbiamo produrre più cibo per la crescente popolazione mondiale, ma dobbiamo farlo riducendo l’impatto ambientale. Per raggiungere questo obiettivo dobbiamo lavorare insieme, sfruttando l’innovazione e la tecnologia che possono dare risposte importanti”. Lo ha detto il ministro delle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli, in visita a Firenze al padiglione di Agrinsieme in Piazza della Repubblica, dove ha incontrato i vertici di Cia-Agricoltori italiani, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle Cooperative Agroalimentari e dialogato in un incontro pubblico con il coordinatore, Massimiliano Giansanti. “Esiste un modello Italia nella sfida della sostenibilità – ha detto Giansanti – e noi agricoltori vogliamo continuare a dare un contributo concreto, garantendo cibo e presidio del territorio, ma anche preservando il reddito delle…

Stop caropasta aumentando la produzione di grano duro italiano

filiera grano pasta

Il balzo dei prezzi della pasta può essere affrontato con una adeguata programmazione che consenta di aumentare la produzione di grano duro italiano in una situazione in cui l’Italia importa circa il 40% del grano di cui ha bisogno. E’ quanto afferma la Coldiretti in riferimento all’ aumento del prezzo della pasta dovuto al dimezzamento dei raccolti in Canada che è il principale produttore mondiale e fornitore dell’Italia.   Per fermare le speculazioni e garantire la disponibilità del grano e degli altri prodotti agricoli – sottolinea la Coldiretti – occorre lavorare per accordi di filiera tra imprese agricole ed industriali con precisi obiettivi qualitativi e quantitativi e prezzi equi che non scendano mai sotto i costi di produzione come prevede la nuova legge di contrasto…

Coldiretti: “Il green pass evita crack da 30 mld a filiera alimentare”

L’obbligo del Green pass è importante anche per evitare il rischio di un nuovo lockdown che alla filiera agroalimentare Made in Italy è costato 30 miliardi nel 2020 con un effetto valanga sulla produzione agricola e sull’occupazione. E’ quanto afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini in riferimento all’ultimo decreto anti–Covid approvato in Consiglio dei Ministri nel sottolineare l’importanza di garantire una flessibilità per evitare l’interruzione della catena di approvvigionamento alimentare, con l’ipotesi di poter sostituire con contratti a termine il lavoratore senza certificato verde nelle aziende con meno di 15 dipendenti. La ristorazione è stata tra i settori più colpiti dalla pandemia – ricorda Coldiretti – con i consumi alimentari degli italiani fuori casa che nel 2020 sono scesi al minimo da almeno un…

Agrumi e dieta mediterranea per prevenire cancro: intesa tra LILT, Distretto Agrumi di Sicilia e CIA

Promuovere la dieta mediterranea con particolare attenzione alle proprietà salutistiche ed organolettiche degli agrumi siciliani bio, favorirne il consumo e gli effetti benefici sulla salute e sulla prevenzione anche oncologica. È l’obiettivo di un protocollo d’intesa firmato da Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt) Sicilia, Distretto Agrumi Sicilia e Confederazione Italiana Agricoltori (Cia) Sicilia. A siglare il protocollo sono stati il coordinatore regionale della Lilt, dott. Giuseppe Scibilia, la presidente del Distretto Agrumi, dott.ssa Federica Argentati, la presidente regionale della Cia, dott.ssa Giovanna Castagna. L’intesa si avvarrà delle attività promosse dalla Lilt nel corso dell’anno (Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, prevenzione primaria nelle scuole di ogni ordine e grado, prevenzione secondaria e terziaria, campagne informative) e punterà a potenziare fra i…

1 2 3 45

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.