Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Agroalimentare”

Archivi

“Carne vegetale”, gli allevatori protestano: “Inaccettabile la distorsione dei nomi”

Ha fatto discutere il pronunciamento del Parlamento Europeo in merito all’utilizzo di nomenclature da carne per i prodotti vegetariani e vegani. Il parere favorevole dato dall’istituzione comunitaria in merito alla questione  della “carne vegetale” ha sollevato le preoccupazioni da parte dei lavoratori di settore, come sottolineato dall’A.I.A. – Associazione Italiana Allevatori. “Non possiamo tacere su un fatto così grave: la recente ‘non decisione’ del Parlamento europeo che consente l’utilizzo delle denominazioni di alimenti a base di carne anche per prodotti di origine vegetale ci lascia interdetti e crea delle distorsioni inaccettabili”, dichiara il presidente dell’Associazione Italiana Allevatori-A.I.A., Roberto Nocentini, sulla questione che ha sollevato le proteste unanimi del mondo agricolo e allevatoriale. “Questa posizione dell’istituzione europea – prosegue Nocentini –nasce evidentemente sotto la spinta di…

Il Limone dell’Etna ottiene dall’Europa il riconoscimento IGP

limone-etna

Fumata bianca per il “Limone IGP dell’Etna” che, questa mattina, ha ottenuto da parte dell’Unione Europea, l’iscrizione  nel “registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni  geografiche  protette”. Sale pertanto a 34 il numero delle DOP/IGP siciliane nel Food e a 5 il numero degli agrumi iscritti: arancia rossa di Sicilia (IGP); Limone di Siracusa (IGP); Limone Interdonato Messina (IGP); arancia di Ribera (DOP). Complessivamente, tra Food e Wine, la Sicilia vanta numeri da record, con ben  65 prodotti a marchio di qualità (34 food e 31 wine). Il “Limone dell’Etna”, si legge nel disciplinare, identifica i limoni coltivati nell’area lungo la fascia costiera etnea, in un’area compresa tra il fiume Alcantara, a nord, ed il confine settentrionale del comune di Catania. Le varietà utilizzate sono il “Femminello” e il “Monachello”,  la cui buccia, ricca di olii essenziali, ha un colore …

Raccolto fichidindia, la Coldiretti Sicilia: “Un’annata di ottima qualità”

In Sicilia è iniziata la raccolta della seconda fioritura dei fichidindia in un’annata ovunque di ottima qualità anche se in molte zone vocate come la Valle del Belice la quantità non è elevata a causa delle piogge scarse e dello scirocco. Lo afferma Coldiretti Sicilia  che sottolinea come questa produzione,  che l’anno scorso ha superato 1.400.000 quintali  e che si estende su oltre 8.100 ettari, annovera anche due Dop: San Cono e Etna. La produzione – ricorda Coldiretti Sicilia – connota più di ogni altra l’Isola con tecniche che si tramandano nei secoli e dove un passaggio fondamentale è la cosiddetta “scozzolatura” cioè l’eliminazione dei frutti fioriti in modo da ottenere un prodotto più grosso e gustoso.  I fichidindia – ricorda ancora Coldiretti Sicilia – sono un ottimo…

Cibo e territorio: alla scoperta del patrimonio culturale e gastronomico di Tortorici

  Promuovere il patrimonio culturale e le eccellenze gastronomiche di Tortorici, località situata nel cuore del Parco dei Nebrodi, dove passa tra le altre cose la maggior parte della produzione di un prodotto unico per gusto e proprietà organolettiche come la nocciola nebroidea. Questo è l’obiettivo della manifestazione “Cibo e Territorio” organizzata dalla Pro Loco di Tortorici  presieduta da Lidia Calà Scarcione e giunta alla quarta edizione.   L’evento si svolgerà all’Aula Consiliare Giovanni Paolo II e vedrà la partecipazione di diversi esponenti delle istituzioni: il sindaco di Tortorici Emanuele Galati Sardo, gli assessori regionali Edy Bandiera (Agricoltura), Totò Cordaro (Ambiente e territorio) e Bernadette Grasso (agricoltura) la parlamentare Carmela Ella Bucalo e i deputati regionali Pino Galluzzo e Antonello Catalfamo.   Durante il convegno, moderato dal giornalista Giuseppe Pintaudi, interverranno diverse…

Agroalimentare: partono i corsi di formazione della fondazione ITS Sicani

Pubblicato oggi sul sito www.itssicani.it  il bando per la partecipazione ai percorsi formativi a numero chiuso, a cura della Fondazione ITS Sicani con sede a Bivona (Agrigento), per il conseguimento del “Diploma di Tecnico Superiore della filiera del grano duro in ambiente mediterraneo” e del “Diploma di Tecnico Superiore per il controllo, la valorizzazione e il marketing delle produzioni lattiero-casearie siciliane”. I due corsi sono biennali e a numero chiuso (25 partecipanti per corso) a titolo gratuito (compreso il materiale didattico collettivo e individuale), e sono attivati sull’asse Agroalimentare – Made in Italy: il primo, “Agroduro”, è finalizzato alla specializzazione nel settore della cerealicoltura; il secondo, “Agrolatte”, è incentrato sull’alta specializzazione nell’ambito lattiero-caseario. Le domande di partecipazione dovranno essere inviate, secondo le modalità indicate nel bando, entro il 15 ottobre 2020. Requisito per potere partecipare è il possesso…

Stagione dei funghi, riapre l’ispettorato micologico di Catania

funghi

La stagione dei funghi è alle porte e dunque si rende necessaria un’attenzione massima su un prodotto non immune da criticità e pericoli.  Da domani nel rispetto delle procedure Covid-19, riapre l’Ispettorato micologico dell’Asp di Catania. Gli utenti potranno rivolgersi ai micologi dell’Asp nei giorni e nelle ore indicate in tabella. Contestualmente è stata già riattivata la reperibilità presso i Pronto Soccorso per gli eventuali casi di intossicazione da funghi spontanei. A tal proposito si ricorda ai cittadini che, ove possibile, per agevolare il riconoscimento dei funghi responsabili di intossicazione, è sempre consigliato portare con sé i residui di funghi crudi e/o cotti». «I micologi aziendali – spiega la dr.ssa Elena Alonzo, direttore dell’Ispettorato Micologico dell’Asp Catania – saranno inoltre impegnati a garantire il regolare espletamento dell’attività…

Agroalimentare: la porchetta di Giuseppe Oriti rilancia lo street food

Il panino con la porchetta di suino nero dei Nebrodi di Giuseppe Oriti, dell’azienda agrituristica Il Vecchio Carro, si conferma tra le specialita’ di street food piu’ amate, riconosciute anche a livello nazionale da prestigiose guide di settore. Il Vecchio Carro, infatti, è stato menzionato nella sesta edizione della guida Street Food di Gambero Rosso che disegna il ricco mosaico di eccellenze di cibo di strada all’italiana, con oltre 600 segnalazioni di specialita’ da provare in giro per la penisola. Tra le centinaia di indirizzi selezionati spicca per il secondo anno proprio l’agriturismo di Caronia, in provincia di Messina, azienda specializzata nell’allevamento allo stato semibrado di questa specie autoctona antichissima che si distingue per la piccola taglia e il mantello scuro. Allevatore da tre generazioni,…

Agroalimentare: un siciliano su due compra dal produttore

Un siciliano su due acquista i generi agroalimentari direttamente dal produttore, scelti perché garanzia di qualità, cura dei prodotti e, molte volte, in virtù di un rapporto di fiducia con il produttore stesso. A evidenziarlo è una ricerca dell’Osservatorio Reale Mutua dedicato all’agricoltura e alle nuove abitudini di acquisto. “Non si tratta più, solo, di una spesa ‘alla vecchia maniera’ perché il 58% dei consumatori si dice propenso a utilizzare in misura crescente app e siti per l’acquisto online e la consegna a domicilio di questi prodotti. Un trend, questo, che probabilmente la pandemia ha contribuito ad accelerare”, spiega Michele Quaglia, direttore commerciale e brand di Reale Group. Dal campo alla tavola, Made in Italy e produzione locale vanno di pari passo con l’attenzione alla…

Disco verde al Distretto siciliano della Frutta Secca

L’Università degli Studi di Palermo coordinerà il nuovo Distretto Produttivo della Frutta Secca di Sicilia, che coinvolge 100 imprese del settore. Il Decreto di istituzione è stato consegnato dall’Assessore alle Attività Produttive della Regione Siciliana Mimmo Turano al Rappresentante legale prof. Francesco Sottile del Dipartimento di Architettura dell’Università di Palermo. La nuova struttura di aggregazione mira a rafforzare un sistema produttivo regionale di eccellenza attraverso la condivisione di obiettivi da parte di imprese con elevata specializzazione produttiva. “Abbiamo raccolto la spontanea iniziativa delle imprese – dichiara Sottile- E insieme a loro abbiamo lavorato per costruire una rete tanto ampia e diversificata quanto solida e coesa, composta da imprese che credono fortemente nella necessità di fare aggregazione per concentrare iniziative di ogni genere che mettano insieme…

Grano duro | Agrinsieme: “aiuti del Mipaaf tardivi ma concreti”

Un fondo di 30 milioni di euro, da suddividere dal 2020 al 2022 in 3 tranche da 10 milioni per ciascun anno, a cui si aggiungono ulteriori 10 milioni di euro dai residui di stanziamento relativi all’esercizio finanziario 2019. È quanto prevede il decreto del Ministero delle Politiche Agricole, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, sulle modalità di ripartizione del Fondo per il grano duro. Un provvedimento accolto con sollievo dalle organizzazioni di categoria. Si tratta infatti della prima risposta concreta all’emergenza della filiera grano-pasta, tra le principali ambasciatrici del made in Italy nel mondo, che nonostante le serie difficoltà legate all’emergenza Coronavirus ha continuato a assicurare il costante e regolare rifornimento degli scaffali durante il lockdown. A sottolinearlo con un comunicato è il coordinamento di Agrinsieme,…

1 2 3 30

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.