Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Agricoltura” (Page 32)

Archivi

Pane, olio e Favorita, educazione alimentare targata Oleifici Barbera

(di Redazione) Per due venerdì consecutivi, oggi 24 novembre e 1° dicembre, ritorna “Pane, Olio e Favorita”, il progetto di educazione alimentare rivolto agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Palermo, promosso da Premiati Oleifici Barbera e realizzato grazie al contributo del Comune di Palermo e del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari dell’Università degli Studi di Palermo. Due giornate in cui gli studenti delle scuole elementari e medie potranno riscoprire i tesori storico-artistici custoditi all’interno del Parco della Favorita, l’area verde più estesa del comune di Palermo. La passeggiata, articolata in più tappe, prevede la partenza dalla Palazzina Cinese, con arrivo a Casa Natura per la frangitura delle olive raccolte. I bambini vedranno così sgorgare “in diretta” l’oro verde, protagonista…

Pane di grani antichi e olio nuovo: a Ruralia la festa dei sensi

pane-e-olio

(di Redazione) L’odore dell’olio d’oliva appena estratto, per chi frequenta i frantoi e ha confidenza con le olive, è una di quelle sensazioni che non si dimenticano. Se poi questo profumo si unisce a quello del pane fatto con i grani antichi e appena sfornato, ecco che esplode la gioia dei sensi. Olfatto, gusto e vista saranno fortemente sollecitati domenica prossima alla fattoria didattica Ruralia dove è in programma una giornata all’insegna degli ingredienti e dei sapori di una volta. Continua a leggere…   

Il Tar del Lazio respinge il ricorso dei pastai. L’origine del grano sarà in etichetta

Tar-del-Lazio

(di Redazione) L’origine del grano sull’etichetta della pasta da febbraio 2018 ci sarà. Il Tar del Lazio ha, infatti, bocciato il ricorso dei pastai contro il Decreto dei Ministri delle Politiche agricole Maurizio Martina e dello Sviluppo Economico Carlo Calenda con cui è stata introdotto in Italia dell’obbligo di indicazione della materia prima. Secondo Coldiretti la decisione del Tar del Lazio accoglie le richieste dell’81% degli italiani che chiedono maggiore trasparenza su quello che mangiano e portano in tavola. «Prendiamo atto con soddisfazione che la Magistratura – sottolinea il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo – ha riconosciuto il primato degli interessi dell’informazione dei cittadini su quelli economici e commerciali, respingendo un ricorso che andava contro gli interessi dell’Italia e degli Italiani che chiedono più trasparenza»….

Tasca d’Almerita, “Green company of the year”: premio per la sostenibilità

Alberto-Tasca-sostenibilità

(di Redazione) Alberto Tasca, dell’omonima cantina siciliana, ha ricevuto l’encomio nella categoria di “Green company of the year” attribuito da The Drinks Business Green Awards a Londra, il più grande programma al mondo nato per sensibilizzare i consumatori sui temi green nell’ambito del commercio di bevande. Il Drinks Business Green Awards premia tutte le aziende e i loro rappresentanti che intraprendono la strada alla sostenibilità e delle iniziative ambientali. Tasca d’Almerita – composta da cinque tenute sparse in tutta la Sicilia – condividendo la vision di SOStain, un’iniziativa di sostenibilità unica con un approccio orizzontale che costituisce la “bussola” di tutta la realtà produttiva aziendale, ha abbracciato una filosofia di sostenibilità a tutto tondo. «Lavoriamo ogni giorno per lasciare ai nostri figli un ambiente migliore…

Agro-omeopatia, un corso di tre giorni per capirne i principi e imparare ad applicarla

agro-omeopatia

(di Angela Sciortino) Si può superare in “pulizia” e “salubrità” l’agricoltura biologica e l’agricoltura biodinamica? Non si può ancora dire, ma da quasi trent’anni si studia l’agro-omeopatia, ovvero la possibilità di applicare alle piante coltivate le tecniche omeopatiche. I risultati? Secondo Lucietta Betti che, ora in pensione, per anni ha diretto a Bologna il laboratorio di Agro-omeopatia presso il Dipartimento di Scienze Agrarie sono «Incoraggianti, ma ancora c’è molto da indagare». E per imparare principi, tecniche e modalità due entusiasti dell’agro-omeopatia, Francesco Di Lorenzo, agronomo e Giorgio Ciaccio, medico omeopata, hanno esso a punto perfino un corso di formazione per tecnici e agricoltori (professionali e hobbisti). Le tre ore in cui la Betti ha tenuto letteralmente banco di fronte a una platea di curiosi, studiosi,…

Cia: rateizzazione e no a sanzioni e interessi su Imu agricola 2014 e 2015

imu-agricola

(di Angela Sciortino) No al pagamento di interessi e sanzioni e rateizzazione per l’importo dovuto. È questa la richiesta degli agricoltori che si sono visti recapitare in questi giorni gli avvisi di pagamento dell’Imu 2014 e 2015. Per l’Imu agricola di quegli anni, i pagamenti erano stati sospesi. Si aspettava, infatti, l’esito dei lavori in Parlamento e dei vari ricorsi al Tar contro la norma che aveva introdotto quello che gli agricoltori avevano definito “un iniquo balzello”. Una tassa che era lievitata oltre il sostenibile perché alla modifica del criterio di calcolo, si era aggiunto nello stesso periodo l’aggiornamento degli estimi catastali. Di fronte a pretese così esose, com’è noto, gli agricoltori si erano rifiutati di pagare ed era nato un lungo contenzioso e una…

Aiuti Pac a rischio blocco con il certificato antimafia obbligatorio per tutti

(di Angela Sciortino) Antimafia per tutti gli agricoltori che devono percepire premi comunitari o a cui vengono concessi terreni agricoli demaniali. Ieri è entrata in vigore la legge approvata poco più di un mese fa, la n. 161, che introduce brutte novità per gli agricoltori che rischiano di rallentare ancora di più la già lentissima erogazione dei premi Pac. Senza certificazione, nessun premio o aiuto al reddito potrà essere sborsato dagli enti pagatori che sono sempre in cronico ritardo, neanche quelli di piccola entità. Finora la certificazione antimafia era obbligatoria per importi superiori a 150mila euro, ma adesso, a meno che il Parlamento non approvi un emendamento “riparatore” nel decreto fiscale che attualmente è all’esame del Senato, le Prefetture dovranno emettere il documento che certifica…

Orticoltura bio-naturale fai-da-te, un corso a Palermo nel Giardino della biodiversità

(di Angela Sciortino) Se il vostro sogno è cibarvi delle verdure e degli ortaggi autoprodotti e avete a disposizione un terrazzo, un’aiola, meglio ancora un fazzoletto di terra, allora il corso orticoltura bio-naturale è quello che fa per voi. Per saperne di più basterà andare domani pomeriggio alle 16,30 a SanLorenzo Mercato alla presentazione dell’attività formativa che si snoda lungo l’arco di dodici mesi. Così sarà possibile conoscerne l’articolazione e il programma didattico in tutte le sue fasi ed eventualmente approfondire con gli organizzatori e i partner. «Il corso di orticoltura bio-naturale è strutturato in modo tale da consentire agli allievi l’acquisizione di tutte le tecniche necessarie per la realizzazione di un orto o di un frutteto bio-naturale, mediante una sperimentazione diretta», spiega Luigi Rotondo,…

Alla Nuova Dogana di Catania il nuovo farmer’s market targato Coldiretti

Coldiretti-Nuova Dogana-CT

(di Redazione) Grande successo di pubblico domenica scorsa all’inaugurazione del primo Mercato Coldiretti Campagna Amica al coperto di Catania e provincia che si trova alla Nuova Dogana in via Dusmet, 2. La Coldiretti etnea raddoppia così l’appuntamento. Oltre al mercato di piazza Verga il sabato e la domenica dalle 8 alle 14, si potranno acquistare i prodotti direttamente dagli agricoltori anche in un luogo storico come la Nuova Dogana, proprio sul mare, a due passi dal centro storico. «Un altro traguardo Coldiretti – afferma Giovanni Pappalardo, presidente dell’associazione etnea – è il segno dell’attenzione del consumatore sul cibo e soprattutto verso i prodotti della Sicilia e della nostra provincia, ricchissima di specialità uniche». E continua: «La crescita esponenziale dei mercati di Campagna Amica all’aperto  che…

A Sandra Invidiata, allevatrice di Collesano, il premio De@terra 2017

De@terra

(di Angela Sciortino) Grazia Invidiata, per gli amici Sandra, è una delle sei imprenditrici agricole che hanno vinto l’edizione 2017 del premio De@terra. Indetto da Ismea, l’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare, in collaborazione con il Mipaaf, il Ministero delle politiche agricole e agroalimentari, il premio De@terra è giunto alla XVI edizione ed è finalizzato alla individuazione di imprenditrici agricole operanti sul territorio nazionale che si siano distinte per la propria iniziativa. Non è in palio un premio in denaro, ma la partecipazione, con spese tutte a carico di Ismea, di una visita di studio per lo scambio di buone prassi presso alcune realtà agricole dell’Unione Europea e ad un incontro celebrativo durante il quale verrà consegnato il premio. Sandra Invidiata, laureata in…

1 30 31 32 33 34 38

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.