Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Agricoltura” (Page 12)

Archivi

Coldiretti Sicilia: servono interventi immediati per affrontare le crisi

Coldiretti-Sicilia

(di Angela Sciortino) Dai ritardi dei pagamenti, alle calamità. Dalla carenza di infrastrutture alla mancanza di una strategia di crescita che possa evitare che in molte parti dell’Isola si acuisca la crisi di comparti determinanti per l’economia. La situazione del settore agricolo siciliano e le azioni da intraprendere saranno analizzate oggi nel dibattitto sviluppato in tutti i Consigli provinciali delle Federazioni Coldiretti che culmineranno nel Consiglio regionale di domani 29 marzo. «È indispensabile una strategia d’azione per intervenire immediatamente e rilanciare tutti i comparti», si legge in una nota dell’organizzazione professionale agricola. Il gruppo dirigente di Coldiretti Sicilia nel dibattito di questi due giorni elaborerà un articolato programma di interventi da sottoporre al governo regionale e nazionale «perché non è più possibile rimandare soluzioni strutturali…

Agricoltura biologica siciliana sotto la lente. Focus group ad Acireale

agricoltura-biologica

(di Angela Sciortino) Qual è il ruolo che ha e dovrebbe avere l’ agricoltura biologica siciliana nel contesto agroalimentare regionale? Per rispondere a questo interrogativo ed approfondire il confronto sul tema del bio, domani 27 marzo alle 10 ad Acireale nella Sala Biblioteca del Crea Ofa si svolgerà un incontro sotto forma di focus group i cui i partecipanti (quasi tutti operatori ed esperti del settore) ascolteranno le esperienze e le opinioni delle altre persone invitate ed esprimeranno le proprie. L’incontro è organizzato da Aiab Sicilia in collaborazione con Federbio e Apab (Associazione per l’ agricoltura biologica) per la Rete Rurale Nazionale (www.rete.rurale.it) coordinata dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali. Nell’ambito della Rete Rurale, il Crea, il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e…

Torna all’Orto Botanico di Palermo Zagara di primavera, l’appuntamento con il giardinaggio

zagara di primavera

(di Redazione) Tutto pronto per la XVI edizione della Zagara di primavera, con l’apertura al pubblico prevista per venerdì 23 dalle 9 alle 19, quando si riapriranno i cancelli di via Lincoln per la mostra mercato del florovivaismo promossa dall’Orto Botanico di Palermo, il fiore all’occhiello del Simua, il Sistema museale d’Ateneo. Zagara di primavera, giunta ormai alla sedicesima edizione, è per i palermitani un appuntamento molto atteso: la mostra-mercato del giardinaggio e del florovivaismo organizzata all’interno dell’Orto Botanico e aperta alla partecipazione di vivaisti-produttori italiani e stranieri, è un’occasione ghiotta per gli appassionati del verde e del giardinaggio e per i collezionisti di piante. Per i vivaisti è l’opportunità di presentare le loro collezioni di piante e fiori poco noti, insoliti, curiosi, rari, indigeni…

Settanta aziende in gara al Morgantinon, il corcorso per gli oli evo siciliani

Morgantinon

(di Redazione) Si svolgerà il 22 marzo presso il Parco archeologico della Valle dei Templi il settimo concorso regionale Morgantinon che, organizzato dall’Ente di Sviluppo Agricolo, rappresenta un’importante occasione per la valorizzazione qualitativa dell’olio d’oliva extravergine siciliano. Al concorso parteciperanno più di settanta aziende produttrici di olio d’oliva extravergine che hanno inviato novanta campioni di differenti tipi di olio. Il concorso. Le varietà degli oli in concorso rappresentano l’intero panorama delle varietà più diffuse e presenti in Sicilia, dalla Nocellara etnea a quella del Belìce, dalla Biancolilla alla Tonda iblea. Il concorso organizzato dall’Esa in collaborazione con la Camera di Commercio di Enna, la Provincia regionale di Enna, il Comune di Aidone, è anche l’occasione per discutere durante un workshop che inizia alle 9,30 de “L’allevamento intensivo della varietà…

Succhi d’arancia dal 12 al 20 per cento: da solo non basta, serve pure tracciabilità

succhi-aranciate

(di Angela Sciortino) Troppo bello e troppo facile. Ma purtroppo non è così. Non basterà, infatti, avere aumentato al 20% per legge la percentuale minima di succhi nelle aranciate per risollevare le sorti dell’agrumicoltura siciliana e italiana. La filiera agrumicola, come gran parte delle persone di buon senso, ha sottolineato quanto sia fallace l’interpretazione semplicistica fornita da alcuni soggetti del mondo agricolo e non ci sta. Pur accogliendo con soddisfazione la decisione di aumentare la percentuale di succo nelle bibite dal 12% al 20%, si legge nella nota diffusa da Agrinsieme (il coordinamento costituita da Cia, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle cooperative agroalimentari (Agci-Agrital, Fedagri-Confcooperative e Legacoop agroalimentare) ritiene che si tratta di percentuali ancora troppo basse. E che, comunque, sia il caso di fare…

A Palermo la prima Consulta italiana per la gestione forestale responsabile

gestione-forestale

(di Redazione) Domani alle 10,30, presso l’aula magna del Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell’Università di Palermo la presentazione della “Consulta per la Gestione Forestale Responsabile in Sicilia”. Si tratta della prima consulta d’Italia che mette insieme mondo accademico, istituzioni, associazioni, sindacati, studenti e laureati e che tratta di un tema importante e tanto dibattuto come la gestione dei boschi. La “Consulta per la Gestione Forestale Responsabile in Sicilia” è costituita da istituzioni, organizzazioni e associazioni che a vario titolo sono coinvolte, direttamente o indirettamente, in attività di formazione, ricerca, volontariato, rappresentanza sindacale nell’ambito della pianificazione, della gestione e della tutela delle risorse forestali in Sicilia. La Consulta, spiegano gli organizzatori, si propone come interlocutore delle istituzioni regionali competenti per promuovere in Sicilia una politica…

Stop a Pozzallo a nave carica di grano duro kazako partita dalla Russia

grano-duro

(di Angela Sciortino) Il carico di 5mila tonnellate di grano duro prodotto in Kazakistan e partito da Novorossijsk, il principale porto russo sul mar Nero, alla sua destinazione finale non è mai arrivato. Il carico di grano, valore di circa 1,3 milioni di euro, è stato bloccato al porto di Pozzallo dopo che per una quindicina di giorni la nave che lo trasportava era rimasta fuori dal bacino del porto dichiarando che c’era un guasto tecnico. Probabilmente il vettore, consapevole delle pessime condizioni in cui si presentava il prodotto, aspettava il momento adatto per attraccare e sdoganare il carico senza tanto clamore. Nella convinzione che prima o poi i funzionari del Corpo Forestale della Regione, della Sanità Marittima e del Servizio Fitosanitario regionale che, su…

Enopolis 2018, a Marsala la fiera dei professionisti della vitivinicoltura

Enopolis-2018

(di Redazione) Una intera giornata dedicata al mondo della produzione e raccolta delle uve è in programma il prossimo 25 maggio nel campo sperimentale dell’Istituto agrario Abele Damiani di Marsala (Tp). Si tratta di Enopolis, la fiera siciliana dedicata ai professionisti della viticoltura, della vinificazione e dell’olivicoltura: una giornata formativa che riserverà importanti novità e permetterà di approfondire tutti i temi legati alla produzione vitivinicola. In occasione della manifestazione verrà allestita una “piazza” con numerosi gazebi e stand degli espositori, verranno messi a disposizione i filari per la movimentazione delle macchine agricole per le prove in campo e allestita una sala convegni per ospitare i momenti di formazione che verranno offerti ai visitatori. A tre anni dall’evento di Enovitis in campo che ha visto Marsala…

Aranciate: contenuto minimo di succo d’arancia dal 12 al 20 per cento

aranciate

(di Angela Sciortino) Da due giorni è entrata in vigore la legge 161/2014 che impone per le aranciate un maggiore contenuto di succo d’arancia, innalzandolo dal 12 al 20 per cento. Per le bevande prodotte anteriormente alla data di inizio dell’efficacia delle disposizioni, è comunque consentita la commercializzazione fino ad esaurimento delle scorte. Si tratta di un provvedimento importante, osserva Coldiretti, che tutela la salute di tutti ma anche la produzione italiana del settore agrumicolo che sta attraversando un difficile momento di crisi. Dopo sessant’anni cambia, quindi, una norma del 1958 venendo incontro all’esigenza di maggiore tutela della salute dei consumatori e adeguandosi ad un contesto programmatico europeo che tende a promuovere una alimentazione più sana ed a diffondere corretti stili alimentari. Con la nuova…

Prezzi in ascesa per il vino siciliano: aumenti dal 30 al 100 per cento

(di Redazione) Dopo un lungo periodo di crisi, il vino siciliano torna a spuntare prezzi migliori notevolmente superiori alle ultime annate. Lo annuncia Coldiretti Sicilia ribadendo che il calo della produzione, associato al sistema virtuoso di controlli di analisi e di marketing della Doc Sicilia ha portato, per esempio, il Nero d’Avola da 70 centesimi a 1,40 euro al litro. Ma anche il vino comune, quello destinato agli acetifici, è passato da 30 a 60 centesimi al litro. La media degli aumenti rispetto agli anni scorsi si attesta, quindi, tra il 30 al 100 per cento. Un successo che si può ascrivere dunque anche alla Doc Sicilia che con regole certe e determinate ha di fatto contribuito ad incrementare il profitto degli imprenditori agricoli. In…

1 10 11 12 13 14 24