Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “Agricoltura”

Archivi

Rischio desertificazione, per scongiurarlo il governo regionale adotta un piano

desertificazione

(di Redazione) Per oltre metà della superficie la Sicilia è ad alto rischio desertificazione. In particolare, le “aree critiche” rappresentano oltre la metà dell’intera regione (56,7 per cento) e un altro terzo (35,8 per cento) è classificato come “fragile”. I principali fenomeni di degrado in Sicilia sono legati all’erosione e alla salinizzazione dei suoli, all’aridità e siccità e all’impatto delle attività antropiche. La cosa era già nota agli esperti, in particolare agli agronomi che per anni hanno lanciato messaggi di allarme inascoltati. Da ieri, proprio in occasione dell’apposita Giornata mondiale contro la desertificazione – istituita dalle Nazioni Unite e che si celebra ogni anno il 17 giugno – il problema è entrato ufficialmente tra le priorità dell’amministrazione regionale che tra le prime Regioni italiane si…

Agrinsieme avverte: per l’agricoltura siciliana il tempo è scaduto. Pronti alla mobilitazione

Agrinsieme Catania

(di Redazione) Il tempo è scaduto, senza risposte concrete da parte del governo regionale, le organizzazioni professionali agricole siciliane sono pronte a proclamare lo stato di agitazione, avviando una serie di proteste che coinvolgano tutti comparti del settore agroalimentare.  Non hanno dubbi i rappresentati di Agrinsieme Sicilia, il coordinamento costituito da Cia, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle Cooperative (Legacoop, Confcooperative e Agci) che da Catania lo scorso 14 giugno hanno lanciato l’ultimo appello al governo della Regione sottoscrivendo un documento di sintesi sulle questioni di maggiore criticità che vive il settore agroalimentare.  Sono tanti i punti dolenti evidenziati nel documento. A cominciare dalla mancata programmazione di interventi strutturali, dalla carenze di infrastrutture, dall’inadeguato controllo e gestione delle fitopatie. Per continuare con la mancata riforma dei consorzi…

In Sicilia la frutta in guscio è cresciuta, ma la Regione non se n’è accorta

frutta in guscio

(di Redazione) Per decenni dimenticata, negletta, considerata marginale sia dal punto di vista economico che da quello produttivo. E questo nonostante sia stata in passato una delle colture principali della Sicilia. Stiamo parlando della frutta in guscio, mandorle, pistacchi, nocciole, noci e carrube che stanno registrando nella nostra Isola una significativa crescita di investimenti e superficie coltivata. Gli agricoltori ci credono, decisamente meno la Regione che finora non si è preoccupata di sostenere il comparto con idonei strumenti. Lo ha ammesso pure il dirigente generale Dario Cartabellotta durante l’incontro che si è svolto a Palermo nei locali dell’assessorato regionale all’Agricoltura lo scorso 12 giugno con il Coordinamento regionale della filiera frutta in guscio siciliana: «Va riconosciuto – ha dichiarato Cartabellotta – che negli ultimi decenni,…

Pagana e Foti temono il disimpegno delle somme del Psr. Bandiera replica: non si corre questo rischio

Psr Sicilia

(di Redazione) «Bandi scritti letteralmente con i piedi, agricoltori a bocca asciutta nonostante gli investimenti, una pioggia di ricorsi e misure totalmente insufficienti a coprire i beneficiari. Ad esempio per la misura 10.1b del Psr ci sono domande accolte in graduatoria per oltre 164 milioni per il quinquennio, a fronte di una disponibilità di soli 25 milioni di euro. Il nuovo Psr è servito addirittura a pagare la passata programmazione. Gli agricoltori sono le vere vittime di una politica e di una burocrazia folle e irresponsabile». A dichiararlo è la deputata del Movimento 5 Stelle all’Ars Elena Pagana a margine dell’audizione in commissione Commissione Attività produttive voluta insieme alla collega Angela Foti, cui era stato invitato l’assessore regionale all’agricoltura Bandiera. L’audizione era stata convocata per…

Vino siciliano in bianco e nero: dalla crisi di quello comune alle performance delle Doc | Video

(di Angela Sciortino) Proseguiamo con il nostro nuovo format in studio che va in diretta su Facebook e in differita sul sito web. Per questo secondo appuntamento è stato approfondito il tema del vino con Vincenzo Cusumano, il direttore dell’Irvo, l’Istituto regionale del vino e dell’olio. Siamo partiti dalla crisi del vino comune, quello che un tempo veniva chiamato vino da tavola, per arrivare ai numeri delle Doc siciliane. Abbiamo così appreso che la Doc Sicilia marcia a ritmi sostenuti facendo registrare a un anno esatto di distanza un incremento di poco meno del 30 per cento del prodotto certificato. Buone performance anche per la Doc Etna (+11,83 per cento), la Doc Pantelleria (+11,25 per cento) la Doc Menfi (+14,31 per cento). Preoccupante, invece, il…

Psr 2014-2020, graduatorie definitive da rivedere con il soccorso istruttorio

soccorso istruttorio

(di Angela Sciortino) Arriva il soccorso istruttorio per molti degli esclusi dalle graduatorie provvisorie del Psr 2014-2020. Nel decreto a firma del dirigente generale Dario Cartabellotta pubblicato sul sito del Psr Sicilia 2014-2020 lo scorso 30 maggio, si avvisa che c’è tempo fino al 29 giugno per presentare l’istanza di riesame finalizzata alla revisione delle posizioni in graduatorie definitive relative di alcune sottomisure e operazioni. Si tratta della 1.1 (formazione professionale), la 6.1 (giovani), 6.2 (attività extra-agricole), la 6.4.a (agriturismo in de minimis), 7.2 e 7.5 (entrambe relative alle infrastrutture nei villaggi rurali), 16.3 (condivisione di impianti e risorse) e 16.4 (farmers market e simili).  Tra queste c’è la famigerata 6.1, la sottomisura da 65 milioni di euro destinata ai giovani imprenditori. Messa a bando a…

Modelli agricoli ecosostenibili. Dalla proposta di legge all’Ars, agli incontri esplorativi

agricoltura modelli sostenibili

(di Luigi Noto) Sarà possibile la svolta dell’agricoltura siciliana seguendo modelli ecosostenibili? Sono in tanti a crederci e a lavorare in questa direzione. Dopo gli incontri tenuti nei mesi scorsi nella Sala Rossa dell’Ars, lo scorso 6 giugno, presso l’assessorato regionale all’agricoltura, si è tenuta la riunione del tavolo tecnico promosso dalla deputata regionale del Movimento 5 Stelle, Valentina Palmeri, che è anche promotrice di un disegno di legge regionale finalizzato, appunto, allo sviluppo di modelli agricoli ecostenibili e al totale divieto dell’uso del glifosate.  Questa volta il confronto, dopo avere interessato in un primo momento gli ambientalisti, la società civile e i rappresentanti degli agricoltori (non sempre presenti, per la verità), si è spostato verso le istituzioni.  Al tavolo hanno preso parte l’assessore all’Agricoltura,…

Al via, sotto buoni auspici, la campagna dell’uva da tavola di Mazzarrone Igp

uva da tavola Mazzarrone

(di Luigi Noto) L’anno scorso è stato un disastro. A molti produttori di uva da tavola di Mazzarrone Igp, il fenomeno del cracking ha letteralmente decimato il raccolto.  L’annata 2019, invece, a sentire Gianni Raniolo, presidente del Consorzio di tutela dell’uva da tavola di Mazzarrone Igp che nei giorni scorsi ha annunciato ufficialmente l’avvio della stagione dell’uva a marchio con le varietà Victoria e Black Magic, “si apre sotto auspici piuttosto entusiasmanti“. «Abbiamo registrato, è vero – spiega Raniolo – una quindicina di giorni di ritardo sulla prima raccolta, ma la qualità delle uve siciliane si presenta di livello pregiato. La fioritura è stata ottima e le operazioni di acinellatura sono state eseguite con facilità; ciò ha comportato uno sviluppo veramente armonioso di ogni singolo…

Vigneti, on line bando da 20 milioni di euro per ristrutturare e riconvertire i vigneti

ristrutturazione vigneti

(di Redazione) Venti milioni di euro da destinare alle aziende vitivinicole siciliane che vorranno ammodernare e orientare verso il mercato i vigneti siciliani. Lo prevede il bando a valere sull’Ocm Vino (i fondi destinati dalla Ue al comparto vitivinicolo) pubblicato questa mattina sul sito del Dipartimento Agricoltura, al quale sarà possibile accedere fino al 1 luglio 2019. Il contributo sarà pari al 50 per cento del progetto ritenuto ammissibile, elevabile sino al 60 per cento per le zone ad alta valenza ambientale. Si è puntato sulla qualità: le uve provenienti dai vigneti realizzati attraverso le iniziative di riconversione e ristrutturazione dovranno infatti essere obbligatoriamente destinate alla produzione di vini Doc o Igt. «Così come per gli altri comparti dell’agricoltura, anche il comparto vitivinicolo è oggetto di…

Distretto Agrumi di Sicilia, rinnovato il Cda. Argentati: puntiamo in alto

Distretto Agrumi

(di Redazione) Tempo di bilanci per associazioni, coop, consorzi e sodalizi economici di varia natura. La scadenza vale anche per il Distretto Agrumi di Sicilia che lo scorso venerdì 31 maggio ha riunito l’assemblea dei soci al Gelso Bianco di Catania e, dopo avere approvato il bilancio 2018, ha eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione, composto da tredici consiglieri e due uditori.  Il nuovo Cda, la cui composizione è stata suggerita dal presidente del Distretto, Federica Argentati, è composto, come da statuto, da 6 componenti tra i presidenti dei Consorzi di Tutela delle produzioni Dop e Igp, e delle produzioni biologiche e i rappresentanti indicati dalle associazioni di categoria, nonché sei membri individuati tra le professionalità presenti all’interno delle imprese associate. «In più – spiega…

1 2 3 43

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.