Privacy Policy
Home / Agricoltura / Apicoltura come professione. Un corso di primo livello a Balestrate (Pa)

Apicoltura come professione. Un corso di primo livello a Balestrate (Pa)

apicoltura 2

(di Angela Sciortino) Il meraviglioso mondo delle api. Una società matriarcale perfetta dove ciascun individuo ha un ruolo che è perfettamente integrato con quello degli altri suoi simili che fanno parte della medesima famiglia, nome che evoca armonia e che viene dato alla colonia che condivide la stessa casetta.

Per diventare apicoltore ci vuole tanta esperienza e capacità di osservazione. E soprattutto tanta dedizione e altrettanta sensibilità. Ma se ben fatto, il lavoro con le api può essere ripagato con una discreta soddisfazione economica che dipende però – è meglio saperlo prima – dalle condizioni meteo, come tutte le attività agricole che si svolgono sotto il cielo.

Per acquisire tutte le nozioni teoriche e pratiche fondamentali per la gestione produttiva degli alveari e poter trasformare una passione o un hobby in un’attività produttiva capace di generare reddito, la Federazione Apicoltori Italiani, in collaborazione con il Centro di Aggregazione Giovanile “M. D’Aleo – G. Bommarito – P. Morici” di Balestrate, in provincia di Palermo, ha organizzato dal 28 al 30 settembre un corso di apicoltura di primo livello rivolto a quanti vogliono intraprendere l’attività di apicoltore.

«Per iniziare a svolgere questa attività – sottolinea Vincenzo Stampa, apicoltore di lungo corso e presidente di Fai Sicilia – occorrono alcune conoscenze di base sulla vita e l’organizzazione delle api, sulla disponibilità di pascoli, sulla gestione delle attrezzature sugli sbocchi professionali e commerciali, tutte nozioni che i nostri docenti, apicoltori di lunga esperienza e soci della Federazione apicoltori italiani della Sicilia, possono facilmente fornire».

Il programma del corso di apicoltura prevede lezioni teoriche al mattino e esercitazioni pratiche nel pomeriggio su biologia e comportamento delle api, tecniche di conduzione dell’allevamento, scelta e gestione delle attrezzature, scelta dei pascoli e gestione del laboratorio, normativa fiscale.

La partecipazione è aperta a tutti, il costo complessivo è di 120 euro. Nel prezzo è compresa la fornitura di coffee break, pranzo a buffet, maschera protettiva e tuta monouso. A chiusura del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione e le lezioni dei relatori verranno trasferite nelle chiavette personali dei corsisti.

Per l’iscrizione occorre compilare i moduli da richiedere all’associazione e versare la quota di iscrizione di € 60 euro. 

Per informazioni rivolgersi a: Giuseppe Marinaro 393 1250126, Vincenzo Stampa 328 2370653, Gianni Orso 333 4728853