Privacy Policy
Home / News / Altre risorse per i Gruppi di Azione Locale? Non ora, ma presto possibile se si fa concertazione

Altre risorse per i Gruppi di Azione Locale? Non ora, ma presto possibile se si fa concertazione

Gal Gruppi di Azione Locale

Il direttore del Gal Tirrenico, architetto Roberto Sauerborn, ha inviato a siciliarurale.eu una nota che si riferisce al “pezzo” pubblicato su questo giornale che aveva come argomento il ruolo dei Gal nella promozione della cultura in Sicilia. Certi che ogni contributo al dibattito culturale che riguardi il ruolo degli enti nello sviluppo del territorio vada valorizzato e discusso, pubblichiamo di seguito il testo della nota inviataci da Sauerbon.

In merito all’articolo per la diffusione della cultura attraverso i Gruppi di Azione Locale (Gal), a firma di Luigi Noto, è bene precisare che, con riferimento alla nascente Rete Cultura dei Gal siciliani e alla connessa notizia di 200 milioni che saranno destinati alla cultura per loro tramite, è bene fare presente che già l’AdP (l’Autorità di Piano, ndr) nazionale prevede che ai Gal vadano assegnate risorse sui due/più fondi Fest (addirittura 5 milioni solo su Fesr per ogni Gruppo di Azione Locale) Feasr, Fse in maniera paritaria (la differenza è legata alla scelta del fondo guida per cui ogni Gal opta). Ebbene, per previsti 200 milioni, si tratta di concertare (finalmente) tale previsione a partire dal Governo regionale, nazionale ed europeo nell’ambito del Fesr, dove i Gal grazie al Clld (Community-Led Local Development) possono ‘attingere’ a favore dei territori. Infatti, sino ad oggi la dotazione assegnata ai Gal, specie sul Fesr, è stata decisa in totale autarchia burocratica, senza nessun rispetto del Reg Ue che ci mette nella condizione di diritto per discuterne: sorvolo, qui, sui motivi e ‘disattenzioni’. Crediamo ed auspichiamo, così, che oggi i Gal siciliani possano riuscire ad avere l’ascolto e l’attenzione adeguati alla loro capacità sociale di diffusione della strategia partecipativa e, così, aprire un dialogo-confronto diretto anche con la Ue per discutere del  merito della Nuova Programmazione, per la riformulazione in corso del Psr e degli altri strumenti indiretti.

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.