Privacy Policy
Home / Eventi / Presto in pista le misure Psr Sicilia e Feasr del Gal Nebrodi Plus

Presto in pista le misure Psr Sicilia e Feasr del Gal Nebrodi Plus

Forum Gliaca Gal Nebrodi Plus

(di Redazione) Informazione ed approfondimento su due segmenti che hanno l’obiettivo condiviso della crescita e sviluppo del territorio. Con questo obiettivo è stato organizzato dal Gal Nebrodi Plus il Forum di animazione che si è tenuto ieri, 28 giugno, presso la Riviera del Sole a Gliaca di Piraino. Oggetto di discussione durante l’incontro sono state le misure che prossimamente saranno messe a bando, dal Gal Nebrodi Plus, e alle quali potranno accedere sia pubblici che privati.

Inoltre, l’occasione è servita per presentare al territorio la prima esperienza delle Terre Di Dioniso – Rete del Gusto e dell’Accoglienza del costituendo Contratto di Rete che si è sviluppato sul territorio nebroideo.

Numerosa la partecipazione degli amministratori locali e delle imprese del territorio. I lavori sono stati aperti dal Presidente del Gal Nebrodi Plus, Francesco Calanna, a seguire i saluti istituzionali del sindaco di Piraino, Maurizio Ruggeri e gli interventi tecnici del direttore del Gal Nebrodi Plus, Giuseppe Mazzullo e della coordinatrice del Contratto di Rete, Giusi Maniaci.

Di grande interesse la descrizione delle misure che saranno attivate a valere sui fondi del Psr Sicilia e specificatamente sul Fondo Fears che per ambito tematico saranno così ripartite:

  • Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali (agro-alimentari, forestali, artigianali, manifatturieri): con la misura 6.4.a per un importo di 1.466 mila euro comprensivo del cofinanziamento privato e la misura 6.4.c con ulteriori 1.466 mila euro comprensivo del cofinanziamento privato. Entrambe le misure sono interamente dedicate agli operatori privati.
  • Turismo sostenibile: con la misura 7.5.a per un importo complessivo di un milione di euro e la misura 16.3 per un importo di 377 mila euro. Entrambe interamente destinate al pubblico e al mondo dell’associazionismo.
  • Valorizzazione di beni culturali e patrimonio artistico legato al territorio: con la misura 7.6.a per un importo complessivo di 900 mila euro per gli operatori pubblici ed il mondo dell’associazionismo.

Le risorse legate al fondo Fesr saranno oggetto di un ulteriore momento di animazione, in quanto non saranno di imminente pubblicazione.

La virtuosa esperienza del contratto di “Rete turistica del Gusto e dell’Accoglienza”, promossa dal Gal Nebrodi Plus nella precedente programmazione e che oggi “cammina” autonomamente sulle gambe di diversi imprenditori dell’area dei Nebrodi supportati dalla Federazione Agricoltori Siciliani, è stata illustrata da Giusi Maniaci. La rete è un contratto di collaborazione fra privati, in forza del quale questi ultimi perseguono lo scopo di accrescere, individualmente e collettivamente, la propria capacità innovativa e la propria competitività sul mercato e, si obbligano, sulla base di un comune programma di rete, alla valorizzazione, promozione e commercializzazione della tipicità, unicità ed irripetibilità delle risorse naturali, turistiche ed enogastronomiche del territorio dei Nebrodi.