Privacy Policy
Home / Bio / Pianificazione strategica per il Biodistretto dei Nebrodi, incontro a Capo d’Orlando

Pianificazione strategica per il Biodistretto dei Nebrodi, incontro a Capo d’Orlando

Biodistretto-dei-Nebrodi

(di Luigi Noto) «Sui Nebrodi si realizzano tanti prodotti d’eccellenza, ma la loro valorizzazione non può prescindere dalla riqualificazione territoriale, dalla qualità dell’ambiente, del paesaggio e dalla sostenibilità, anche economica, dei luoghi che per troppo tempo i Nebrodi hanno trascurato». La pensa così Francesco Calanna, presidente del Gal Nebrodi Plus, la società di gestione della strategia Leader del Psr Sicilia che insieme al Comune di Mirto e all’associazione Città del Bio, ha organizzato l’incontro di presentazione delle “Linee Guida per il Piano Territoriale Strategico del Biodistretto dei Nebrodi”.

L’incontro che si svolgerà a Capo d’Orlando il prossimo 5 maggio alle 9, presso la foresteria di Villa Piccolo, segue la presentazione del documento propedeutico alla programmazione territoriale che è avvenuta in occasione della manifestazione dello scorso marzo “Firenze Bio” dove ha suscitato notevole interesse e ampio apprezzamento.

«Le Linee Guida per il Piano Territoriale Strategico del Biodistretto dei Nebrodi rappresentano un documento valido ad orientare ed approfondire strategie ed azioni per la valorizzazione delle nostre produzioni e dei nostri produttori di eccellenze territoriali», dichiara Francesco Calanna. Che continua: «Nella convinzione che il Biodistretto dei Nebrodi e la pianificazione strategica da esso derivante possano essere di grade aiuto per la crescita più equilibrata del nostro territorio, occorre intraprendere un percorso di pianificazione realmente strategica dei nostri territori, che sia innovativa e abbandoni le vecchie logiche utilitaristiche mettendo, invece, al centro la relazione tra l’uomo e il territorio, tra le produzioni ed i luoghi, tra il commercio e il mercato di approvvigionamento, tra le infrastrutture materiali e immateriali, sia sul piano locale che su quello globale».