Privacy Policy
Home / Agricoltura / Ecco la road map dei pagamenti secondo gli impegni di Agea

Ecco la road map dei pagamenti secondo gli impegni di Agea

logo Agea

(di Redazione) Pure l’assessore Edy Bandiera ha perso la pazienza. Di fronte all’agricoltura siciiana alla canna del gas, i tempi biblici per l’erogazione dei contributi da parte di Agea rappresentano una vera iattura. E l’assessore regionale all’agricoltura durante un recente incontro con sindaci, agricoltori e associazioni di categoria sul tema, appunto del mancato pagamento da parte di Agea di diverse Misure del Psr ha anche osservato: «Il fatto che nelle passate settimane siano stati sbloccati 40 milioni di euro, che interessano circa 4.300 aziende, non ha indotto al rilassamento del Governo Regionale, anzi, è stata l’ulteriore conferma che è tempo di agire e di porre in essere ogni iniziativa utile per dirimere questa problematica».

L’assessore Bandiera ha riferito che durante l’incontro avuto a Roma con il direttore generale di Agea, Gabriele Papa Pagliardini, insieme allo staff del Sian (Sistema Informativo Agricolo Nazionale) e di Sin, la società che gestisce il Sistema Agricolo Nazionale, siano stati presi impegni precisi per rispettare già da questa settimana un calendario di pagamenti automatizzati. Nello specifico questi gli impegni di Agea: entro fine febbraio sblocco dei pagamenti relativi alla Misura 10.1.d “Pagamenti per impegni agro-climatico-ambientali – salvaguardia del paesaggio tradizionale e delle superfici terrazzate per il contrasto dell’erosione e del dissesto” (annualità 2016): tra la 1° e la 2° settimana di marzo la Misura 13 “Indennità compensativa a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici” (annualità 2017); entro metà marzo la Misura 12 “Indennità Natura 2000 e indennità connesse alla direttiva quadro sulle acque” (annualità 2016) ed entro fine marzo l’annualità 2017.

Per quanto riguarda, invece, le procedure dei pagamenti non automatizzabili (i cosiddetti pagamenti manuali), l’Assessore ha chiesto e ottenuto che vengano direttamente in Assessorato i tecnici di Agea, per avviare un necessario raccordo tra questi e i funzionari dell’Assessorato, con l’obiettivo di porre fine ai perduranti problemi di procedure e di comunicazione che, troppo spesso, hanno finito per lasciare inevase molte delle richieste avanzate nel corso degli anni dagli uffici dell’Assessorato.

«C’è infine – ha aggiunto Bandiera – una parte di ritardi da attribuire ai “pesanti adempimenti ereditati dalle scelte precedenti che riguardano il Psr, che oggi non ci consentono di tornare indietro». Ma non tutto sembrerebbe perduto: Bandiera il prossimo 13 marzo si recherà a Bruxelles, insieme al neo Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura, Carmelo Frittitta, per chiedere la possibilità di alleggerire quanto più possibile l’intera vicenda Psr.

Intanto sono state avviate le procedure per stilare una convenzione con Agea – per la quale è già disponibile una dotazione finanziaria – che riporti in Assessorato l’assistenza tecnica. Afferma l’assessore: “Vogliamo dotare anche gli uffici provinciali di alcune unità così da mettere in campo, in tempi brevi, una task force che consenta di intensificare il lavoro e superare questa vera e propria emergenza pagamenti”.