Privacy Policy
Home / Archivio per Categoria “News” (Page 2)

Archivi

Misura 4.1 del Psr, pubblicata la graduatoria definitiva. Poco più di 600 gli ammessi

misura 4.1 Psr Sicilia

(di Redazione) È stata pubblicata la graduatoria definitiva della sottomisura 4.1 del Psr 2014-2020 “Sostegno a investimenti nelle aziende agricole”. Al bando, emanato a dicembre 2016 e con una dotazione di 100 milioni di euro, hanno risposto 2574 aziende, ma di queste per vari motivi 1335 sono state escluse nella prima versione della graduatoria pubblicata a novembre scorso. In questa nuova graduatoria definitiva, 616 le domande delle aziende agricole dichiarate ammissibili, ma ad essere finanziate saranno poco più di cento con un contributo variabile dal 50 al 70% a fondo perduto per acquisto dei terreni, costruzione e ristrutturazione di fabbricati, realizzazione di nuovi impianti colturali, miglioramento fondiario, costruzione di serre e ancora acquisto di macchine e attrezzature agricole. Molti gli esclusi: 1154 le richieste non…

Agrorà Innovation: sfida finale tra 10 idee d’impresa innovative in agrumicoltura

Agrorà innovation

(di Redazione) Dal reimpiego degli scarti di produzione agli itinerari rurali, dall’agricoltura sociale condivisa alla lotta biologica integrata, dalla produzione di bibite a base di agrumi alla valorizzazione di strutture rurali, sino nuove modalità di promozione on line delle eccellenze agrumicole. Sono state selezionate le migliori 10 proposte fra quelle pervenute ad “Agrorà Innovation”, la call per idee di impresa innovative nell’ambito della filiera agrumicola siciliana, lanciata sul portale Agrorà, nell’ambito del progetto “Social Farming. Agricoltura sociale per la filiera agrumicola siciliana 2.0”, realizzato dal Distretto Agrumi di Sicilia e Alta Scuola Arces con il contributo non condizionato di The Coca-Cola Foundation. Le 10 proposte selezionate saranno illustrate dal vivo giovedì 28 giugno, dalle ore 9 alle ore 13, alla Città della Scienza di Catania,…

Misure a superficie del Psr: dal tavolo tecnico uno spiraglio per i pagamenti

Castagna-Cia

(di Angela Sciortino) Quattro anni di rimpalli di responsabilità tra Assessorato regionale all’Agricoltura e Agea, l’organismo pagatore nazionale. Senza che i premi destinati alle aziende agricole per il biologico e l’agroambiente venissero sbloccati. Un’attesa tanto lunga e insopportabile che ha fatto minacciare la Cia-Agricoltori Italiani della Sicilia di scendere in piazza sia a Palermo che a Roma. Quattro anni di attesa aggravati dalla fatto che ci sono voluti ben due mesi per costituire e insediare un tavolo tecnico sulle misure a superficie del Psr dove affrontare le questioni irrisolte e dove magari trovare soluzioni praticabili. Non sarà risolutivo, ma come afferma in una nota la Cia siciliana, si apre almeno uno spiraglio, visto che l’assessore Edy Bandiera ed il dirigente generale Carmelo Frittitta hanno concretamente…

Maltempo, nelle aree interne vera calamità. Confagri e Coldiretti lanciano Sos

calamità

(di Redazione) Strade poderali, interpoderali e comunali distrutte, ampi smottamenti capaci di cambiare la conformazione dei fondi agricoli, raccolti azzerati, corsi d’acqua ingrossati e usciti dall’alveo che sono straripati sui terreni agricoli. Nelle aree interne dell’isola, e soprattutto nelle provincie di Caltanissetta e di Enna, è iniziata la conta dei danni causati dalle piogge dei giorni scorsi. Il quadro che si mostra ai tecnici della Coldiretti che stanno monitorando il territorio, è davvero desolante. Queste piogge, si legge in una nota dell’organizzazione agricola, stanno rendendo non commercializzabile il grano: perdita di colore e muffe sono l’evidente primo risultato delle avversità atmosferiche. Alla crisi di mercato, dunque, si è così aggiunta la calamità. Nell’area del Vallone, colpiti interi territori comunali, da Mussomeli, Milena, Vallelunga e Villalba….

Sottomisura 16.1 del Psr, a Palermo e Catania due incontri informativi

sottomisura 16.1

(di Angela Sciortino) Due incontri informativi. Il primo a Palermo, il secondo a Catania. Entrambi aperti a tutti, sullo stesso tema e con il medesimo obiettivo: informare a tutti i soggetti interessati ad attuare progetti innovativi in Sicilia del bando della sottomisura 16.1 – 2° fase del Programma di Sviluppo Rurale del Psr 2014-2020 che dovrebbe essere pubblicato a metà agosto. Il primo dei due incontri si terrà mercoledì 27 giugno alle ore 9.30 presso Aula Magna Gian Pietro Ballatore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Agroalimentari e Forestali dell’Università degli Studi di Palermo. Il secondo è programmato per venerdì 29 giugno ore 9.30 presso l’Università degli Studi di Catania, Aula Magna Polo Bio Scientifico. Ai due incontri, che serviranno ad illustrare ai potenziali beneficiari e ai…

Agrumi, obiettivo export arance rosse di Sicilia in Cina a febbraio 2019

(di Redazione) L’obiettivo è ambizioso, ma non impossibile da raggiungere anche se i tempi, conoscendo le burocrazie dei paesi interessati, sono un po’ stretti. E consiste nel portare le arance rosse di Sicilia in Cina per il prossimo febbraio attraverso i marketplace di Alibaba, il gigante cinese dell’e-commerce pronto a commercializzare le arance siciliane in un mercato di dimensioni vastissime. Ma per riuscirci è necessario usare che venga autorizzato il trasporto aereo e che i rigidi protocolli fitosanitari imposti dalla Cina prevedano la possibilità di effettuare in magazzino il “cold treatment” il sistema di sanificazione a freddo. Di questo si è parlato al seminario “E-commerce per l’ortofrutta di qualità” che si è svolto nei giorni scorsi al Maas (Mercati Agroalimentari all’ingrosso Sicilia) di Catania, nell’ambito…

Ancora ritardi per premi di bio e agro-ambiente. La protesta degli allevatori

protesta allevatori

(di Angela Sciortino) Dilaga la protesta degli allevatori in Sicilia. Schiacciati dalla crisi, ma soprattutto consumati dalla lunga (e vana) attesa dei pagamenti dei premi previsti dal Psr 2014-2020 per biologico e pagamenti agro-ambientali, un gruppo di imprenditori del comparto zootecnico da diversi giorni occupa la sala consiliare del Comune di Nicosia, in provincia di Enna. Due giorni fa alla protesta si sono pure associati altri allevatori della provincia di Messina che, stanchi di inutili attese, di rassicurazioni beffarde e di snervanti rimpalli di responsabilità tra Regione Sicilia e Agea (l’ente che eroga i fondi comunitari), hanno deciso di occupare il Municipio di Castel di Lucio. E come una valanga che trascina tutto quello che incontra, la protesta adesso ha anche coinvolto gli allevatori di…

Siccità e stagioni pazze, crolla la produzione di grano duro siciliano

grano duro siciliano

(di Redazione) Prima la siccità che ha influito pesantemente sulla resa, poi le inattese e abbondanti piogge della tarda primavera che potrebbero danneggiare con funghi e muffe il già esiguo raccolto. Rischia di essere un’annata disastrosa quella del grano duro siciliano. Dai primi raccolti arrivano, infatti, dati abbastanza sconfortanti, con un crollo della resa per ettaro che in media si attesta sul 40 per cento. La qualità resta buona, a volte è pure eccellente. La mietitrebbiatura andrà avanti ancora per qualche settimana, ma si può già fare un primo bilancio che tiene conto anche dei prezzi, al momento bassissimi e al di sotto dei costi di produzione, ma che sono destinati a salire visti anche gli scenari internazionali. I dati forniti dalla Cia Sicilia Occidentale…

Dal miele al mead, bevande fermentate nuova frontiera dell’alveare

mead miele

(di Angela Sciortino) Dalle api non solo miele, polline, propoli, veleno e il gratuito servizio dell’impollinazione naturale. Ora si cerca di recuperare l’arte antica della produzione dell’idromele (o idromiele), una bevanda alcolica la cui origine si fa risalire risalire al 6500 – 7000 a.C., periodo in cui sono stati datati alcuni recipienti in terracotta ritrovati in Cina che mostravano la presenza di miele, riso e composti organici associati alla fermentazione. L’idromele era molto usato anche dalle popolazioni del Nord Europa che addirittura ne mettevano recipienti pieni nelle tombe come riserva del defunto per il Sidhe, l’aldilà celtico. L’idromele sparisce quasi totalmente dall’Europa mediterranea nel Medioevo, quando la diffusione della vigna spiana la strada al consumo del vino. L’interesse per i prodotti alternativi e complementari dell’alveare è…

A Catania con Bioagricoltura sociale focus sulle comunità locali sostenibili

bioagricoltura sociale

(di Redazione) Agricoltura sociale, quindi aperta alle esigenze dei più deboli, ma anche bio. E quindi sostenibile e rispettosa delle risorse del pianeta. È quella rappresentata dall’Associazione nazionale bioagricoltura sociale che ha debuttato ieri pomeriggio a Catania nell’Aula Iannaccone del Dipartimento Di3A dell’università etnea con un convegno sul tema “Bioagricoltura sociale e comunità locali sostenibili”. L’associazione promossa da alcune realtà storiche dell’agricoltura biologica e sociale tra cui l’Aiab, il Biodistretto sociale di Bergamo, la Rete fattorie Sociali Sicilia, il Consorzio di imprese sociali “Mediterraneo Sociale di Napoli, Focus Casa dei diritti sociali di Roma, e alcune centinaia di aziende biologiche, associazioni e cooperative agricole e sociali, proseguirà nella mattinata di oggi il confronto sull’agricoltura, o meglio del diverse forme di agricolture sociali in Europa, approfondendo…

1 2 3 4 27